Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
12 Agosto 2008 | INDIA

India

Volontari cattolici chiedono al Capo dello Stato il blocco delle esecuzioni

 
versione stampabile

Osservatore Romano

Sei membri di «Prison ministry India» sono stati ricevuti dal capo dello Stato
Volontari cattolici indiani chiedono il fermo delle esecuzioni

NEW DELHI,. Impegno verso l'abolizione della pena di morte: questa è stata la richiesta di sei rappresentanti di Prison ministry India al capo dello Stato dell'India Pratibha Devisingh Patil che ha accettato di incontrarli. Il colloquio con la massima carica dello Stato indiano ha avuto luogo il 26 luglio. Al presidente i sei rappresentanti hanno consegnato un memorandum contro la pena capitale.
Prison ministry India è una struttura indiana di volontariato cattolico che opera da anni nell'ambito delle carceri. L'organizzazione conta su circa seimila volontari che operano assistenza ai carcerati in 850 istituti di pena. Prison ministry India ha strette relazioni con la. Commissione per la giustizia, pace e sviluppo della Conferenza dei vescovi dell'India.
_Nel memorandum posto nelle mani del presidente Prathibha Devisingh Patii, i volontari sottolineano che negli istituti di pena indiani vi sono 273 prigionieri in attesa dell'esecuzione capitale. Di questi, 44 hanno presentato la domanda di grazia e di commutazione della pena.
Tra gli argomenti esposti nel memorandum contro la pena di morte, si sottolinea che questa tipo di condanna non ha mai svolto una funzione deterrente verso l'aumento della criminalità. Nonostante le esecuzioni avvenute in passato e tutt'oggi, la criminalità non ha certo rallentato la sua diffusione e l'azione deleteria verso la società civile indiana.
Monsignor Vincent Michael Concessao, arcivescovo di Delhi - riferisce UcaNews ha accompagnato i sei volontari di Prison ministry India al colloquio con il presidente. Al termine dell'incontro, il prelato ha espresso la speranza dei cattolici di riuscire a ottenere una riforma della Costituzione per l'abolizione della pena di morte.
Un membro della delegazione cattolica, Amaladoss Jesurai, ha osservato che l'India dovrebbe cancellare per prima la pena capitale per poter poi chiedere ad altre nazioni di non punire con tale condanna i cittadini indiani implicati all'estero in gravi atti di criminalità. Al riguardo ha citato il caso, in dettaglio illustrato dalla stampa indiana, di un cittadino di questa nazione condannato in Pakistan alla pena capitale in quanto riconosciuto colpevole di azioni terroristiche e per il quale il Governo dell'India ha chiesto clemenza. Altri due cittadini indiani sono stati condannati a morte in Cina perché giudicati colpevoli di traffico di droga e ora attendono che la condanna venga eseguita.
Nel memorandum si ricorda anche la risoluzione votata alle Nazioni Unite il i8 dicembre dei 2007 per una moratoria sulle esecuzioni capitali. Questa risoluzione ha riscosso nella sede dell'Onu 104 voti a favore e 54 contro. Il voto dell'India era purtroppo tra quelli minoritari.
Padre Josekutty Kalayi.l, coordinatore di Prison ministry, ha riferito che nel memorandum si è voluto dar rilievo al fatto che ben 91 nazioni hanno abolito la pena capitale dai loro codici penali e altre 30 non effettuano più esecuzioni negli ultimi dieci anni pur senza ancora avere abolito la pena.
Nel 2007 l'organizzazione di volontariato Prison ministry India ha avviato una raccolta di firme per chiedere l'abolizione della pena capitale. A questo appello hanno risposto positivamente centocinquantamila cittadini.

NEWS CORRELATE
21 Novembre 2017

Live concert al Colosseo per dire tutti insieme #PENADIMORTEMAI


Grande Concerto con Max Giusti e tanti amici dello spettacolo mentre più di 2000 città si illuminano
21 Novembre 2017
ROMA, ITALIA
Via di Campo di Marzio 78

10° Incontro Internazionale dei Ministri della giustizia ''Un mondo senza pena di morte''


Per partecipare al Convegno confermare entro venerdì 24 novembre 2017 telefonando al 39 06 585661 o scrivendo una email a [email protected]
19 Ottobre 2017

GRAZIE a quanti hanno firmato l'appello per Anthony Shore: stanotte la sua esecuzione è stata fermata. La raccolta firme continua


L'esecuzione rimandata di tre mesi
10 Ottobre 2017

Nella Giornata mondiale contro la pena di morte visitiamo i condannati più poveri in Africa


Pena di morte e povertà è il tema della Giornata di quest'anno. Il lavoro di Sant'Egidio nelle carceri africane in vista della Giornata delle Città per la Vita del 30 novembre
IT | EN
6 Ottobre 2017

Sosteniamo "the Pledge", l'appello lanciato da CMN ad impegnarsi per abolire la pena capitale, dando attuazione alle parole del Papa

30 Settembre 2017
STATI UNITI
"Dall'ira al perdono" questo fu il suo motto e il suo stile di vita

A un mese dalla scomparsa Sant’Egidio ricorda Ron Carlson, che ha speso la vita per l'abolizione della pena capitale


Ron Carlson è deceduto a Houston (Texas) il 1 settembre 2017 a seguito di un incidente stradale
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati