Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
14 Maggio 2008 | STATI UNITI

USA

Per il giudice della Corte Suprema Stevens l'eutanasia su un cavallo è più umana dell'iniezione letale. Poi per la prima volta afferma: "Non solo l'iniezione letale, è la pena di morte incostituzionale."

 
versione stampabile

Associated Press

USA: Justice Stevens contrasts lethal injection methods

Supreme Court Justice John Paul Stevens says the euthanized Kentucky Derby horse Eight Belles probably died more humanely than death row prisoners do.
Stevens's comments Friday night came a month after he voted with a majority of the Supreme Court to approve the most widely used method of lethal injection, while saying for the 1st time that he now believes the death penalty is unconstitutional.
According to the Chattanooga Times Free Press, Stevens told an audience of judges and lawyers that he checked into the procedure used to kill Eight Belles and was surprised to learn it is against the law in Kentucky to kill animals using one of the drugs in a 3-drug lethal injection cocktail that many states, including Kentucky, use to execute prisoners.
Stevens drew a round of applause for the comments to the 50 federal judges and more than 800 attorneys at the 68th conference of the 6th U.S. Circuit Court of Appeals.
Eight Belles was euthanized after breaking both front ankles a quarter-mile after the finish at Churchill Downs a week ago.
In its 7-2 ruling last month, the Supreme Court turned back a challenge to the execution procedures in place in Kentucky, which employ 3 drugs to sedate, paralyze and kill inmates. Similar methods are used by roughly 3 dozen states.
The argument against the 3-drug protocol is that if the initial anesthetic does not take hold, the other two drugs can cause excruciating pain. One of those drugs, a paralytic, would render the prisoner unable to express his discomfort.
In his opinion, Stevens suggested that states could spare themselves legal costs and delays in executions by eliminating the use of the paralytic.
Stevens handles applications in capital punishment cases from the 6th Circuit, which covers Kentucky, Michigan, Ohio and Tennessee.
On the Net: The Chattanooga Times Free Press: http://www.timesfreepress.com

NEWS CORRELATE
5 Maggio 2018
STATI UNITI

Robert Earl Butts Jr. è stato messo a morte per iniezione letale venerdì 4 maggio 2018

3 Maggio 2018
STATI UNITI
Per ora Robert è salvo! Ringraziamo per questi 90 giorni di sospensione e continuiamo a inviare appelli per la salvezza di Robert Butts Jr.

Il Comitato per la Clemenza della Georgia ha sospeso l'esecuzione di Robert Butts Jr a meno di 24 dalla esecuzione!


Continuiamo a inviare appelli
10 Aprile 2018
COSTA D'AVORIO

Dichiarazione finale del Congresso Regionale in Abidjan


La svolta africana: umanizzare le carceri e abolire la Pena di Morte
9 Aprile 2018
COSTA D'AVORIO
E' il terzo Congresso Regionale contro la pena capitale. Grande l'interesse, si sono iscritte oltre 300 persone

Il Congresso Regionale delle Associazioni Abolizioniste del mondo in Costa d'Avorio il 9 e 10 aprile 2018


La sessione plenaria del 10 Aprile dal titolo “Pena di morte, povertà, condizioni carcerarie: da una Giornata Mondiale all'altra” sarà presieduta da Annemarie Pieters (al centro nella foto)
23 Febbraio 2018
STATI UNITI

Lo stato della Florida ha portato a compimento l'esecuzione letale di Branch, nella prigione statale della Florida a Raiford


Branch, che era nel braccio della morte da quasi 25 anni, è stato dichiarato morto per un'iniezione letale alle 6:05 del pomeriggio
23 Febbraio 2018
STATI UNITI

Il governatore Greg Abbott ha commutato in pena a vita Thomas Whitacker


Il governatore ha ha accettato la raccomandazione rara e unanime del Texas Board of Pardons and Parole di concedere la grazia Thomas, condannato a morte, la cui esecuzione doveva avere luogo ieri
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

9 visite

5 visite

5 visite

6 visite

8 visite
tutta i media correlati