Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
23 Dicembre 2009 | RUSSIA

Russia

Il Patriarca Kirill: anche il più pericoloso criminale non merita le pena di morte ed ha diritto alla redenzione

 
versione stampabile

Interfax

Priest’s murder should not offer reason to revive death penalty in Russia Patriarch Kirill says

Moscow, December 23, Interfax - Patriarch Kirill of Moscow and All Russia  believes that even the most dangerous criminals like the murderer of an  Orthodox priest, who was killed in the Moscow region on Tuesday evening,  do not deserve the death penalty, and they should be given a right to  repent their crimes while serving their prison sentences.

 Archpriest Alexander Filippov was shot dead in Podolsk, outside Moscow, on  December 22 after he reproached a group of drunken men who were behaving  inappropriately, Russian prosecutors' Investigative Committee said.

 Patriarch Kirill told about the tragedy at a meeting with Council of  Europe Secretary General Thorbjorn Jagland at Moscow's Cathedral of Christ  the Savior on Wednesday.

 The priest's suspected murderer has already been detained.

 The head of the Russian Orthodox Church described Father Alexander as a
 "modest man."

 "He [Father Alexander] simply stopped a man who was doing something very  bad. That person pulled out a pistol and fired at the priest," he said.

 Patriarch Kirill said he had information that the detained man had a  lengthy criminal record.

 "Imprisonment probably worsened the state of such a person. Nevertheless,  our priests have been working in prisons very actively, because the  abolition of the death penalty allows them to work even with the most  dangerous criminals," he said.

 The Church protects each person's right to life and right to protect his  life from any dangerous interference, Patriarch Kirill said.

 "There should be no reasons that could force one person to terminate  someone else's life," he said.

 The Russian Orthodox Church applauds the Russian Constitutional Court's  recent decision to abolish the death penalty, he said.

 "The work of the Church is guided by traditions that do not rule out the  death penalty in principle. Holy Scripture does not contain any  condemnation of the death penalty, either. But in reality, the Church, at  least in Russia, has always asked the authorities to show mercy for people  sentenced to death," Patriarch Kirill said.

NOTIZIE CORRELATE
27 Novembre 2018
REGNO UNITO
Roma, 28 novembre

IX Incontro internazionale dei ministri della Giustizia per "Un mondo senza pena di morte"


presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari - Camera dei Deputati
27 Novembre 2018
#STAND4HUMANITY

IL 30 NOVEMBRE AL COLOSSEO: CITTA' PER LA VITA , CONTRO LA PENA DI MORTE


Lato Arco di Costantino ore 18
14 Novembre 2018
NEW YORK, STATI UNITI
La Terza Commissione dell'Assemblea Generale dell'ONU ha approvato la risoluzione per la moratoria con 123 voti a favore

Approvata la risoluzione sulla moratoria della pena di morte con un numero maggiore di consensi rispetto al 2016


Un segnale positivo verso l’obiettivo dell’abolizione completa della pena capitale nel mondo!
3 Novembre 2018
La pena di morte in Germania venne applicata fin dal Medioevo. Fu cancellata dall'ordinamento giudiziario della Repubblica Federale nel 1949, mentre nella Repubblica Democratica fu abolita nel 1987

Germania: lo stato tedesco dell'Assia ha eliminato la pena di morte dalla costituzione che la conservava per un'anomalia giuridica


Con il loro voto i cittadini hanno modificato una norma che da 69 anni conservava la pena di morte
18 Ottobre 2018

Vescovi Usa: plauso per la fine della pena di morte nello Stato di Washington


"Ci uniamo ai vescovi cattolici di Washington, alla Conferenza cattolica dello Stato di Washington, alla rete di mobilitazione cattolica e a tutte le persone di buona volontà nell'accogliere favorevolmente questa decisione e perseverare nel lavoro per porre fine alla pena di morte"
12 Ottobre 2018
STATI UNITI

Lo Stato di Washington ha abolito la pena di morte


La Corte suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte “viola la Costituzione” e di conseguenza viene abolita
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati