Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
5 Marzo 2010 | COREA DEL SUD

North Korea

Un uomo messo a morte perchè aveva parlato al telefonino con un rifugiato in Sud Corea

 
versione stampabile

EFE

COREA DEL NORTE
Ejecutan públicamente a un norcoreano que habló por móvil con Corea del Sur

Seúl, 4 mar - Un ciudadano de Corea del Norte fue ejecutado públicamente en el país comunista por haber hablado mediante un teléfono móvil chino con un refugiado norcoreano en Corea del Sur, informó hoy la agencia surcoreana Yonhap.

Según la emisora radiofónica "Open Radio for North Korea" (ORNK), un trabajador norcoreano, identificado por su apellido Jung, fue ejecutado en público a finales de enero después de que se hallara un teléfono móvil chino en su casa.

La ORNK, que cita a fuentes de seguridad norcoreanas, dijo que Jung trabajaba en una fábrica en Hamheng, al noreste de Pyongyang, y fue acusado de dar información a un refugiado norcoreano en Corea del Sur sobre la vida en el país comunista, como los precios de arroz en el mercado.

Las fuentes añadieron que las autoridades del régimen de Kim Jong-il estrecharon recientemente su vigilancia sobre los norcoreano que intentan ponerse en contacto con amigos o familiares refugiados en Corea del Sur mediante teléfonos móviles que operan a través de la red china.

Corea del Norte, que según organizaciones humanitarias vive en un extrema penuria económica, llevó a cabo en noviembre una reforma monetaria para estabilizar los precios y consolidar la sucesión del poder de Kim Jong-eun, hijo más joven del líder norcoreano.

No obstante, los expertos creen que esta reforma resultó un fracaso y que los precios de bienes de primera necesidad se dispararon generando un gran descontento social en Corea del Norte.

Según el Gobierno surcoreano, cerca de 16.500 norcoreanos se refugian en Corea del Sur desde que comenzara el éxodo en 1989, cuando los norcoreanos empezaron a escapar del hambre y la represión del regime

 

AP

NKorean executed for sneaking news out: report

SEOUL, South Korea _ A North Korean firing squad publicly executed a factory worker for sneaking news out of the reclusive communist country via his illicit mobile phone, Seoul-based radio said Thursday.

The armaments factory worker was accused of divulging the price of rice and other information on living conditions to a friend who defected to South Korea years ago, Open Radio for North Korea reported on its Web site.

The man, surnamed Chong, made calls to the defector using an illegal Chinese mobile phone, the broadcaster said, citing a North Korean security agency official it did not identify. The report didn't say when the phone calls were made.

The execution took place by firing squad in late January in the eastern coastal city of Hamhung, according to Open Radio for North Korea, a broadcaster specializing in the isolated country. The station broadcasts into North Korea, which tightly controls news.

South Korea's Unification Ministry, which handles relations with North Korea, and the National Intelligence Service, Seoul's main spy agency, said they could not immediately confirm the report.

Mobile phone use in authoritarian North Korea is tightly restricted, though the country introduced an advance network in partnership with Cairo-based Orascom Telecom in 2008. North Koreans who manage to make illegal overseas mobile calls mostly use networks in neighboring China.

Open Radio for North Korea said it believes that more than 10,000 North Koreans living near the border with China illicitly possess Chinese mobile phones.

Ha Tae-keung, the broadcaster's chief, said it was not known to whom in South Korea the information passed on by Chong was eventually delivered.

The North Korean defector said to have received the calls, only identified by the common Korean family name of Kim, may have worked for South Korean government officials, researchers or news outlets, Ha said.

Ha said neither the executed man nor the defector has worked for Open Radio for North Korea.

North Korea has long been regarded as having one of the world's worst human rights records, including public executions, political prison camps and torture.

NOTIZIE CORRELATE
17 Giugno 2020
STATI UNITI
La Corte Suprema riesamina il caso sollevato dai vescovi texani sul mancato conforto spirituale perché il cappellano non può entrare nella camera della morte

La Corte Suprema concede uno stop dell'ultimo minuto all'esecuzione di Ruben Gutierrez


Grazie a tutti coloro che hanno firmato l'appello per Ruben!!!! Speriamo e combattiamo ancora.
20 Maggio 2020
STATI UNITI
Continuiamo a lavorare e a batterci per una giutizia che non tolga la vita

Con dolore apprendiamo che Walter "Arkie" Barton è stato messo a morte a Bonne Terre, in Missouri, ieri, mercoledì 19 maggio in serata


Noi non ci rassegniamo: la pena di morte può essere bloccata ovunque nel mondo. Grazie per gli appelli con cui avete sostenuto Walter
17 Novembre 2019
Buona notizia!

Usa, sospesa in Texas l'esecuzione di Rodney Reed! Ringraziamo tutti coloro che hanno inviato petizioni


La pena di morte è una strada senza ritorno, molti condannati sono poi stati riconosciuti innocenti ed estranei ai fatti #NoDeathPenalty
27 Ottobre 2019
Ruben NON verrà eseguito il 30 ottobre!

Buona notizia! La Corte d'Appello del Texas ha concesso una sospensione dell'esecuzione a Ruben Gutierrez


Ringraziamo tutti quelli che hanno inviato l'appello per Ruben
8 Ottobre 2019
RINGRAZIAMO TUTTI COLORO CHE HANNO INVIATO PETIZIONI E CONTRIBUITO ALLA GIUSTIZIA

L'ESECUZIONE DI RANDY HALPRIN E' STATA SOSPESA! RIPRENDEREMO A MANDARE APPELLI SE SARA' NECESSARIO


ERA PREVISTA PER IL 10 OTTOBRE 2019 GIORNATA MONDIALE CONTRO LA PENA DI MORTE
6 Settembre 2019
STATI UNITI

Nonostante le migliaia di appelli l’esecuzione di Bill Crutsinger ha avuto luogo. Dolore e sdegno per questo orrore


Grazie a tutti quelli che hanno inviato appelli e che continueranno a lottare con noi
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

149 visite

66 visite

63 visite

37 visite

38 visite
tutta i media correlati