Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
17 Giugno 2008 | GIAPPONE

Japan

Il premier Fukuda: "Non c'e' ragione di abolire la pena di morte, ma dobbiamo anche riflettere sul sentire comune internazionale emergente nel mondo"

 
versione stampabile

Ansa

PENA MORTE: GIAPPONE; FUKUDA, NON C'E' RAGIONE PER CAMBIARE

TOKYO, 17 GIU - Il Giappone non intende eliminare la pena di morte dal proprio ordinamento, anche se dovra' avviare una ''riflessione su quello che, a livello internazionale, e' il sentire comune emergente'' che ha portato, ad esempio, l'assemblea delle Nazioni Unite ad approvare a larga maggioranza, su iniziativa dell'Italia, una moratoria lo scorso dicembre. Lo ha detto il premier giapponese Yasuo Fukuda parlando nel corso di una tavola rotonda a Tokyo nel giorno in cui tre condannati a morte sono stati giustiziati portando al 23 il numero delle esecuzioni nel paese negli ultimi 18 mesi.
Fukuda dice di essere ''preoccupato per quello che e' successo''. ''Tuttavia - continua il premier - non ci sono elementi che possano al momento suggerire un cambio di direzione. C'e' una minoranza che vorrebbe l'abolizione a fronte di una maggioranza che non la vuole''. In questa situazione, ''non c'e' ragione di cambiare anche se dobbiamo considerare il trend comune che si sta affermando nel mondo''.

AFP

Le Premier ministre japonais contre une abolition de la peine capitale

TOKYO, 17 juin 2008 - Le Premier ministre japonais Yasuo Fukuda a déclaré mardi qu'il était favorable au maintien de la peine de mort, quelques heures après l'exécution de trois meurtriers dont un tueur en série.
"Au Japon, l'opinion majoritaire est que la peine capitale doit être maintenue.
Donc je ne vois pas la nécessité de modifier ce que nous avons fait jusqu'ici", a dit M. Fukuda aux agences de presse des pays du G8.
"Mais nous devons aussi garder un oeil sur les courants de l'opinion mondiale", a-t-il ajouté.
Le Japon est, à l'exception des Etats-Unis, le seul pays industrialisé qui continue d'appliquer la peine de mort.
Depuis décembre 2006, 23 condamnés ont été pendus au Japon, une pratique dénoncée par l'Union européenne et par les associations de défense des droits de l'homme.
Trois meurtriers ont été pendus mardi matin, dont Tsutomu Miyazaki, qui avait assassiné quatre fillettes, bu le sang de deux d'entre elles et mangé des parties de leur corps.

NOTIZIE CORRELATE
27 Novembre 2018
REGNO UNITO
Roma, 28 novembre

IX Incontro internazionale dei ministri della Giustizia per "Un mondo senza pena di morte"


presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari - Camera dei Deputati
27 Novembre 2018
#STAND4HUMANITY

IL 30 NOVEMBRE AL COLOSSEO: CITTA' PER LA VITA , CONTRO LA PENA DI MORTE


Lato Arco di Costantino ore 18
14 Novembre 2018
NEW YORK, STATI UNITI
La Terza Commissione dell'Assemblea Generale dell'ONU ha approvato la risoluzione per la moratoria con 123 voti a favore

Approvata la risoluzione sulla moratoria della pena di morte con un numero maggiore di consensi rispetto al 2016


Un segnale positivo verso l’obiettivo dell’abolizione completa della pena capitale nel mondo!
3 Novembre 2018
La pena di morte in Germania venne applicata fin dal Medioevo. Fu cancellata dall'ordinamento giudiziario della Repubblica Federale nel 1949, mentre nella Repubblica Democratica fu abolita nel 1987

Germania: lo stato tedesco dell'Assia ha eliminato la pena di morte dalla costituzione che la conservava per un'anomalia giuridica


Con il loro voto i cittadini hanno modificato una norma che da 69 anni conservava la pena di morte
18 Ottobre 2018

Vescovi Usa: plauso per la fine della pena di morte nello Stato di Washington


"Ci uniamo ai vescovi cattolici di Washington, alla Conferenza cattolica dello Stato di Washington, alla rete di mobilitazione cattolica e a tutte le persone di buona volontà nell'accogliere favorevolmente questa decisione e perseverare nel lavoro per porre fine alla pena di morte"
12 Ottobre 2018
STATI UNITI

Lo Stato di Washington ha abolito la pena di morte


La Corte suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte “viola la Costituzione” e di conseguenza viene abolita
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati