Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
10 Settembre 2009 | KISSIMMEE, STATI UNITI

DR Congo

Non sarà eseguita la condanna a morte di due norvegesi

 
versione stampabile

ANSA

CONGO: NORVEGESI CONDANNATI A MORTE, PENA NON SARA' ESEGUITA

OSLO, 9 SET - Il governo della Repubblica  democratica del Congo si e' impegnato a non applicare la  condanna a morte contro i due ex soldati norvegesi dichiarati  colpevoli di omicidio e spionaggio. Lo ha annunciato oggi il  ministro degli esteri norvegese Jonas Gahr Store.

Store ha avuto un incontro con il suo omologo congolese, Thambwe Mwamba, dopo che un tribunale militare, ieri, aveva condannato a morte i due, Joshua French, 27 anni, e Tjostolv

Moland, 28 anni.

Il ministro congolese ''ha assicurato che i due uomini non saranno messi a morte in nessuna circostanza, anche se il verdetto dovesse essere mantenuto'', scrive in un comunicato il ministero degli esteri norvegese, che aggiunge ''il governo congolese ha adottato una moratoria contro la pena di morte e la pena capitale non e' piu' applicata nel Paese''.

Inoltre ''il ministro Mwamba ha anche dichiarato che la Repubblica democratica del Congo e' aperta ad esaminare la possibilita' che una parte dell'eventuale pena venga scontata in Norvegia'' precisa il comunicato di Oslo.

I due norvegesi sono stati condannati a morte per l'omicidio del loro autista, trovato morto a maggio con una ferita d'arma da fuoco alla testa vicino a Kisangani, nell'est del Paese.

Inoltre French e Moland sono stati condannati per spionaggio, detenzione illegale di armi da guerra, rapina a mano armata e associazione a delinquere. I due si sono dichiarati innocenti e hanno annunciato che ricorreranno in appello.

Anche il governo norvegese e' stato coinvolto nel processo e condannato al pagamento di 60 milioni di dollari per spionaggio. Da parte sua Oslo ha respinto le accuse ed escluso che French e Moland avessero legami con il governo.

 

AFP

La RD Congo s'est engagée à ne pas exécuter les deux Norvégiens (Norvège)

OSLO, 9 sept 2009 - Le gouvernement de la République démocratique du Congo (RDC) s'est engagé à ne pas appliquer la peine capitale prononcée contre deux Norvégiens, reconnus coupables de meurtre et d'espionnage, a annoncé mercredi le chef de la diplomatie norvégienne Jonas Gahr Stoere.

Après la condamnation à mort prononcée par un tribunal militaire mardi à Kisangani (est de la RDC) contre deux ex-soldats norvégiens, Tjostolv Moland et Joshua French, M. Stoere s'est entretenu avec son homologue congolais Thambwe Mwamba.

"Il a donné à M. Stoere l'assurance que les deux hommes ne seraient exécutés en aucune circonstance même si le verdict devait être maintenu", selon un communiqué du ministère norvégien des Affaires étrangères.

"Le gouvernement congolais a adopté un moratoire sur la peine de mort et la peine capitale n'est plus appliquée dans le pays", ajoute le communiqué.

Tjostolv Moland, 28 ans, et Joshua French, 27 ans, ont été condamnés pour le meurtre, le 5 mai, du chauffeur d'un véhicule 4x4 qu'ils avaient loué à Kisangani, capitale de la Province orientale

de RDC, où ils s'étaient rendus en tant que touristes ou en prospection d'affaires, selon différentes versions.

La Norvège avait dès mardi "dénoncé" ces condamnations à mort. Les deux hommes ont aussi été condamnés pour espionnage, détention illégale d'arme de guerre, vol à main armée et association de malfaiteurs. L'un d'eux est également poursuivi pour tentative d'assassinat sur deux autres personnes, et le second pour complicité.

Tjostolv Moland et Joshua French se sont déclarés non coupables, affirmant que le chauffeur avait été tué pendant une attaque de bandits.

