Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
14 Dicembre 2007 | ITALIA

Comunità di Sant'Egidio

Comunicato stampa per l'abolizione della pena di morte nello stato del New Jersey

 
versione stampabile

IL COLOSSEO SI ILLUMINERA’ PER L’ABOLIZIONE DELLA PENA DI MORTE IN NEW JERSEY.

LO STORICO VOTO IN NEW JERSEY RIFLETTE LA CRESCITA DEL MOVIMENTO PER L’ABOLIZIONE DELLA PENA CAPITALE NEGLI STATI UNITI

IL NEW JERSEY E’ IL PRIMO STATO AD ABOLIRE LA PENA DI MORTE IN USA NEGLI ULTIMI 40 ANNI

Giovedì 13 dicembre il Parlamento del New Jersey ha votato, con 44 voti a favore e 36 contro, l’abolizione della pena di morte e la commutazione della pena in carcere a vita.

In precedenza il Senato del New Jersey aveva votato in favore dell’abolizione.

Il Governatore Jon Corzine deve firmare e ratificare la legge nei prossimi giorni.

Non c’era mai stato un voto simile dal 1965, quando Iowa e West Virginia votarono per l’abolizione della pena capitale.

 Lo storico voto del New Jersey rappresenta un chiaro segno del fatto che la pubblica opinione negli Stati Uniti si sta indirizzando verso l’abolizione della pena capitale.

La pena di morte è stata dichiarata incostituzionale nello stato di New York nel 2004. Da allora le ultime persone detenute sono state tolte dal braccio della morte e il Parlamento dello Stato ha ripetutamente respinto i tentativi di ristabilire la pena capitale.

In Illinois siamo ormai all’ottavo anno della moratoria della pena capitale che fu introdotta nel 2000 in seguito alla preoccupazione per gli errori giudiziari.

Le esecuzioni capitali negli USA sono calate del 60% dal 1999. Anche in Texas, che rappresenta ancora metà delle esecuzioni degli interi Stati Uniti, le esecuzioni sono calate in misura significativa negli ultimi 10 anni.

Le esecuzioni in tutti gli Stati Uniti sono  state sospese ed esiste una Moratoria de facto, in attesa che la Corte Suprema risponda alla eccezione di  costituzionalità della pena capitale suscitata dal Kentuky a proposito dell’iniezione letale.

In California, North Carolina e Tennessee si sta studiando a livello legislativo il problema della pena capitale.

I sondaggi effettuati in molti Stati USA dimostrano che il carcere a vita sta sostituendo la pena capitale come punizione da assegnare per gli omicidi.

Secondo Mario Marazziti, portavoce della Comunità di Sant’Egidio: “E’ un passaggio cruciale che coincide con un momento in cui il mondo intero sta chiedendo che venga dichiarata un Moratoria Universale della pena di morte dall’Assemblea generale dell’ONU.

Si tratta di affermare un nuovo standard di giustizia, una giustizia che deve proteggere e rispettare la vita in tutte le circostanze.

Questo sta avvenendo nel mondo e la decisione del New Jersey rappresenta un segnale importante di come anche all’interno degli Stati Uniti questa cultura si stia affermando e trasformando in legge.

A Roma il Colosseo si illuminerà di una luce speciale quando il Governatore Corzine ratificherà la storica decisione per sottolineare l’importanza di questa decisione e quanto importanti siano i legami di amicizia e collaborazione nel far crescere il livello del rispetto per i diritti umani”.

La Comunità di Sant’Egidio, come è noto, è fortemente impegnata da anni nella battaglia per l’abolizione della pena capitale nel mondo e il 2 novembre 2007 Mario Marazziti ha consegnato, insieme a una delegazione della WCADP, più di 5 milioni di firme raccolte in 153 paesi del mondo dalla Comunità di Sant’Egidio e altre organizzazioni della WCADP, al Presidente dell’Assemblea Generale dell’ONU, Srgian Kerim.

La Comunità di Sant’Egidio è anche lieta di far circolare la dichiarazione rilasciata da Lance Lindsey, Direttore di Death Penalty Focus, che ha dichiarato:

“La decisione del Parlamento del New Jersey di abolire la pena capitale è davvero lodevole. Rappresenta la crescente comprensione che l’esperimento della pena capitale in questo paese è fallito. La pena di morte è uno spreco di risorse pubbliche per la sicurezza; risorse che potrebbero essere spese in efficaci programmi di prevenzione del crimine e in servizi per le vittime. Spero che questa decisione possa ispirare altri Stati ad abbandonare la pena capitale”

 


NEWS CORRELATE
4 Dicembre 2016
FIRENZE, ITALIA
A Firenze seduta solenne del Consiglio Regionale in occasione della Giornata internazionale "Città per la vita, contro la pena di morte"

Riconoscimento alla Comunità di Sant'Egidio per l'impegno nella lotta alla pena capitale


Ritirano il premio il Prof. Adriano Roccucci, segretario generale della Comunità di Sant'Egidio e l'On. Elisabetta Zamparutti, tesoriera dell'Associazione Nessuno tocchi Caino.
1 Dicembre 2016

dal Colosseo

1 Dicembre 2016
da Avvenire

Sant'Egidio. Duemila città si illuminano contro la pena di morte


Il 30 novembre è la Giornata mondiale delle città per la vita, iniziativa nata nel 2002 per abolire la pena capitale
30 Novembre 2016
PARIGI, FRANCIA
In occasione della Giornata delle Città per la Vita e dei 35 anni di abolizione della pena di morte in Francia

Parigi: 30 novembre, ore 19 Incontro per l'abolizione universale della pena di morte, Maison Victor Hugo, 6 Places de Vosges, Paris (Metro Bastille)


Con la Comunità di Sant'Egidio e il movimento dei Giovani per la Pace, alla presenza altre personalità
30 Novembre 2016
LISBONA, PORTOGALLO
Insieme alla Comunità di Sant'Egidio

Lisbona è città per la vita, contro la pena di morte, appuntamento il 30 novembre ore 18, Arco da rua Augusta


Sono molte le città portoghesi che aderiscono alla Giornata delle città per la vita
29 Novembre 2016
BIELORUSSIA
Lo annuncia Andrei Paluda dell'Associazione Viasna. Con la Comunità di Sant'Egidio siamo vicini alla sua famiglia

Apprendiamo con dolore che condanna di Ivan Kulesh è stata eseguita in Bielorussia


Ivan è uno dei condannati per i quali stiamo inviando appelli urgenti
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati