Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
14 Agosto 2008 | SUDAN

Sudan

Trenta condanne a morte emesse finora per l'attacco a Omdurman

 
versione stampabile

ANSA

SUDAN: 30 CONDANNE A MORTE FINORA PER ATTACCO A OMDURMAN TRE TRIBUNALI SI SONO ESPRESSI, NE MANCANO ANCORA DUE

KHARTOUM, - Sono arrivate a 30 fino a questo momento le condanne a morte per impiccagione emesse da tribunali sudanesi incaricati di giudicare 52 aderenti al Movimento per la Giustizia e l'Eguaglianza (Jem), del Darfur, che il 10 maggio attaccarono in modo massiccio la citta' gemella di Khartoum, Omdurman, mettendola a ferro e fuoco con armi pesanti montate su 300 jeep e lasciando sul terreno circa 220 morti.
Oggi sono state comunicate le sentenze di due delle cinque corti impegnate nell'accertamento delle responsabilita' per quell'episodio, che creo' preoccupazione nel presidente Omar el Bashir e il suo governo, sulla cui testa si stava preparando la tempesta della richiesta di incriminazione per genocidio e crimini di guerra da parte della giustizia internazionale.
I due tribunali hanno emesso rispettivamente 10 e 12 sentenze capitali. Altre otto erano state emesse due giorni fa. Ora si attende il giudizio di altri due tribunali, tra i quali sono stati suddivisi i giudizi sugli arrestati per l'episodio di guerra piu' sconvolgente verificatosi nel centro del potere sudanese da quando e' in corso la guerra civile del Darfur, cominciata nel febbraio 2003.
Un ulteriore sviluppo ha movimentato oggi la situazione di grande tensione che si e' sviluppata negli ultimi tempi in Sudan, dopo la notizia della richiesta di incriminazione di Bashir da parte del procuratore generale della Corte Penale Internazionale (Cpi), Luis Moreno Ocampo. L'altro movimento ribelle del Darfur, il Movimento di Liberazione Sudanese (Slm), divenuto partner di governo dopo aver firmato un accordo di pace - accordo in alcuni momenti apparentemente ritrattato ma ancora in vigore - ha chiesto oggi al presidente Bashir di graziare, tutti gli accusati dell'assalto a Omdruman condannati a morte.
Bashir lo ha gia' fatto per 400 ragazzi, che sono stati rilasciati due giorni fa.
E' stato il vicesegretario generale dell'Slm, Yassir Arman, a invitare Bashir a considerare quei ribelli ''prigionieri di guerra'' e a non ratificare le loro condanne a morte. Parlando a una cerimonia alla periferia di Khartoum per commemorare il terzo anniversario della morte dell'antico capo del movimento, John Garang, Arman ha anche detto che il Sudan dovrebbe collaborare con la Cpi a proposito della vicenda giudiziaria che vede coinvolto il presidente sudanese.

NOTIZIE CORRELATE
6 Settembre 2019
STATI UNITI

Nonostante le migliaia di appelli l’esecuzione di Bill Crutsinger ha avuto luogo. Dolore e sdegno per questo orrore


Grazie a tutti quelli che hanno inviato appelli e che continueranno a lottare con noi
16 Agosto 2019

Sospesa - per la seconda volta - l'esecuzione di Dexter Johnson in Texas. Grazie a tutti coloro che hanno aderito all'appello in suo favore

3 Maggio 2019
GEORGIA
E' stata la prima esecuzione in Georgia nel 2019, la precedente il 4 maggio di un anno fa

L'esecuzione di Scotty Morrow è purtroppo avvenuta. Preghiamo per lui e continuiamo a lottare per l'abolizione della pena di morte, perché non c'è giustizia senza vita


Gli appelli esauriti, la clemenza negata. Scotty ha chiesto ancora perdono ai familiari delle vittime
1 Maggio 2019
STATI UNITI

L'esecuzione di Dexter Johnson è stata temporaneamente sospesa. Ringraziamo tutti coloro che ci hanno aiutato a inviare migliaia di appelli!!!

15 Marzo 2019
STATI UNITI
dall'Osservatore Romano

Marazziti: la decisione presa dal nuovo governatore della California, Gavin Newsom, di mettere uno stop, forse definitivo, alle esecuzioni capitali è un gesto di coraggio politico

14 Marzo 2019
SANT'EGIDIO: PENA DI MORTE

Pena di morte: grande segnale di speranza la sospensione in California, il più grande braccio della morte del mondo

tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

63 visite

32 visite

38 visite

28 visite

27 visite
tutta i media correlati