"Le ministre Mwamba a aussi déclaré que la RDC serait ouverte à une discussion sur la possibilité qu'une partie de la peine éventuelle (finalement retenue, ndlr) soit purgée en Norvège", précise le communiqué.

Condamné à une amende de 60 millions de dollars, le gouvernement norvégien a aussi rejeté les accusations d'espionnage."J'ai répété que les deux Norvégiens n'avaient aucun lien avec les autorités norvégiennes", a dit M. Stoere.

MM. Moland et French ont fait appel de leur condamnation mercredi, selon la chaîne norvégienne TV2 Nyhetskanalen.

Le chef de la diplomatie norvégienne a également convenu de rencontrer son collègue congolais en marge de l'Assemblée générale de l'ONU ce mois-ci à New York, et lui a rappelé que la sécurité des deux prisonniers incombait aux autorités congolaises.

NEWS CORRELATE
20 Agosto 2016
STATI UNITI
PENA SOSPESA PER JEFF WOOD

L'ESECUZIONE DI JEFFERY WOOD NON AVRA' LUOGO


LA SUA ESECUZIONE ERA STATA FISSATA PER IL 24 AGOSTO 2016
5 Luglio 2016
CONAKRY, GUINEA
L'abolizione della pena capitale era stata indicata come possibile dal Ministro della Giustizia Cheik Sako nel corso del Convegno promosso a Roma dalla Comunità di Sant'Egidio lo scorso febbraio

Guinea-Conakry: il parlamento ha approvato l'abolizione pena di morte dal codice penale


E' il primo passo per passare dalla moratoria de facto alla moratoria de jure. L'abolizione sarà la tappa successiva
25 Giugno 2016
OSLO, NORVEGIA
Marazziti presenta l'iniziativa della Comunità di Sant'Egidio

"Citiesforlife" a Oslo, come metodo per continuare nella via dell'abolizione #AbolitionNow


A Oslo la marcia degli abolizionisti per le strade della città
20 Giugno 2016
OSLO, NORVEGIA
Inizia oggi il VI Congresso Mondiale Contro la Pena di Morte a Oslo

La Comunità di Sant'Egidio partecipa al Congresso di Oslo con una delegazione da Italia, Congo, Belgio, Spagna, Germania e Indonesia


Sono 1500 gli iscritti provenienti da oltre 80 paesi del mondo, tra loro 20 ministri, 200 diplomatici, parlamentari, accademici, avvocati, associazioni e membri della società civile
4 Giugno 2016
CITTÀ DEL VATICANO
No alla pena di morte e all'ergastolo: "Una pena senza speranza è tortura"

Papa Francesco parlando ai magistrati e giuristi del mondo torna a dire No alla pena di morte

24 Maggio 2016
INDONESIA
La Comunità di Sant'Egidio in Indonesia e le associazioni indonesiane impegnate in difesa dei diritti umani come Kontras, Imparsial, Elsam, Lbh Masyarakat, chiedono di fermare le esecuzioni

La Chiesa e la società civile si mobilitano contro le esecuzioni capitali


Giacarta è tra le 15 città indonesiane dove negli anni scorsi si è tenuta la manifestazione "Città per la vita, città contro la pena di morte" organizzata da Sant'Egidio in oltre duemila comuni nei cinque continenti
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
23 Maggio 2016
AP

Malaysian death row convict loses final appeal in Singapore
23 Maggio 2016
AsiaNews

Vescovo filippino: È presto per giudicare il contraddittorio Duterte. No alla pena di morte
14 Maggio 2016
Ilsole24ore

Pfizer blocca i farmaci per la pena di morte negli Usa
14 Maggio 2016
La Stampa

Pena di morte, Pfizer blocca l’uso dei suoi farmaci per le iniezioni letali negli Usa
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

3 visite

2 visite

1 visite

1 visite

7 visite
tutta i media correlati