Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
14 Maggio 2008 | STATI UNITI

USA

Per il giudice della Corte Suprema Stevens l'eutanasia su un cavallo è più umana dell'iniezione letale. Poi per la prima volta afferma: "Non solo l'iniezione letale, è la pena di morte incostituzionale."

 
versione stampabile

Associated Press

USA: Justice Stevens contrasts lethal injection methods

Supreme Court Justice John Paul Stevens says the euthanized Kentucky Derby horse Eight Belles probably died more humanely than death row prisoners do.
Stevens's comments Friday night came a month after he voted with a majority of the Supreme Court to approve the most widely used method of lethal injection, while saying for the 1st time that he now believes the death penalty is unconstitutional.
According to the Chattanooga Times Free Press, Stevens told an audience of judges and lawyers that he checked into the procedure used to kill Eight Belles and was surprised to learn it is against the law in Kentucky to kill animals using one of the drugs in a 3-drug lethal injection cocktail that many states, including Kentucky, use to execute prisoners.
Stevens drew a round of applause for the comments to the 50 federal judges and more than 800 attorneys at the 68th conference of the 6th U.S. Circuit Court of Appeals.
Eight Belles was euthanized after breaking both front ankles a quarter-mile after the finish at Churchill Downs a week ago.
In its 7-2 ruling last month, the Supreme Court turned back a challenge to the execution procedures in place in Kentucky, which employ 3 drugs to sedate, paralyze and kill inmates. Similar methods are used by roughly 3 dozen states.
The argument against the 3-drug protocol is that if the initial anesthetic does not take hold, the other two drugs can cause excruciating pain. One of those drugs, a paralytic, would render the prisoner unable to express his discomfort.
In his opinion, Stevens suggested that states could spare themselves legal costs and delays in executions by eliminating the use of the paralytic.
Stevens handles applications in capital punishment cases from the 6th Circuit, which covers Kentucky, Michigan, Ohio and Tennessee.
On the Net: The Chattanooga Times Free Press: http://www.timesfreepress.com

NEWS CORRELATE
4 Dicembre 2016
FIRENZE, ITALIA
A Firenze seduta solenne del Consiglio Regionale in occasione della Giornata internazionale "Città per la vita, contro la pena di morte" e Festa della Toscana, alle ore 11.00, presso il Teatro della Compagnia regionale

Riconoscimento alla Comunità di Sant'Egidio per l'impegno nella lotta alla pena capitale


Ha ritirato il premio il Prof. Adriano Roccucci, segretario generale della Comunità di Sant'Egidio
1 Dicembre 2016

dal Colosseo

1 Dicembre 2016
da Avvenire

Sant'Egidio. Duemila città si illuminano contro la pena di morte


Il 30 novembre è la Giornata mondiale delle città per la vita, iniziativa nata nel 2002 per abolire la pena capitale
30 Novembre 2016
PARIGI, FRANCIA
In occasione della Giornata delle Città per la Vita e dei 35 anni di abolizione della pena di morte in Francia

Parigi: 30 novembre, ore 19 Incontro per l'abolizione universale della pena di morte, Maison Victor Hugo, 6 Places de Vosges, Paris (Metro Bastille)


Con la Comunità di Sant'Egidio e il movimento dei Giovani per la Pace, alla presenza altre personalità
30 Novembre 2016
LISBONA, PORTOGALLO
Insieme alla Comunità di Sant'Egidio

Lisbona è città per la vita, contro la pena di morte, appuntamento il 30 novembre ore 18, Arco da rua Augusta


Sono molte le città portoghesi che aderiscono alla Giornata delle città per la vita
29 Novembre 2016
BIELORUSSIA
Lo annuncia Andrei Paluda dell'Associazione Viasna. Con la Comunità di Sant'Egidio siamo vicini alla sua famiglia

Apprendiamo con dolore che condanna di Ivan Kulesh è stata eseguita in Bielorussia


Ivan è uno dei condannati per i quali stiamo inviando appelli urgenti
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

1 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati