Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
3 Novembre 2008 | INDONESIA

Indonesia

Esecuzione imminente per gli attentatori di Bali. Pesanti minacce di vendetta se sarà messa in atto

 
versione stampabile

ABC News

Bali bombers threaten revenge 'smack down'

By Indonesia correspondent Geoff Thompson

'Smack down' threat: Imam Samudra (r) (Reuters: Supri Supri, file photo)

Related Story: Govt 'won't get prior notice on Bali bombers' executions'

What may be the last letters written by the Bali bombers are being distributed over the internet just days before the men are due to be executed.

Balinese prosecutors have arrived in central Java, which means Amrozi, Mukhlas and Imam Samudra are soon to be officially told that the end is near.

Dated October 22, their letters again call for revenge against those executing them.

Mukhlas, or Ali Guhfron as he is also known, implores fellow Muslims to commit to Jihad and use swords and weapons to destroy infidels and those who do not live in Islamic states.

He says he does not fear the death penalty because he will become a martyr following God's path.

Imam Samudra rails against the Indonesian officials organising his execution and asks why do they not understand that America is drawing its last breath?

Writing occasionally in English, Samudra says his enemies will not get away with executing him and will get a "Smack Down!" from the Mujahadeen.

He ends by saying not a single drop of Muslim blood is free.

Amrozi's letter of course condemns infidels too, but it is barely literate by comparison.

The International Crisis Group's terrorism expert Sidney Jones says she is amazed that, even at this late stage, the bombers are still allowed to incite violence from their cells.

"I just think that if there's an increase in the security threat as the result of the executions, the Government is at least in part to blame for allowing these three men access to the media over and over and over again - issuing threats and encouraging their supporters to take revenge and so on," she said.

"It's unbelievable to me that this kind of activity could have gone ahead without any attempt to restrict it.

The bombers are expected to be executed before the end of next week.

NOTIZIE CORRELATE
27 Novembre 2018
REGNO UNITO
Roma, 28 novembre

IX Incontro internazionale dei ministri della Giustizia per "Un mondo senza pena di morte"


presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari - Camera dei Deputati
27 Novembre 2018
#STAND4HUMANITY

IL 30 NOVEMBRE AL COLOSSEO: CITTA' PER LA VITA , CONTRO LA PENA DI MORTE


Lato Arco di Costantino ore 18
14 Novembre 2018
NEW YORK, STATI UNITI
La Terza Commissione dell'Assemblea Generale dell'ONU ha approvato la risoluzione per la moratoria con 123 voti a favore

Approvata la risoluzione sulla moratoria della pena di morte con un numero maggiore di consensi rispetto al 2016


Un segnale positivo verso l’obiettivo dell’abolizione completa della pena capitale nel mondo!
3 Novembre 2018
La pena di morte in Germania venne applicata fin dal Medioevo. Fu cancellata dall'ordinamento giudiziario della Repubblica Federale nel 1949, mentre nella Repubblica Democratica fu abolita nel 1987

Germania: lo stato tedesco dell'Assia ha eliminato la pena di morte dalla costituzione che la conservava per un'anomalia giuridica


Con il loro voto i cittadini hanno modificato una norma che da 69 anni conservava la pena di morte
18 Ottobre 2018

Vescovi Usa: plauso per la fine della pena di morte nello Stato di Washington


"Ci uniamo ai vescovi cattolici di Washington, alla Conferenza cattolica dello Stato di Washington, alla rete di mobilitazione cattolica e a tutte le persone di buona volontà nell'accogliere favorevolmente questa decisione e perseverare nel lavoro per porre fine alla pena di morte"
12 Ottobre 2018
STATI UNITI

Lo Stato di Washington ha abolito la pena di morte


La Corte suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte “viola la Costituzione” e di conseguenza viene abolita
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati