Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
10 Maggio 2008 | LIBERIA

Liberia

Il Parlamento vota una legge per il ristabilimento della pena di morte. L'ultima parola al Presidente della Repubblica Ellen Johnson Sirleaf

 
versione stampabile

ANSA

LIBERIA: APPROVATA LEGGE CHE AMPLIA APPLICAZIONE PENA MORTE

MONROVIA, 8 MAG - L'assemblea nazionale della  Liberia ha approvato una legge che estende l'applicazione della  pena di morte, suscitando la preoccupazione delle organizzazioni  per la difesa dei diritti dell'uomo. Lo si e' appreso da una  fonte parlamentare.
I deputati hanno votato una legge che prevede la pena di  morte per le persone colpevoli di furto a mano armata, furto di  veicoli e atti di terrorismo, quando questi crimini provocano la  morte di persone. Per entrare in vigore tuttavia, la legge deve  ancora essere promulgata dal presidente, Ellen Johnson Sirleaf.
La Liberia nel 2005 aveva firmato un protocollo  internazionale nel quale si impegnava ad abolire la pena  capitale, ma questa e' rimasta nell'ordinamento.  Devastata da 14 anni di guerra civile (1989-2003), la Liberia  deve far fronte ad un elevato tasso di criminalita'. A piu'  riprese, la polizia ha domandato pene piu' pesanti per invertire  la tendenza.
''Con la nuova legge - ha detto il portavoce dell'assemblea,  Isaac Red - noi speriamo che la polizia disponga di tutto quello  di cui ha bisogno per liberare la popolazione dall'incubo  dell'insicurezza''.
''La decisione presa dal parlamento non e' buona, perche'  l'Onu e' contro la pena di morte'' ha dichiarato il leader di  una coalizione di movimenti per i diritti dell'uomo, Dempster  Brown.
 

AFP

Liberia: les députés votent pour le rétablissement de la peine de mort

 MONROVIA, 8 mai 2008 - L'assemblée nationale libérienne a  adopté mercredi une loi en faveur de la peine de mort, abolie en  2005, suscitant l'inquiétude des organisation de défense des droits  de l'Homme, a-t-on appris jeudi de source parlementaire.
Les députés ont voté une loi prévoyant la peine de mort pour les  personnes coupables de vol à main armée, vol de véhicule et acte de  terrorisme lorsque ces crimes sont accompagnés de meurtre.
Mais pour  entrer en vigueur, la loi doit encore être promulguée par la  présidente Ellen Johnson Sirleaf.
Dévasté par 14 ans de guerre civile (1989-2003), le Liberia fait  face à un important taux de criminalité. A plusieurs reprises, la  police a demandé des peines plus lourdes pour inverser la tendance.
"La décision prise par le Parlement n'est pas bonne car l'ONU  est contre la peine de mort", a déclaré jeudi à l'AFP Dempster  Brown, qui dirige une coalition de mouvements de défense des droits  de l'Homme.  
"Le Parlement n'a même pas consulté la société civile avant de  prendre cette décision", a-t-il souligné.
En 2005, le Liberia avait signé un protocole international  s'engageant à prendre toutes les mesures en vue d'abolir la peine de  mort. Mais selon des députés, la peine de mort est toujours inscrite  dans les textes.
"Si le président a signé un document, au plan international,  pour abolir la peine de mort, le Parlement n'est pas au courant de  cela. Rien de tel n'a été ratifié par l'Assemblée", a assuré le  porte-parole de l'Assemblée nationale Issac Red.
"Avec la nouvelle loi, nous espérons que la police dispose de  tout ce dont elle a besoin pour libérer la population du cauchemar"  de l'insécurité, a-t-il souligné.
La loi adoptée mercredi prévoit également que les auteurs de vol  à main armée, vol de véhicule et acte de terrorisme ne peuvent pas  être libérés sous caution.
"Jusqu'à présent, notre crainte était la faiblesse de la loi.  Après avoir souffert pour arrêter les criminels, on pouvait les voir  deux jours plus tard dans la rue", a déclaré le porte-parole de la  police Alvin Jask.
"Maintenant que la loi a été adoptée, nous sommes confiants sur  une baisse des vols à main armée", a-t-il conclu.

NEWS CORRELATE
7 Luglio 2017
STATI UNITI
Dopo una vasta campagna mondiale basata sulla preoccupazione per la sua salute mentale e sulla richiesta di abolizione della pena di morte

Apprendiamo con dolore che in Virginia ha avuto luogo l'esecuzione di William Morva


William Morva, 35 anni, è morto alle 9.15 di giovedì nel centro correttivo di Greensville a Jarratt, in Virginia
24 Giugno 2017
STATI UNITI

Comunità di Sant'Egidio: a Washington per rafforzare l'impegno contro la pena di morte

2 Maggio 2017
STATI UNITI

Anthony Farina non è più condannato a morte. Non sarà libero, ma non rischia più l'esecuzione


Dal 2012 migliaia di appelli urgenti alle autorità e lettere e cartoline a Anthony hanno sostenuto questo importante cambiamento
29 Aprile 2017
STATI UNITI
Apprendiamo che lo Stato dell'Arkansas ha portato a termine quattro delle esecuzioni previste

L'ultima esecuzione ieri, Kenneth William era un afroamericano di 38 anni

21 Aprile 2017
STATI UNITI

L'Arkansas ha messo a morte uno dei condannati di nome Ledell Lee


E' prima esecuzione dal 2005. La nostra campagna continua con l'invio di appelli e la richiesta di clemenza
15 Aprile 2017
STATI UNITI
Un giudice ha accolto il ricorso dell'azienda produttrice dei farmaci: il prodotto non era stato venduto per questo scopo

Fermate le esecuzioni in Arkansas in seguito all'esposto di un'azienda farmaceutica


Il provvedimento è temporaneo, continuiamo a inviare appelli!
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

19 visite

10 visite

13 visite

9 visite

10 visite
tutta i media correlati