Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
3 Febbraio 2008 | ARABIA SAUDITA

Saudi Arabia

Tre birmani messi a morte per furto

 
versione stampabile

ANSA

PENA MORTE: ARABIA SAUDITA, TRE GIUSTIZIATI PER FURTO

 

RIAD, - Le autorita' saudite hanno preso la decisione, in risposta alla crescente ondata di crimini che sta colpendo il paese, di giustiziare tre uomini accusati di furto con scasso in un'abitazione privata della capitale.
I tre uomini, originari della Birmania, sono stati condannati a morte nella citta' della Mecca per aver rubato gioielli d'oro dalla casa di una donna, precedentemente imbavagliata e minacciata con armi da taglio, cosi' da impedirne qualsiasi reazione o richiesta di aiuto. Uno dei tre arrestati aveva gia' precedenti per furto.
Lo scorso febbraio, quattro abitanti dello Sri Lanka sono stati condannati alla decapitazione in luogo pubblico per rapina a mano armata, sanzione definita dall'Osservatorio per i Diritti Umani come una vergognosa pratica.
Le autorita' saudite hanno affermato di voler estendere l'adozione della sharia (la legge islamica) e di volerla applicare alla lettera: una scelta che a loro avviso continuerebbe a garantire pieni diritti a musulmani e non musulmani.

______________________

Reuters

Saudi Arabia executes three Myanmar men for burglary

RIYADH,  - Saudi Arabia took the unusual step on Wednesday of executing three men for burgling a home and robbing its owner at knifepoint, in a sign of concern in the strict Islamic state over rising crime.
The three men from Myanmar were put to death in Mecca for stealing gold jewellery from the house of a woman who they had tied up to prevent her calling for help and threatened with knives, the official Saudi News Agency said.
It said the men sold the jewellery and one of them had carried out previous thefts.

Saudi Arabia usually carries out executions by public beheading for murder, rape, drug smuggling and, increasingly, armed robbery.
Four Sri Lankans were beheaded last February for armed robbery after what U.S.-based Human Rights Watch called a sham trial. The men told the group they were driven by poverty.

Saudi Arabia says it is implementing Islamic sharia law to the letter and that sharia ensures full rights for Muslims and non-Muslims, who must abide by the laws of the desert country.
The Saudi media has talked about a wave of crime which is often blamed on expatriate labour, who account for some 7 million of the 24 million population.

Saudi Arabia suffers sharp disparities in the distribution of wealth.
Ordinary Saudis and foreigners have suffered a rise in the basic cost of living over the past year, as inflation hit 6.5 percent in December.
But the country, an absolute monarchy ruled by the Saudi royal family, is enjoying windfall profits from high oil prices.

(Reporting by Andrew Hammond)

NEWS CORRELATE
3 Marzo 2017
CITTÀ DEL VATICANO, CITTÀ DEL VATICANO

Il Vaticano all' Onu ribadisce il suo no alla pena di morte, non si fa giustizia uccidendo


L'intervento di Mons. Jurkovic a Ginevra
1 Febbraio 2017
FILIPPINE

Filippine: fermezza dei vescovi contro la pena di morte


Il Vangelo della vita è il cuore del messaggio di Gesù
4 Dicembre 2016
FIRENZE, ITALIA
A Firenze seduta solenne del Consiglio Regionale in occasione della Giornata internazionale "Città per la vita, contro la pena di morte" e Festa della Toscana, alle ore 11.00, presso il Teatro della Compagnia regionale

Riconoscimento alla Comunità di Sant'Egidio per l'impegno nella lotta alla pena capitale


Ha ritirato il premio il Prof. Adriano Roccucci, segretario generale della Comunità di Sant'Egidio
1 Dicembre 2016

dal Colosseo

1 Dicembre 2016
da Avvenire

Sant'Egidio. Duemila città si illuminano contro la pena di morte


Il 30 novembre è la Giornata mondiale delle città per la vita, iniziativa nata nel 2002 per abolire la pena capitale
30 Novembre 2016
PARIGI, FRANCIA
In occasione della Giornata delle Città per la Vita e dei 35 anni di abolizione della pena di morte in Francia

Parigi: 30 novembre, ore 19 Incontro per l'abolizione universale della pena di morte, Maison Victor Hugo, 6 Places de Vosges, Paris (Metro Bastille)


Con la Comunità di Sant'Egidio e il movimento dei Giovani per la Pace, alla presenza altre personalità
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

6 visite

4 visite

6 visite

5 visite

5 visite
tutta i media correlati