Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
8 Giugno 2008 | GIAPPONE

Japan

Amnesty accusa il governo giapponese di sostenere la pena capitale, non promuovendo a tutti ii livelli la diffusione di una cultura dei diritti umani.

 
versione stampabile

The Japan Times

Amnesty hits government on death penalty

By MASAMI ITO
The head of Amnesty International's Japan chapter blasted the government Wednesday for negligence in promoting public understanding of human rights, saying such inaction fostered public backing for capital punishment.
"It is actually the government's fault that the majority of people in Japan support the death penalty because (the government) has failed to take any action," said Makoto Teranaka, secretary general of AI Japan.
Teranaka's criticism came as the human rights watchdog released its annual report on the state of human rights around the world.
The group stresses in its report that world leaders should apologize for failing to live up to their promise to respect human rights in the 60 years since the Universal Declaration of Human Rights was adopted in 1948.
The nearly 400-page report covers the human rights situation in 150 nations and territories, including Japan, the United States, China and Myanmar, between January and December 2007.
In Japan, the report points out, nine people were executed in 2007 — the 11th highest number worldwide — and at least 107 people were on death row. Seven inmates have been put to death so far this year.
The U.N. General Assembly adopted a nonbinding resolution last December calling for a worldwide moratorium on the death penalty.

NOTIZIE CORRELATE
6 Settembre 2019
STATI UNITI

Nonostante le migliaia di appelli l’esecuzione di Bill Crutsinger ha avuto luogo. Dolore e sdegno per questo orrore


Grazie a tutti quelli che hanno inviato appelli e che continueranno a lottare con noi
16 Agosto 2019

Sospesa - per la seconda volta - l'esecuzione di Dexter Johnson in Texas. Grazie a tutti coloro che hanno aderito all'appello in suo favore

3 Maggio 2019
GEORGIA
E' stata la prima esecuzione in Georgia nel 2019, la precedente il 4 maggio di un anno fa

L'esecuzione di Scotty Morrow è purtroppo avvenuta. Preghiamo per lui e continuiamo a lottare per l'abolizione della pena di morte, perché non c'è giustizia senza vita


Gli appelli esauriti, la clemenza negata. Scotty ha chiesto ancora perdono ai familiari delle vittime
1 Maggio 2019
STATI UNITI

L'esecuzione di Dexter Johnson è stata temporaneamente sospesa. Ringraziamo tutti coloro che ci hanno aiutato a inviare migliaia di appelli!!!

15 Marzo 2019
STATI UNITI
dall'Osservatore Romano

Marazziti: la decisione presa dal nuovo governatore della California, Gavin Newsom, di mettere uno stop, forse definitivo, alle esecuzioni capitali è un gesto di coraggio politico

14 Marzo 2019
SANT'EGIDIO: PENA DI MORTE

Pena di morte: grande segnale di speranza la sospensione in California, il più grande braccio della morte del mondo

tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

62 visite

31 visite

38 visite

28 visite

27 visite
tutta i media correlati