Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
3 Febbraio 2008 | GIAPPONE

Japan

Messi a morte Masahiko Matsubara, Keishi Nago e Takashi Mochida

 
versione stampabile

EFE

               Ajustician a tres reclusos en la horca en Japón

 

Tokio, 1 feb (EFE).- Tres reclusos condenados por asesinato  fueron ahorcados hoy en Japón, según informó el Ministerio nipón de  Justicia, que divulgó sus identidades

               Esta es la primera vez que se aplica la pena capital en Japón en  lo que va de año, en concreto en las prisiones de Tokio, Osaka y  Fukuoka

               La última vez que se había aplicado la pena de muerte fue el 7 de  diciembre cuando, por primera vez, el Gobierno nipón divulgó las  identidades de los presos ejecutados

               En esta ocasión también lo ha hecho. Un portavoz del Ministerio  de Justicia dijo a Efe que los tres ajusticiados fueron Masahiko  Matsubara, de 63 años, ahorcado en Osaka; Keishi Nago, de 37 años,  en Fukuoka, y Takashi Mochida, de 65 años, en Tokio

               Anteriormente Japón se limitaba a anunciar el número de presos  ajusticiados, sin informar sobre sus identidades, pero este  secretismo suscitó críticas

               Alrededor de un centenar de presos están en Japón en el corredor  de la muerte a la espera de ser ajusticiados, algo que en este país  se aplica siempre en la horca y sin aviso previo a los prisioneros

               El año pasado nueve prisioneros fueron colgados en Japón, el  mayor número desde 1977, y, como es habitual, el Gobierno nipón  informó de ello después de acontecido

               Japón, considerado un ejemplo de civilización, mantiene la pena  capital ante la indiferencia de los medios de comunicación, las  protestas de las ONG, y el beneplácito de la población, que según  las encuestas apoya las ejecuciones en los casos de crímenes  crueles.

----------------------------------------------

ANSA

 

PENA MORTE: GIAPPONE; TRE ESECUZIONI PER IMPICCAGIONE

TOKYO, 1 FEB - Tre condanne a morte per   impiccagione sono state eseguite oggi in Giappone. Lo   riferiscono i media locali. Si tratta delle prime esecuzioni   capitali nel Paese quest'anno.       Le condanne sono state eseguite una ad Osaka, un'altra a   Tokyo e l'ultima a Kagoshima, nel sud del Giappone. In totale lo   scorso anno sono stati nove i giustiziati. Il 2007 e' stato   l'anno in cui il Paese ha ripreso a ritmo regolare le condanne   capitali dopo 4 esecuzioni il giorno di Natale del 2006. Fino a   quest'ultima data c'era stata una moratoria de facto, applicata   per quindici mesi, in ragione delle convinzioni abolizionisti   del ministro della Giustizia dell'epoca l'avvocato buddista   Seiken Sugiura. Una volta che Sugiura non ha fatto parte piu'   dell'esecutivo il Giappone ha ripreso le esecuzioni capitali.

----------------------------------------------

Reuters

 

Japan hangs 3 despite protest from lawmaker

 

By George Nishiyama      TOKYO, Feb 1 - Japan hanged three convicted  murderers on Friday despite a last-minute plea by a lawmakers'  group for the executions to be called off

    Those put to death included a 65-year-old man who was jailed  for rape then killed his victim after his release

    The second round of executions in less than two months  prompted the lawmakers, who had appealed to Justice Minister  Kunio Hatoyama in a letter on Thursday to call them off, to  protest that executions in Japan are accelerating

    Hatoyama, who authorised the executions, is a strong backer  of capital punishment and has ordered details of executed  convicts to be released so as to boost public support for it

    "I believe public opinion in our country backs dealing  severely with those who commit serious crimes. It does not at all  mean that Japan takes human life lightly," he told parliament

    A previous justice minister refused to allow any hangings due  to his religious beliefs, leaving over 100 inmates on death row

    The men hanged on Friday included a 63-year-old convicted of  strangling two housewives and stealing their money, and a  37-year-old who murdered his sister-in-law and her daughter

    Opinion polls show most Japanese favour capital punishment  despite low crime rates but the lawmakers' group said they run  counter to a U.N. General Assembly call for a moratorium

    "Not even two months have passed since the last execution

This shows that Japan has embarked on a course towards becoming a  country of death penalties," the said in a statement

    Japan executed nine convicts last year, the highest number  since 1976. The United States executed over 40 people last year

    Human rights groups and the United Nations Committee against  Torture say Japanese capital punishment is inhumane because those  on death row are not told when they will be executed until the  day they are hanged

    Many have been on death row for years and some for decades

The men hanged on Friday were convicted of crimes that took place  between five and 20 years ago.

NEWS CORRELATE
4 Dicembre 2016
FIRENZE, ITALIA
A Firenze seduta solenne del Consiglio Regionale in occasione della Giornata internazionale "Città per la vita, contro la pena di morte" e Festa della Toscana, alle ore 11.00, presso il Teatro della Compagnia regionale

Riconoscimento alla Comunità di Sant'Egidio per l'impegno nella lotta alla pena capitale


Ha ritirato il premio il Prof. Adriano Roccucci, segretario generale della Comunità di Sant'Egidio
1 Dicembre 2016

dal Colosseo

1 Dicembre 2016
da Avvenire

Sant'Egidio. Duemila città si illuminano contro la pena di morte


Il 30 novembre è la Giornata mondiale delle città per la vita, iniziativa nata nel 2002 per abolire la pena capitale
30 Novembre 2016
PARIGI, FRANCIA
In occasione della Giornata delle Città per la Vita e dei 35 anni di abolizione della pena di morte in Francia

Parigi: 30 novembre, ore 19 Incontro per l'abolizione universale della pena di morte, Maison Victor Hugo, 6 Places de Vosges, Paris (Metro Bastille)


Con la Comunità di Sant'Egidio e il movimento dei Giovani per la Pace, alla presenza altre personalità
30 Novembre 2016
LISBONA, PORTOGALLO
Insieme alla Comunità di Sant'Egidio

Lisbona è città per la vita, contro la pena di morte, appuntamento il 30 novembre ore 18, Arco da rua Augusta


Sono molte le città portoghesi che aderiscono alla Giornata delle città per la vita
29 Novembre 2016
BIELORUSSIA
Lo annuncia Andrei Paluda dell'Associazione Viasna. Con la Comunità di Sant'Egidio siamo vicini alla sua famiglia

Apprendiamo con dolore che condanna di Ivan Kulesh è stata eseguita in Bielorussia


Ivan è uno dei condannati per i quali stiamo inviando appelli urgenti
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati