Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
19 Settembre 2009 | INDONESIA

Indonesia

Nella provincia di Aceh diventa legale la lapidazione.

 
versione stampabile

AFP/EFE

INDONESIA: ACEH, LAPIDAZIONE PER GLI ADULTERI DIVENTA LEGALE

Banda Aceh, 14 set. - I musulmani che commettono adulterio possono essere lapidati fino alla morte.

E' la nuova legge islamica approvata all'unanimita' nella provincia integralista di Aceh, in Indonesia. Secondo il nuovo provvedimento della sharia, la pena e' di 100 frustate per chi pratica il sesso prematrimoniale e della lapidazione per chi e' sposato. La legge punisce severamente lo stupro, il consumo di alcol e il gioco d'azzardo e "sara' applicata entro trenta giorni, con o senza il consenso del governatore di Aceh", ha spiegato il deputato Bachron M. Rasyid. "La lapidazione non ha alcuna base costituzionale. E' una pena disumana e crudele e degrada la dignita' della persona", ha denunciato Usman Hamid, coordinatore della ong per i diritti umani Kontras. La sharia venne introdotta dal governo centrale nel 2001 per arginare le spinte indipendentiste dei musulmani. I combattimenti tra i separatisti della provincia di Aceh e le forze governative sono andate avanti dal 1976 fino alla firma di un trattato di pace nel 2005. Oltre il 90% degli abitanti dell'Indonesia sono musulmani, ma la maggior parte segue una dottrina piu' moderata.

 

AP

Indonesia's Aceh passes law on stoning to death Eds

Adulterers can be stoned to death and homosexuality is punishable by steep prison terms under a new law passed unanimously by lawmakers in Indonesia's devoutly Muslim Aceh province Monday.

Aceh's regional parliament adopted the bill despite strong objections from human rights groups and the province's deputy governor who said the legislation needed more careful consideration because it imposes a new form of capital punishment.

The chairman of the assembly asked the 69-member house if the bill could be passed into law and they answered in unison: "Yes, it can." Some members of the moderate Democrat Party had voiced reservations, but none of them voted against the bill.

The law, which reinforces the province's already strict Islamic laws, is to go into effect within 30 days. Its passage comes two weeks before a new assembly led by the moderate Aceh Party is sworn in following a heavy defeat of conservative Muslim parties in local elections.

Aceh, where Islam first arrived in Indonesia from Saudi Arabia centuries ago, enjoys semiautonomy from the central government. A long-running Islamic insurgency in the province ended in 2005 in the wake of the Indian Ocean tsunami that killed 130,000 there.

A version of Islamic law, or Shariah, that had been introduced in Aceh in 2001 already bans gambling, drinking alcohol and makes it compulsory for women to wear headscarves. Dozens of public canings have been carried out by the local Shariah police against violators of that law.

The majority of Indonesia's roughly 200 Muslims practice a moderate form of the faith and surveys suggest they do not support such hardline interpretations of the Quran, the Muslim holy book.

The new law also imposes tough sentences and fines for rape and pedophilia, but the most hotly disputed article was on adultery and states that offending married couples can be punished by a minimum of 100 lashings and a maximum of stoning to death.

"The stoning to death is the toughest punishment included in the (new) Shariah law," said Bahrom Rasjid, one of the drafters and a member of the United Development Party, after its passage.

It also imposes severe prison terms for other behavior considered morally unacceptable, including homosexuality, which will be punishable by public lashings and more than eight years in prison.

Aceh Vice Governor Muhamad Nazar said that even though his office opposed the clause on stoning to death it has no legal power to block it. "Whatever law is passed we have to enforce it," he said.

NEWS CORRELATE
4 Dicembre 2016
FIRENZE, ITALIA
A Firenze seduta solenne del Consiglio Regionale in occasione della Giornata internazionale "Città per la vita, contro la pena di morte" e Festa della Toscana, alle ore 11.00, presso il Teatro della Compagnia regionale

Riconoscimento alla Comunità di Sant'Egidio per l'impegno nella lotta alla pena capitale


Ha ritirato il premio il Prof. Adriano Roccucci, segretario generale della Comunità di Sant'Egidio
1 Dicembre 2016

dal Colosseo

1 Dicembre 2016
da Avvenire

Sant'Egidio. Duemila città si illuminano contro la pena di morte


Il 30 novembre è la Giornata mondiale delle città per la vita, iniziativa nata nel 2002 per abolire la pena capitale
30 Novembre 2016
PARIGI, FRANCIA
In occasione della Giornata delle Città per la Vita e dei 35 anni di abolizione della pena di morte in Francia

Parigi: 30 novembre, ore 19 Incontro per l'abolizione universale della pena di morte, Maison Victor Hugo, 6 Places de Vosges, Paris (Metro Bastille)


Con la Comunità di Sant'Egidio e il movimento dei Giovani per la Pace, alla presenza altre personalità
30 Novembre 2016
LISBONA, PORTOGALLO
Insieme alla Comunità di Sant'Egidio

Lisbona è città per la vita, contro la pena di morte, appuntamento il 30 novembre ore 18, Arco da rua Augusta


Sono molte le città portoghesi che aderiscono alla Giornata delle città per la vita
29 Novembre 2016
BIELORUSSIA
Lo annuncia Andrei Paluda dell'Associazione Viasna. Con la Comunità di Sant'Egidio siamo vicini alla sua famiglia

Apprendiamo con dolore che condanna di Ivan Kulesh è stata eseguita in Bielorussia


Ivan è uno dei condannati per i quali stiamo inviando appelli urgenti
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

1 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati