Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
7 Giugno 2008 | NIGERIA

Nigeria

Verrà presentata in Parlamento una proposta di legge per abolire la pena capitale.

 
versione stampabile

This Day Lagos

By Stanley Nkwazema
Abuja  - Baring any last minute hitches, some lawmakers have concluded plans to present a bill before the House of Representatives seeking to abolish the controversial death penalty from the nation's statute books.
Three lawmakers fro Edo State including former Speaker of the Edo State House of Assembly, Honourable Friday Itulah, Honourable Samson Osagie and Honourable Patrick Ikhariale who are proposing a "Bill for an Act to Amend the Criminal Code Act Cap. C38, Robbery and Fire Arms (Special Provisions) Act Cap R11 and theArmed Forces Act Cap. A20 Laws of the Federation want to substitute death penalty with life imprisonment.
The bill, expected to be tabled on the floor of the House by Honourable Itulah this week, will however not seek to abolish state laws, but would seek amendment to the Federal enactment to abolish capital punishment or outrightly expunge death sentences from penal laws made by the National Assembly.
Lead sponsor of the bill, Itulah, while explaining the final details of the the Bill to members of the House, said as soon as the National Assembly expunges capital punishment from its statutes book, the various State Houses of Assembly would either follow suit or take steps to domesticate the one that has been passed by the National Assembly.
He argued that death penalty did not serve the tripartite purpose of reformation, retribution and deterrence that punishment ought to engender. "The idea behind the policy of reformationis that a convict should or ought to be reformed to enable him to become a more useful person in the society.
The question is can you reform a person that is sentenced to death? "The idea behind the policy of retribution is to inflict severe punishment for something seriously wrong that somebody has done. In this country, people have been sentenced to death for offences that did not involve the taking of life of another", he said. "People have been sentenced to death for offences such a smutiny, trafficking in currencies, treasonable felony, etc."
This policy erroneously assumes that that all persons convicted of these serious crimes committed the offences but people are sometimes punished in error for offences they never committed. The emphasis all over the world today is to stop spilling blood where it can be helped,"he argued, citing the instance of Rwanda which abolished death penalty in 2007 and the fact that no civilian governor had endorsed execution of criminals since 1999", he argued.On the policy of capital punishment as deterrent, thesponsor of the Bill averred that the killing of convict would not serve the purpose but rather made criminals more vicious and hardened in their activities. He therefore observed that what would reduce heinous crimeswas not the letting of more blood but a "change ofour attitude and re-orientation, saying, "Human life is sacred and it should not be summarily taken through violent crimes or through the instrument of law." Government, he stated, should pay more attention to thereformation of criminals rather than committing them to death adding "when such criminals are rehabilitated, they are likely to become good and useful citizensof this nation".

NEWS CORRELATE
20 Agosto 2016
STATI UNITI
PENA SOSPESA PER JEFF WOOD

L'ESECUZIONE DI JEFFERY WOOD NON AVRA' LUOGO


LA SUA ESECUZIONE ERA STATA FISSATA PER IL 24 AGOSTO 2016
5 Luglio 2016
CONAKRY, GUINEA
L'abolizione della pena capitale era stata indicata come possibile dal Ministro della Giustizia Cheik Sako nel corso del Convegno promosso a Roma dalla Comunità di Sant'Egidio lo scorso febbraio

Guinea-Conakry: il parlamento ha approvato l'abolizione pena di morte dal codice penale


E' il primo passo per passare dalla moratoria de facto alla moratoria de jure. L'abolizione sarà la tappa successiva
25 Giugno 2016
OSLO, NORVEGIA
Marazziti presenta l'iniziativa della Comunità di Sant'Egidio

"Citiesforlife" a Oslo, come metodo per continuare nella via dell'abolizione #AbolitionNow


A Oslo la marcia degli abolizionisti per le strade della città
20 Giugno 2016
OSLO, NORVEGIA
Inizia oggi il VI Congresso Mondiale Contro la Pena di Morte a Oslo

La Comunità di Sant'Egidio partecipa al Congresso di Oslo con una delegazione da Italia, Congo, Belgio, Spagna, Germania e Indonesia


Sono 1500 gli iscritti provenienti da oltre 80 paesi del mondo, tra loro 20 ministri, 200 diplomatici, parlamentari, accademici, avvocati, associazioni e membri della società civile
4 Giugno 2016
CITTÀ DEL VATICANO
No alla pena di morte e all'ergastolo: "Una pena senza speranza è tortura"

Papa Francesco parlando ai magistrati e giuristi del mondo torna a dire No alla pena di morte

24 Maggio 2016
INDONESIA
La Comunità di Sant'Egidio in Indonesia e le associazioni indonesiane impegnate in difesa dei diritti umani come Kontras, Imparsial, Elsam, Lbh Masyarakat, chiedono di fermare le esecuzioni

La Chiesa e la società civile si mobilitano contro le esecuzioni capitali


Giacarta è tra le 15 città indonesiane dove negli anni scorsi si è tenuta la manifestazione "Città per la vita, città contro la pena di morte" organizzata da Sant'Egidio in oltre duemila comuni nei cinque continenti
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
23 Maggio 2016
AP

Malaysian death row convict loses final appeal in Singapore
23 Maggio 2016
AsiaNews

Vescovo filippino: È presto per giudicare il contraddittorio Duterte. No alla pena di morte
14 Maggio 2016
Ilsole24ore

Pfizer blocca i farmaci per la pena di morte negli Usa
14 Maggio 2016
La Stampa

Pena di morte, Pfizer blocca l’uso dei suoi farmaci per le iniezioni letali negli Usa
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

3 visite

2 visite

1 visite

1 visite

7 visite
tutta i media correlati