Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
25 Gennaio 2009 | IRAN

Iran

Ondata di impiccagioni in pochi giorni

 
versione stampabile

Ansa

PENA MORTE: IRAN; DIECI IMPICCAGIONI A TEHERAN

TEHERAN, 22 GEN - Dieci persone, fra cui un cittadino afghano, riconosciute colpevoli di omicidio sono state impiccate nel carcere di Evin, a Teheran, secondo quanto scrive oggi il giornale governativo iraniano. Fra ieri e martedi' i media avevano dato la notizia di altre tredici impiccagioni in Iran.

Le esecuzioni di cui si da notizia oggi riguardano uomini fra i 21 e i 42 anni, fra cui un cittadino afghano, Malagol Hassan, riconosciuto colpevole di aver ucciso un suo compatriota nel 2004.

Le ultime 10 portano a 27 (26 secondo altre fonti) il numero totale delle esecuzioni in Iran dall'inizio dell'anno, mentre nel 2008 sono state impiccate, secondo un calcolo della France Presse, 246 persone.

 

 

AGI

IRAN: IMPICCATI 10 UOMINI, GIA' 26 ESECUZIONI DA INIZIO ANNO

Teheran, 22 gen. - Esecuzione di massa a Teheran: dieci uomini tra i 21 e i 42 anni condannati a morte per omicidio sono stati impiccati nel penitenziario di Evin. Lo ha riferito un quotidiano filo-governativo iraniano, secondo cui le esecuzioni sono avvenute mercoledi' mattina. Altre 12 condanne a morte sono state eseguite in altre citta' della repubblica islamica da martedi' scorso, portando a 26 il totale dall'inizio dell'anno. Nel 2008 le impiccagioni erano state 246.

Tra gli ultimi giustiziati a Teheran anche un afghano, Molagol Hassan, accusato di aver ucciso nel 2004 un connazionale, dopo averlo derubato. Un venticinquenne e' stato invece graziato a pochi metri dal patibolo dopo che all'ultimo momento la famiglia della vittima ha accettato un indennizzo economico, come previsto dalle legge islamica.

La legge iraniana prevede che la pena di morte possa essere applicata per omicidio, violenza sessuale, rapina a mano armata, traffico di droga e adulterio.

 

Reuters

Iran hangs 10 for murders

TEHRAN, Jan 22 - Iran hanged 10 convicted murderers in Tehran's Evin prison before dawn on Wednesday but one man's execution was postponed for a month, media reported on Thursday.

"Eleven individuals sentenced to death went to the gallows yesterday ... one of them returned to his cell after receiving a reprieve," government newspaper Iran said.

The Etemad-e Melli daily said the man's execution was postponed because the family of his victim was not present.

Under Iran's Islamic law, sharia, the family of a murder victim can pardon the killer in exchange for financial compensation, so-called "blood money".

Of the 10 who were hanged, 35-year-old Reza was convicted of killing his wife and two members of her family "in a horrible crime because of differences with his wife", Iran reported, without giving his last name.

Nine convicted murderers, including a woman, were hanged in the same jail on Dec. 24.

Murder, adultery, rape, armed robbery, apostasy and drug trafficking are all punishable by death in Iran.

European governments and Western rights groups have criticised Iran for an increasing number of executions since authorities launched a clampdown on "immoral behaviour" in 2007.

Amnesty International has listed the Islamic state as the world's second most prolific executioner in 2007, after China.

Iran says it is implementing Islamic law and rejects accusations it is violating human rights, accusing the West of double standards and hypocrisy.

NOTIZIE CORRELATE
15 Marzo 2019
STATI UNITI
dall'Osservatore Romano

Marazziti: la decisione presa dal nuovo governatore della California, Gavin Newsom, di “mettere uno stop, forse definitivo, alle esecuzioni capitali è un gesto di coraggio politico

14 Marzo 2019
SANT'EGIDIO: PENA DI MORTE

Pena di morte: grande segnale di speranza la sospensione in California, il più grande braccio della morte del mondo

28 Febbraio 2019
Bruxelles

Messaggio di Papa Francesco al "7° Congresso Mondiale della World Coalition Against the Death Penalty


"La pena di morte una grave violazione del diritto alla vita di ogni persona. Non vengano eliminate altre vite, si offra la via del pentimento"
27 Novembre 2018
REGNO UNITO
Roma, 28 novembre

IX Incontro internazionale dei ministri della Giustizia per "Un mondo senza pena di morte"


presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari - Camera dei Deputati
27 Novembre 2018
#STAND4HUMANITY

IL 30 NOVEMBRE AL COLOSSEO: CITTA' PER LA VITA , CONTRO LA PENA DI MORTE


Lato Arco di Costantino ore 18
14 Novembre 2018
NEW YORK, STATI UNITI
La Terza Commissione dell'Assemblea Generale dell'ONU ha approvato la risoluzione per la moratoria con 123 voti a favore

Approvata la risoluzione sulla moratoria della pena di morte con un numero maggiore di consensi rispetto al 2016


Un segnale positivo verso l’obiettivo dell’abolizione completa della pena capitale nel mondo!
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

9 visite

4 visite

5 visite

4 visite

2 visite
tutta i media correlati