Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
6 Ottobre 2008 | IRAN

Iran

Amnesty risponde ad Ahmadinejad: l'Iran al primo posto al mondo dove vengono messi a morte minorenni al tempo dei fatti

 
versione stampabile

NEW YORK TIMES October 3, 2008

LETTER: Juvenile Offenders in Iran

To the Editor:

Re “Iran’s Leader Criticizes U.S. Policies Around World” (news article, Sept. 26):

In his interview with The New York Times, President Mahmoud Ahmadinejad of Iran made the claim that juvenile offenders are not executed in Iran.

In fact, Iran leads the world in the execution of juvenile offenders — those whose alleged crimes occurred before they were 18.

At least eight juvenile offenders were executed in 2007, and six have been executed so far in 2008.

The most recent execution, of Behnam Zare, took place on Aug. 26. He was only 15 at the time he allegedly killed a man during a scuffle.

At least 132 juvenile offenders remain under sentence of death, including Soghra Najafpour, who was 13 at the time of a murder that she insists she did not commit.

The inadequacy of the judicial proceedings in which death sentences are handed down further compounds this atrocity.

On Sept. 2, the United Nations high commissioner for human rights called on Iran to end juvenile executions. Mr. Ahmadinejad’s government should heed this call and immediately cease this abhorrent practice.

Elise Auerbach

Chicago, Sept. 30, 2008

The writer is the Iran country specialist for Amnesty International USA.

NOTIZIE CORRELATE
18 Ottobre 2018

Vescovi Usa: plauso per la fine della pena di morte nello Stato di Washington


"Ci uniamo ai vescovi cattolici di Washington, alla Conferenza cattolica dello Stato di Washington, alla rete di mobilitazione cattolica e a tutte le persone di buona volontà nell'accogliere favorevolmente questa decisione e perseverare nel lavoro per porre fine alla pena di morte"
12 Ottobre 2018
STATI UNITI

Lo Stato di Washington ha abolito la pena di morte


La Corte suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte “viola la Costituzione” e di conseguenza viene abolita
10 Ottobre 2018

10 ottobre 2018 - Giornata Mondiale contro la Pena di Morte, Sant'Egidio rafforza l'impegno per l'abolizione

10 Ottobre 2018
Giornata mondiale contro la pena di morte

Intervista a Mario Marazziti, della Comunità di Sant'Egidio: la vendetta rende prigionieri


Nel 2017 la maggior parte delle esecuzioni ha avuto luogo in Iran, Arabia Saudita, Iraq e Pakistan.
9 Agosto 2018
The Los Angeles Times

The Catholic Church's opposition on the death penalty began with previous popes


By Mario Marazziti
29 Giugno 2018
BURKINA FASO

Il Burkina Faso elimina la pena di morte: un altro passo verso l’abolizionismo globale

tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

1 visite

0 visite

0 visite

9 visite

5 visite
tutta i media correlati