Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
26 Novembre 2008 | SUDAN

Sudan

L'Unione Europea cerca il dialogo sulla pena capitale

 
versione stampabile

Sudan Tribune

EU seeks dialogue with Sudan on death penalty

(JUBA) - A delegation of European diplomats arrived in southern Sudan on Monday, seeking Sudan's support for a European Union call for a moratorium on the death penalty.

"There is a particular concern which is important for the European Union... which is the issue of the death penalty and the call by the EU on the moratorium on the execution of the death penalty," said French ambassador to Sudan, Christine Robichon.

Robichon spoke on behalf of a nine-member delegation of EU diplomats, including ambassadors from Denmark, Germany, Italy, the Netherlands, Spain, Sweden and representatives of the 27-nation bloc.

The interim constitution of semi-autonomous southern Sudan upholds the death sentence for those who commit the most serious crimes, and who are aged between 18 and 70, with pregnant women exempt.

In the north, dozens of people were this year sentenced to death by special courts, for alleged involvement in a Darfur rebel attack on Khartoum.

Amnesty International says Sudan is one of the leading nations that sentences minors to death.

The three days of scheduled talks mark the first time that such a large group of EU diplomats are holding dialogue in southern Sudan.

The 2005 Comprehensive Peace Agreement (CPA) that ended two decades of civil war in Sudan awarded the south semi-autonomy and a power-sharing stake in government in Khartoum until a 2011 referendum on potential independence.

"We will discuss different issues, of course, the CPA which is a strongly supported by the EU and all issues related to democratic transformation, human rights, and good governance," Robichon said.

The French ambassador noted a "political will" in the south to create a democratic environment where civilians are protected, freedom of press upheld, and where accountability and transparency prevail.

"So we really have sessions on these issues, on human rights," she said.

Text and Picture Copyright 2008 AFP. All other Copyright 2008 EUbusiness Ltd. All rights reserved. This material is intended solely for personal use. Any other reproduction, publication or redistribution of this material without the written agreement of the copyright owner is strictly forbidden and any breach of copyright will be considered actionable.

NOTIZIE CORRELATE
27 Novembre 2018
REGNO UNITO
Roma, 28 novembre

IX Incontro internazionale dei ministri della Giustizia per "Un mondo senza pena di morte"


presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari - Camera dei Deputati
27 Novembre 2018
#STAND4HUMANITY

IL 30 NOVEMBRE AL COLOSSEO: CITTA' PER LA VITA , CONTRO LA PENA DI MORTE


Lato Arco di Costantino ore 18
14 Novembre 2018
NEW YORK, STATI UNITI
La Terza Commissione dell'Assemblea Generale dell'ONU ha approvato la risoluzione per la moratoria con 123 voti a favore

Approvata la risoluzione sulla moratoria della pena di morte con un numero maggiore di consensi rispetto al 2016


Un segnale positivo verso l’obiettivo dell’abolizione completa della pena capitale nel mondo!
3 Novembre 2018
La pena di morte in Germania venne applicata fin dal Medioevo. Fu cancellata dall'ordinamento giudiziario della Repubblica Federale nel 1949, mentre nella Repubblica Democratica fu abolita nel 1987

Germania: lo stato tedesco dell'Assia ha eliminato la pena di morte dalla costituzione che la conservava per un'anomalia giuridica


Con il loro voto i cittadini hanno modificato una norma che da 69 anni conservava la pena di morte
18 Ottobre 2018

Vescovi Usa: plauso per la fine della pena di morte nello Stato di Washington


"Ci uniamo ai vescovi cattolici di Washington, alla Conferenza cattolica dello Stato di Washington, alla rete di mobilitazione cattolica e a tutte le persone di buona volontà nell'accogliere favorevolmente questa decisione e perseverare nel lavoro per porre fine alla pena di morte"
12 Ottobre 2018
STATI UNITI

Lo Stato di Washington ha abolito la pena di morte


La Corte suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte “viola la Costituzione” e di conseguenza viene abolita
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati