Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
6 Ottobre 2008 | IRAN

Iran

Amnesty risponde ad Ahmadinejad: l'Iran al primo posto al mondo dove vengono messi a morte minorenni al tempo dei fatti

 
versione stampabile

NEW YORK TIMES October 3, 2008

LETTER: Juvenile Offenders in Iran

To the Editor:

Re “Iran’s Leader Criticizes U.S. Policies Around World” (news article, Sept. 26):

In his interview with The New York Times, President Mahmoud Ahmadinejad of Iran made the claim that juvenile offenders are not executed in Iran.

In fact, Iran leads the world in the execution of juvenile offenders — those whose alleged crimes occurred before they were 18.

At least eight juvenile offenders were executed in 2007, and six have been executed so far in 2008.

The most recent execution, of Behnam Zare, took place on Aug. 26. He was only 15 at the time he allegedly killed a man during a scuffle.

At least 132 juvenile offenders remain under sentence of death, including Soghra Najafpour, who was 13 at the time of a murder that she insists she did not commit.

The inadequacy of the judicial proceedings in which death sentences are handed down further compounds this atrocity.

On Sept. 2, the United Nations high commissioner for human rights called on Iran to end juvenile executions. Mr. Ahmadinejad’s government should heed this call and immediately cease this abhorrent practice.

Elise Auerbach

Chicago, Sept. 30, 2008

The writer is the Iran country specialist for Amnesty International USA.

NEWS CORRELATE
2 Maggio 2017
STATI UNITI

Anthony Farina non è più condannato a morte. Non sarà libero, ma non rischia più l'esecuzione


Dal 2012 migliaia di appelli urgenti alle autorità e lettere e cartoline a Anthony hanno sostenuto questo importante cambiamento
29 Aprile 2017
STATI UNITI
Apprendiamo che lo Stato dell'Arkansas ha portato a termine quattro delle esecuzioni previste

L'ultima esecuzione ieri, Kenneth William era un afroamericano di 38 anni

21 Aprile 2017
STATI UNITI

L'Arkansas ha messo a morte uno dei condannati di nome Ledell Lee


E' prima esecuzione dal 2005. La nostra campagna continua con l'invio di appelli e la richiesta di clemenza
15 Aprile 2017
STATI UNITI
Un giudice ha accolto il ricorso dell'azienda produttrice dei farmaci: il prodotto non era stato venduto per questo scopo

Fermate le esecuzioni in Arkansas in seguito all'esposto di un'azienda farmaceutica


Il provvedimento è temporaneo, continuiamo a inviare appelli!
7 Aprile 2017
STATI UNITI

La lotta e le speranze di fermare le esecuzioni in Arkansas


Anche alcune ex guardie carcerarie hanno scritto al governatore, preoccupate per i pesantissimi effetti psicologici sui loro colleghi
3 Marzo 2017
CITTÀ DEL VATICANO, CITTÀ DEL VATICANO

Il Vaticano all' Onu ribadisce il suo no alla pena di morte, non si fa giustizia uccidendo


L'intervento di Mons. Jurkovic a Ginevra
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

11 visite

4 visite

6 visite

5 visite

6 visite
tutta i media correlati