Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
7 Agosto 2009 | IRAN

Iran

Eccidio di massa: eseguite 24 impiccagioni in un giorno. La condanna dell'Unione Europea

 
versione stampabile

ASCA-AFP

IRAN: UNIONE EUROPEA CONDANNA ESECUZIONI DI MASSA

Bruxelles, 6 ago - La presidenza svedese dell'Unione europea ha condannato l'impiccagione di 24 uomini, ufficialmente accusati di traffico di droga, avvenuta la scorso 30 luglio in Iran, ma di cui si e' avuta notizia solo ieri.

Ribadendo il proprio appello volto all'abolizione della pena capitale, la presidenza svedese dell'Ue si e' detta ''angosciata per il continuo ricorso alle esecuzioni su vasta scala in Iran, comprese quelle collettive avvenute per esempio lo scorso mese''.

L'Ue ha ricordato ''l'opposizione dei Ventisette nei confronti della pena di morte in qualsiasi circostanza'', sottolineando che in caso di errore giudiziario si arriverebbe ad una ''irreversibile e irreparabile perdita di vite umane''.

Ieri il quotidiano Etemad ha riferito che l'esecuzione collettiva di 24 uomini, condannati per traffico

internazionale di droga, e' avvenuta presso il carcere di Karaj ed e' stata ordinata dalla Corte Suprema.

Dall'inizio dell'anno sono state 219 le persone impiccate nella Repubblica Islamica e quella di ieri e' la seconda esecuzione di massa nel giro di un mese, dopo che il 4 luglio scorso erano stati giustiziati altri 20 condannati per droga.

La piu' vasta esecuzione di massa avvenne nel luglio dello scorso anno, quando furono impiccate insieme 29 persone.

Nel 2008 l'Iran ha eseguito 246 condanne a morte, secondo nel mondo soltanto alla Cina. La pena di morte viene inflitta per omicidio, stupro, rapina a mano armata, traffico di droga, ma anche adulterio.

 

Adnkronos

IRAN: ESEGUITE NUOVE CONDANNE A MORTE, 24 IMPICCATI IN CARCERE DELL'OVEST

Teheran, 5 ago.- Ventiquattro persone sono state impiccate nel carcere di Rajaee Shahr, nella citta' dell'Iran occidentale di Karaj, perche' accusate di traffico di droga. E' quanto riferisce oggi l'agenzia d'informazione statale 'Borna News', secondo cui le condanne a morte sono state eseguite tutte lo scorso 30 luglio.

Iran Human Rights (Ihr), organizzazione che si batte contro la pena capitale, ha denunciato l'accaduto, sostenendo che il governo ha tenuto nascosta la notizia fino ad oggi.

"Le sentenze sono state tutte approvate dalla corte suprema", ha spiegato il viceprocuratore generale di Teheran, Mahmoud Salar-Kia, che non ha voluto rivelare i nomi delle persone che sono state impiccate. "Siamo preoccupati per l'elevato numero di esecuzioni", ha affermato invece il portavoce di Ihr, Mahmood Amiry-Moghaddan. "Mai come nel mese di luglio di quest'anno le condanne a morte sono state cosi' numerose in Iran", ha aggiunto.

Il portavoce, non escludendo che le accuse che hanno portato alla condanna delle 24 persone non siano vere, ha poi lanciato un appello alla comunita' internazionale affinche' "condanni queste esecuzioni che hanno il solo scopo di metter paura alla gente". Un rapporto pubblicato lo scorso 29 luglio da 'Nessuno tocchi Caino' indica che l'Iran e' il secondo Paese al mondo dopo la Cina per esecuzioni capitali. Solo nel 2008 sono state eseguite, infatti, 346 condanne a morte, ma il sospetto e' che il numero sia superiore perche' le autorita' non forniscono dati ufficiali.

NOTIZIE CORRELATE
15 Marzo 2019
STATI UNITI
dall'Osservatore Romano

Marazziti: la decisione presa dal nuovo governatore della California, Gavin Newsom, di “mettere uno stop, forse definitivo, alle esecuzioni capitali è un gesto di coraggio politico

14 Marzo 2019
SANT'EGIDIO: PENA DI MORTE

Pena di morte: grande segnale di speranza la sospensione in California, il più grande braccio della morte del mondo

28 Febbraio 2019
Bruxelles

Messaggio di Papa Francesco al "7° Congresso Mondiale della World Coalition Against the Death Penalty


"La pena di morte una grave violazione del diritto alla vita di ogni persona. Non vengano eliminate altre vite, si offra la via del pentimento"
27 Novembre 2018
REGNO UNITO
Roma, 28 novembre

IX Incontro internazionale dei ministri della Giustizia per "Un mondo senza pena di morte"


presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari - Camera dei Deputati
27 Novembre 2018
#STAND4HUMANITY

IL 30 NOVEMBRE AL COLOSSEO: CITTA' PER LA VITA , CONTRO LA PENA DI MORTE


Lato Arco di Costantino ore 18
14 Novembre 2018
NEW YORK, STATI UNITI
La Terza Commissione dell'Assemblea Generale dell'ONU ha approvato la risoluzione per la moratoria con 123 voti a favore

Approvata la risoluzione sulla moratoria della pena di morte con un numero maggiore di consensi rispetto al 2016


Un segnale positivo verso l’obiettivo dell’abolizione completa della pena capitale nel mondo!
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

11 visite

4 visite

5 visite

4 visite

2 visite
tutta i media correlati