Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
8 Agosto 2008 | IRAN

Iran

Sospese le lapidazioni

 
versione stampabile

Ansa

IRAN: TEHERAN SOSPENDE LAPIDAZIONI

TEHERAN, - Le autorita' iraniane hanno deciso di risparmiare la vita di quattro persone condannate a morte per lapidazione e hanno sospeso l'esecuzione di altre sentenze simili in attesa della revisione dei casi. ''Il verdetto emesso per tutti questi casi non sara' eseguito per il momento'', ha detto oggi la portavoce giudiziaria Alizera Jamshidi all'agenzia di stampa iraniana Isna.
Jamshidi ha spiegato che l'attuale guida suprema dell'Iran, Ayatollah Ali Khamenei, ha commutato la condanna alla lapidazione in due casi a 10 anni di carcere. Altri due, secondo quanto afferma l'emittente Irib, saranno invece frustati, dopo una revisione dei loro processi.
Jamshidi non ha precisato il numero delle persone attualmente condannate alla lapidazione in Iran. Secondo alcuni avvocati difensori di condannati alla lapidazione, un mese fa che almeno otto donne e un uomo erano in attesa di essere messi a morte in quel modo. L'ultimo caso di lapidazione nel Paese risale allo scorso anno ed e' stato oggetto di aspre critiche da parte dei gruppi per la difesa dei diritti umani, dell'Unione Europea e delle Nazioni Unite. Amnesty International all'inizio di quest'anno aveva rivolto un appello all'Iran perche' abolisca dal suo codice questa ''punizione grottesca''.
Le autorita' iraniane hanno deciso di risparmiare la vita di quattro persone condannate a morte per lapidazione e hanno sospeso l'esecuzione di altre sentenze simili in attesa della revisione dei casi. ''Il verdetto emesso per tutti questi casi non sara' eseguito per il momento'', ha detto oggi la portavoce giudiziaria Alizera Jamshidi all'agenzia di stampa iraniana Isna.
Jamshidi ha spiegato che l'attuale guida suprema dell'Iran, Ayatollah Ali Khamenei, ha commutato la condanna alla lapidazione in due casi a 10 anni di carcere. Altri due, secondo quanto afferma l'emittente Irib, saranno invece frustati, dopo una revisione dei loro processi.
Jamshidi non ha precisato il numero delle persone attualmente condannate alla lapidazione in Iran. Secondo alcuni avvocati difensori di condannati alla lapidazione, un mese fa che almeno otto donne e un uomo erano in attesa di essere messi a morte in quel modo. L'ultimo caso di lapidazione nel Paese risale allo scorso anno ed e' stato oggetto di aspre critiche da parte dei gruppi per la difesa dei diritti umani, dell'Unione Europea e delle Nazioni Unite. Amnesty International all'inizio di quest'anno aveva rivolto un appello all'Iran perche' abolisca dal suo codice questa ''punizione grottesca''.

Reuters

Iran - Khamenei suspend des condamnations ` la lapidation ` mort

TEHERAN, - L'ayatollah Ali Khamemei, chef suprjme de la Ripublique islamique iranienne, a commui la peine de lapidation ` mort infligie ` quatre personnes et suspendu l'exicution de plusieurs autres, a annonci mardi un porte-parole du pouvoir judiciaire, Alireza Jamshidi.
Huit Iraniennes de 27 ` 43 ans ont iti condamnies ` jtre lapidies ` mort pour prostitution, inceste ou adulthre, de mjme qu'un professeur de musique de 50 ans reconnu coupable d'avoir eu des relations sexuelles illigales avec un ilhve, avaient annonci le 20 juillet leurs avocats.
Jamshidi n'est pas rentri dans les ditails de chaque cas, se bornant ` diclare que Khamenei avait commui deux des condamnations ` mort en dix ans de prison et deux autres en peines de flagellation.

"Dans quelques autres cas, les gens ont implori l'indulgence et leur requjte est en cours d'examen", a-t-il dit lors d'une confirence de presse.
La dernihre lapidation ` mort en Iran, qui remonte ` l'an dernier, malgri un moratoire dicriti en 2002 par le chef du systhme judiciaire iranien, avait susciti une tolli de protestations des organisations de difense des droits de l'homme, de l'Union europienne et des Nations unies.
Les difenseurs des derniers condamnis ont exhorti le Majlis (parlement) ` supprimer la lapidation ` mort, qualifiie de "peine grotesque" par Amnesty International, ainsi que les autres chbtiments corporels en vigueur en Iran en vertu de la charia, la loi islamique. /MD (Fredrik Dahl, version frangaise Marc Delteil)

NEWS CORRELATE
4 Dicembre 2016
FIRENZE, ITALIA
A Firenze seduta solenne del Consiglio Regionale in occasione della Giornata internazionale "Città per la vita, contro la pena di morte" e Festa della Toscana, alle ore 11.00, presso il Teatro della Compagnia regionale

Riconoscimento alla Comunità di Sant'Egidio per l'impegno nella lotta alla pena capitale


Ha ritirato il premio il Prof. Adriano Roccucci, segretario generale della Comunità di Sant'Egidio
1 Dicembre 2016

dal Colosseo

1 Dicembre 2016
da Avvenire

Sant'Egidio. Duemila città si illuminano contro la pena di morte


Il 30 novembre è la Giornata mondiale delle città per la vita, iniziativa nata nel 2002 per abolire la pena capitale
30 Novembre 2016
PARIGI, FRANCIA
In occasione della Giornata delle Città per la Vita e dei 35 anni di abolizione della pena di morte in Francia

Parigi: 30 novembre, ore 19 Incontro per l'abolizione universale della pena di morte, Maison Victor Hugo, 6 Places de Vosges, Paris (Metro Bastille)


Con la Comunità di Sant'Egidio e il movimento dei Giovani per la Pace, alla presenza altre personalità
30 Novembre 2016
LISBONA, PORTOGALLO
Insieme alla Comunità di Sant'Egidio

Lisbona è città per la vita, contro la pena di morte, appuntamento il 30 novembre ore 18, Arco da rua Augusta


Sono molte le città portoghesi che aderiscono alla Giornata delle città per la vita
29 Novembre 2016
BIELORUSSIA
Lo annuncia Andrei Paluda dell'Associazione Viasna. Con la Comunità di Sant'Egidio siamo vicini alla sua famiglia

Apprendiamo con dolore che condanna di Ivan Kulesh è stata eseguita in Bielorussia


Ivan è uno dei condannati per i quali stiamo inviando appelli urgenti
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati