Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
29 Settembre 2009 | STATI UNITI

USA

Gli enormi costi dei bracci della morte forse convinceranno diversi governatori americani ad abolire la pena capitale

 
versione stampabile

The New York Times

September 28, 2009

EDITORIAL

High Cost of Death Row

To the many excellent reasons to abolish the death penalty it’s immoral, does not deter murder and affects minorities disproportionately we can add one more. It’s an economic drain on governments with already badly depleted budgets.

It is far from a national trend, but some legislators have begun to have second thoughts about the high cost of death row. Others would do well to consider evidence gathered by the Death Penalty Information Center, a research organization that opposes capital punishment.

States waste millions of dollars on winning death penalty verdicts, which require an expensive second trial, new witnesses and long jury selections. Death rows require extra security and maintenance costs.

There is also a 15-to-20-year appeals process, but simply getting rid of it would be undemocratic and would increase the number of innocent people put to death. Besides, the majority of costs are in the pretrial and trial.

According to the organization, keeping inmates on death row in Florida costs taxpayers $51 million a year more than holding them for life without parole. North Carolina has put 43 people to death since 1976 at $2.16 million per execution. The eventual cost to taxpayers in Maryland for pursuing capital cases between 1978 and 1999 is estimated to be $186 million for five executions.

Perhaps the most extreme example is California, whose death row costs taxpayers $114 million a year beyond the cost of imprisoning convicts for life. The state has executed 13 people since 1976 for a total of about $250 million per execution. This is a state whose prisons are filled to bursting (unconstitutionally so, the courts say) and whose government has imposed doomsday-level cuts to social services, health care, schools and parks.

Money spent on death rows could be spent on police officers, courts, public defenders, legal service agencies and prison cells. Some lawmakers, heeding law-enforcement officials who have declared capital punishment a low priority, have introduced bills to abolish it.

A Republican state senator in Kansas, Carolyn McGinn, pointed out that her state, which restored the death penalty in 1994, had not executed anybody in more than 40 years. In February, she introduced a bill to replace capital punishment with life without parole. The bill gained considerable attention but stalled. Similar arguments were made, unsuccessfully, in states such as New Hampshire and Maryland. Colorado considered a bill to end capital punishment and spend the money saved on solving cold cases. But this year, only New Mexico went all the way, abolishing executions in March.

If lawmakers cannot find the moral courage to abolish the death penalty, perhaps the economic case will persuade them to follow the lead of New Mexico.

NEWS CORRELATE
20 Agosto 2016
STATI UNITI
PENA SOSPESA PER JEFF WOOD

L'ESECUZIONE DI JEFFERY WOOD NON AVRA' LUOGO


LA SUA ESECUZIONE ERA STATA FISSATA PER IL 24 AGOSTO 2016
5 Luglio 2016
CONAKRY, GUINEA
L'abolizione della pena capitale era stata indicata come possibile dal Ministro della Giustizia Cheik Sako nel corso del Convegno promosso a Roma dalla Comunità di Sant'Egidio lo scorso febbraio

Guinea-Conakry: il parlamento ha approvato l'abolizione pena di morte dal codice penale


E' il primo passo per passare dalla moratoria de facto alla moratoria de jure. L'abolizione sarà la tappa successiva
25 Giugno 2016
OSLO, NORVEGIA
Marazziti presenta l'iniziativa della Comunità di Sant'Egidio

"Citiesforlife" a Oslo, come metodo per continuare nella via dell'abolizione #AbolitionNow


A Oslo la marcia degli abolizionisti per le strade della città
20 Giugno 2016
OSLO, NORVEGIA
Inizia oggi il VI Congresso Mondiale Contro la Pena di Morte a Oslo

La Comunità di Sant'Egidio partecipa al Congresso di Oslo con una delegazione da Italia, Congo, Belgio, Spagna, Germania e Indonesia


Sono 1500 gli iscritti provenienti da oltre 80 paesi del mondo, tra loro 20 ministri, 200 diplomatici, parlamentari, accademici, avvocati, associazioni e membri della società civile
4 Giugno 2016
CITTÀ DEL VATICANO
No alla pena di morte e all'ergastolo: "Una pena senza speranza è tortura"

Papa Francesco parlando ai magistrati e giuristi del mondo torna a dire No alla pena di morte

24 Maggio 2016
INDONESIA
La Comunità di Sant'Egidio in Indonesia e le associazioni indonesiane impegnate in difesa dei diritti umani come Kontras, Imparsial, Elsam, Lbh Masyarakat, chiedono di fermare le esecuzioni

La Chiesa e la società civile si mobilitano contro le esecuzioni capitali


Giacarta è tra le 15 città indonesiane dove negli anni scorsi si è tenuta la manifestazione "Città per la vita, città contro la pena di morte" organizzata da Sant'Egidio in oltre duemila comuni nei cinque continenti
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
23 Maggio 2016
AP

Malaysian death row convict loses final appeal in Singapore
23 Maggio 2016
AsiaNews

Vescovo filippino: È presto per giudicare il contraddittorio Duterte. No alla pena di morte
14 Maggio 2016
Ilsole24ore

Pfizer blocca i farmaci per la pena di morte negli Usa
14 Maggio 2016
La Stampa

Pena di morte, Pfizer blocca l’uso dei suoi farmaci per le iniezioni letali negli Usa
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

1 visite

1 visite

7 visite

6 visite

7 visite
tutta i media correlati