Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
18 Marzo 2008 | GUATEMALA

Guatemala

Il veto del Presidente blocca per il momento la legge che avrebbe reintrodotto la pena capitale.

 
versione stampabile

Associated Press

GUATEMALA: Veto keeps Guatemala executions on hold

Guatemalan President Alvaro Colom on Friday vetoed a bill that would have reinstated capital punishment and given the president the power to commute death penalty sentences.
There are 34 prisoners in limbo on death row after a high court in 2002 suspended executions, ruling that presidential reprieves on death penalty cases were unconstitutional.
The vetoed measure, approved overwhelmingly in February by lawmakers, would have given Colom the authority to decide whether the prisoners in question are executed by lethal injection or have their sentences commuted to the maximum 50 years in prison.
"If (the death penalty) were a disincentive, we would reinstate it," Colom said. "But we have studied cases in various states in the United States, and it doesn't dissuade" crime.
The Catholic Church and European embassies openly opposed the law, saying it would violate human rights.
But various newspaper polls indicated more than 90 percent of Guatemalans favor capital punishment, and the measure was backed by 140 of the legislature's 158 members in February.
Otto Perez Molina of the conservative Patriotic Party, who was the runner-up to Colom in November elections, criticized the veto.
"He's taking things backward even though his own party supported the measure in Congress," Perez said.
Lawmakers can override Colom with a two-thirds supermajority.
Colom said "strengthening security institutions" is the best way to fight crime in Central America's most violent country, where gangs are rampant and as few as 2 % of more than 5,000 homicides a year are solved.
The last time Guatemala executed a prisoner was in 2000, when 2 members of a kidnapping ring were executed by lethal injection on live television.

Guatemala is a signatory to the Inter-American Convention on Human Rights, which requires that those sentenced to capital punishment be given the right to appeal for a pardon from the president or other authority.

NOTIZIE CORRELATE
27 Novembre 2018
REGNO UNITO
Roma, 28 novembre

IX Incontro internazionale dei ministri della Giustizia per "Un mondo senza pena di morte"


presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari - Camera dei Deputati
27 Novembre 2018
#STAND4HUMANITY

IL 30 NOVEMBRE AL COLOSSEO: CITTA' PER LA VITA , CONTRO LA PENA DI MORTE


Lato Arco di Costantino ore 18
14 Novembre 2018
NEW YORK, STATI UNITI
La Terza Commissione dell'Assemblea Generale dell'ONU ha approvato la risoluzione per la moratoria con 123 voti a favore

Approvata la risoluzione sulla moratoria della pena di morte con un numero maggiore di consensi rispetto al 2016


Un segnale positivo verso l’obiettivo dell’abolizione completa della pena capitale nel mondo!
3 Novembre 2018
La pena di morte in Germania venne applicata fin dal Medioevo. Fu cancellata dall'ordinamento giudiziario della Repubblica Federale nel 1949, mentre nella Repubblica Democratica fu abolita nel 1987

Germania: lo stato tedesco dell'Assia ha eliminato la pena di morte dalla costituzione che la conservava per un'anomalia giuridica


Con il loro voto i cittadini hanno modificato una norma che da 69 anni conservava la pena di morte
18 Ottobre 2018

Vescovi Usa: plauso per la fine della pena di morte nello Stato di Washington


"Ci uniamo ai vescovi cattolici di Washington, alla Conferenza cattolica dello Stato di Washington, alla rete di mobilitazione cattolica e a tutte le persone di buona volontà nell'accogliere favorevolmente questa decisione e perseverare nel lavoro per porre fine alla pena di morte"
12 Ottobre 2018
STATI UNITI

Lo Stato di Washington ha abolito la pena di morte


La Corte suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte “viola la Costituzione” e di conseguenza viene abolita
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati