Donations to the Community of Sant'Egidio are tax deductible
under current regulations

Also this year it can target the 5x1000 to the Community of Sant'Egidio
Write the number 80191770587 in the tax return

Andrea Riccardi: on the web

Andrea Riccardi: on social networks

Andrea Riccardi: press review

change language
you are in: no death penalty - news contact usnewsletterlink

Support The Community

 
October 17 2013 | IRAN

La Stampa: IRAN – Alireza survives after execution. He will be hung again. (IT)

 
printable version

La Stampa

16/10/2013

Iran, sopravvive alla forca
Sarà impiccato di nuovo

Era stato condannato a morte
perché trovato in possesso di droga

Un condannato a morte, portato sulla forca, impiccato e dichiarato morto, in realtà è sopravvissuto. L’uomo adesso versa in condizioni precarie, ma appena si riprenderà - ha deciso il giudice - sarà di nuovo sottoposto all’impiccagione. 

L’efferata storia arriva dall’Iran ed è riportata, secondo l’ong Iran Human Rights, dal sito on-line Jam e-Jam, pubblicato dall’emittente ufficiale di Stato iraniana, Irib. L’uomo, 27 anni, identificato come tale Alireza M. era stato condannato a morte perché trovato in possesso di un chilo di una droga sintetica all’interno della prigione di Bojnord.  

L’esecuzione è durata 12 minuti e al termine il medico legale ha firmato il certificato di decesso e l’uomo è stato trasferito in un obitorio; ma l’indomani, il 10 ottobre scorso (Giornata Mondiale contro la Pena di Morte, tra l’altro) qualcuno si è accorto che Alireza M. Respirava ancora: trasferito in ospedale, le sue condizioni -secondo il sito web - sono soddisfacenti; e «le più felici sono state le figlie» che si erano già preparate al funerale. Poi però la doccia fredda. «È stato condannato a morte da un Tribunale Rivoluzionario e la sentenza sarà effettuata una volta che i sanitari confermeranno che sta sufficientemente bene», ha stabilito un giudice. Di qui l’appello da parte dell’ong alla comunità internazionale: «Alireza M. sia salvato. È già passato una volta attraverso la tortura e il processo disumanizzante di una condanna a morte. Il mondo non deve consentire che accada di nuovo». 

RELATED NEWS
November 20 2017
UNITED STATES

Plans shaping up for this year’s Cities for Life, Cities Against the Death Penalty


Family members of murder victims, death row exonerees, death penalty attorneys, law professors, and religious leaders will join Floridians to celebrate hold vigil to end the death penalty in the State of Florida
November 2 2017
article by Andrea Riccardi

Death Penalty: Horror or Injustice


(Famiglia cristiana) translated in English
October 27 2017
UNITED STATES
From SOUTHERN CROSS - CATHOLIC PASTORAL CENTER

Three bishops reiterate their opposition to the death penalty following resolution of court case


Barbara D. King is the Director of Communications for the diocese of Savannah
October 27 2017
GUATEMALA

Guatemala high court abolishes death penalty in civil cases

October 18 2017

Back from Death Row: Working to End Capital Punishment

October 16 2017
UNITED STATES

U.N. Secretary-General, European Union Ambassador Call for Abolition of “Barbaric” Death Penalty

all related news

ASSOCIATED PRESS
November 28 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
November 12 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
November 11 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
October 24 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
June 4 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
all press-related

VIDEO PHOTOS
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

81 visits

239 visits

54 visits

63 visits

71 visits
all the related media