Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
17 Maggio 2008 | STATI UNITI

Mississippi/USA

Il Mississippi sta per mettere a morte Earl Berry, nonostante il suo evidente ritardo mentale

 
versione stampabile

deathpenaltyinfo

Mississippi Preparing to Execute Man Despite Strong Evidence of Mental Retardation

Earl Berry is scheduled to be executed on May 21 in Mississippi, despite evidence that he has mental retardation. Judicial review of this evidence has been denied because his former lawyers failed to file the evidence in a timely fashion. This would be the second execution since the U.S. Supreme Court approved Kentucky's method of lethal injection on April 16. Last month, a psychologist concluded that Berry had an IQ of 75 or below and “significantly sub-average intellectual functioning and … meets the criteria to be classified as mentally retarded.” The U.S. Supreme Court banned execution of those with mental retardation in Atkins v. Virginia (2002).
Affidavits describe Berry’s slow development, head injuries sustained as a child, multiple suicide attempts, and that, even as an adult, he was never able to live independently. When Berry was discharged from a Mississippi prison hospital at 25, his release followed a suicide attempt and he was diagnosed with “suicidal gestures/mentally retarded.” During his school years, Berry’s IQ was tested at 72. In 1992, a psychologist also testified that Berry suffered from paranoid schizophrenia.

http://www.deathpenaltyinfo.org/article.php?did=2721&scid=64

NOTIZIE CORRELATE
15 Marzo 2019
STATI UNITI
dall'Osservatore Romano

Marazziti: la decisione presa dal nuovo governatore della California, Gavin Newsom, di “mettere uno stop, forse definitivo, alle esecuzioni capitali è un gesto di coraggio politico

14 Marzo 2019
SANT'EGIDIO: PENA DI MORTE

Pena di morte: grande segnale di speranza la sospensione in California, il più grande braccio della morte del mondo

28 Febbraio 2019
Bruxelles

Messaggio di Papa Francesco al "7° Congresso Mondiale della World Coalition Against the Death Penalty


"La pena di morte una grave violazione del diritto alla vita di ogni persona. Non vengano eliminate altre vite, si offra la via del pentimento"
27 Novembre 2018
REGNO UNITO
Roma, 28 novembre

IX Incontro internazionale dei ministri della Giustizia per "Un mondo senza pena di morte"


presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari - Camera dei Deputati
27 Novembre 2018
#STAND4HUMANITY

IL 30 NOVEMBRE AL COLOSSEO: CITTA' PER LA VITA , CONTRO LA PENA DI MORTE


Lato Arco di Costantino ore 18
14 Novembre 2018
NEW YORK, STATI UNITI
La Terza Commissione dell'Assemblea Generale dell'ONU ha approvato la risoluzione per la moratoria con 123 voti a favore

Approvata la risoluzione sulla moratoria della pena di morte con un numero maggiore di consensi rispetto al 2016


Un segnale positivo verso l’obiettivo dell’abolizione completa della pena capitale nel mondo!
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

10 visite

4 visite

5 visite

4 visite

2 visite
tutta i media correlati