Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
8 Maggio 2008 | IRAN

Iran

Rinviata l'esecuzione di un minore. Si spera nel perdono della famiglia della vittima

 
versione stampabile

ANSA-REUTERS

IRAN RINVIA ESECUZIONE GIOVANE OMICIDA A 17 ANNI

TEHERAN, 6 MAG - I giudici iraniani hanno ordinato un mese di rinvio per l'esecuzione di un giovane uomo condannato a morte per un omicidio commesso quando era ancora minorenne. Lo scrive un'agenzia di stampa.
Due giorni fa l'Ue aveva chiesto a Teheran di risparmiare la vita del giovane Behnud Shojai, che secondo quanto rivelato dall'organizzazione umanitaria Amnesty International, quando ha ucciso un coetaneo ferendolo con un pezzo di vetro - tre anni fa - era solo diciassettenne. Shojai avrebbe dovuto essere impiccato domani.
Amnesty denuncia che l'Iran avrebbe ucciso almeno 28 imputati bambini dal 1990 e che altri 86 starebbero attualmente nei bracci della morte delle prigioni della repubblica islamica.

 

Adnkronos

IRAN: RINVIATA ESECUZIONE CAPITALE DOPO PROTESTA UE

Teheran, 7 mag. (/dpa) - Le autorita' giudiziarie iraniane hanno rinviato un'esecuzione capitale per la quale era giunta una protesta dell'Unione Europea. Senza riferirsi direttamente all'Ue, l'agenzia stampa Fars ha reso noto oggi che il rinvio dell'esecuzione di Behnoud Shojaee e' stato ordinato dal capo dell'autorita' giudiziaria Hashemi Shahroudi, che starebbe lavorando per un accordo con la famiglia della vittima che eviti la pena capitale.
Shojaee e' stato condannato per aver ucciso un uomo in una rissa avvenuta a Teheran nell'agosto 2005. La presidenza europea, ricordando che il condannato era minorenne all'epoca dei fatti, aveva chiesto una revisione del verdetto, che avrebbe dovuto essere eseguito oggi nel carcere di Evin a Teheran.
Secondo la legge iraniana, i parenti della vittima posso chiedere l'esecuzione del responsabile della morte del loro congiunto oppure accettare un risarcimento in denaro, il cosiddetto "prezzo del
sangue".

 

Reuters

Iran delays young man's execution after EU appeal

TEHRAN, May 6  - Iran's judiciary has ordered a onth's postponement of the execution of a young man sentenced to death for murder, a news agency said on Tuesday, two days after the European Union urged Tehran to spare his life.
Amnesty International had said the execution of Behnoud Shojai, who the rights group said was 17 at the time of the crime three years ago, was planned for Wednesday.
The presidency of the 27-nation EU on Sunday urged the Islamic Republic "to immediately halt the execution (of Shojai) and of all other juvenile offenders on death row."
Iran's Fars News Agency did not mention the EU statement in its report, quoting a deputy public prosecutor in Tehran as saying the execution had been postponed with the agreement of the victim's family.
Under Iran's Islamic law, sharia, the family of the victim can agree to pardon the murderer in exchange for "blood money", or financial compensation, but it was not clear whether this may happen in this case.
Amnesty says Shojai intervened to stop a fight between a friend and another boy, and stabbed the other boy once with a shard of glass after being threatened with a knife.
Amnesty International says that Iran has executed at least 28 child offenders since 1990 and that at least 86 child offenders are now on death row in the country.
All 27 EU states have abolished the death penalty and press for an international moratorium.
Iran rejects accusations it is violating human rights and accuses Western powers of double standards and hypocrisy.
(Reporting by Hossein Jaseb; Writing by Fredrik Dahl; Editing by Matthew Jones)

NOTIZIE CORRELATE
15 Marzo 2019
STATI UNITI
dall'Osservatore Romano

Marazziti: la decisione presa dal nuovo governatore della California, Gavin Newsom, di “mettere uno stop, forse definitivo, alle esecuzioni capitali è un gesto di coraggio politico

14 Marzo 2019
SANT'EGIDIO: PENA DI MORTE

Pena di morte: grande segnale di speranza la sospensione in California, il più grande braccio della morte del mondo

28 Febbraio 2019
Bruxelles

Messaggio di Papa Francesco al "7° Congresso Mondiale della World Coalition Against the Death Penalty


"La pena di morte una grave violazione del diritto alla vita di ogni persona. Non vengano eliminate altre vite, si offra la via del pentimento"
27 Novembre 2018
REGNO UNITO
Roma, 28 novembre

IX Incontro internazionale dei ministri della Giustizia per "Un mondo senza pena di morte"


presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari - Camera dei Deputati
27 Novembre 2018
#STAND4HUMANITY

IL 30 NOVEMBRE AL COLOSSEO: CITTA' PER LA VITA , CONTRO LA PENA DI MORTE


Lato Arco di Costantino ore 18
14 Novembre 2018
NEW YORK, STATI UNITI
La Terza Commissione dell'Assemblea Generale dell'ONU ha approvato la risoluzione per la moratoria con 123 voti a favore

Approvata la risoluzione sulla moratoria della pena di morte con un numero maggiore di consensi rispetto al 2016


Un segnale positivo verso l’obiettivo dell’abolizione completa della pena capitale nel mondo!
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

10 visite

4 visite

5 visite

4 visite

2 visite
tutta i media correlati