Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
17 Aprile 2010 | TAIWAN

Taiwan

Anche il nuovo ministro della Giustizia propone l'abolizione della pena di morte

 
versione stampabile

Taipei Times

MOJ to propose end of death penalty

By Vincent Y. Chao

Taiwan moved one step closer to the abolition of capital punishment yesterday after Minister of Justice Tseng Yung-fu (???) proposed that the death penalty be gradually phased out and replaced by life imprisonment without parole.

The Ministry of Justice will propose the amendment to the Criminal Code (??) introducing the new penalty as part of a broader package including educational and legal aid to victims of violent crime within one year, Tseng said in the legislature.

However, the minister also said that the first execution of one of the 44 inmates currently on death row would most likely take place before the end of the year after Chinese Nationalist Party (KMT) legislators expressed concern over the delay.

The government has not carried out a death sentence since 2005.

KMT Legislator Wu Yu-sheng (???) said that a number of concerns have been raised as to whether death penalty inmates might be pardoned by President Ma Ying-jeou (???) during the nation’s centennial celebrations next year.

Meanwhile, KMT lawmakers also called on the ministry to consider allowing life imprisonment without parole and capital punishment to co-exist, giving judges an additional sentencing choice.

Recent opinion polls show that seven out of 10 Taiwanese are opposed to the abolition of the death penalty, an issue that Tseng promised to address, saying that he was not opposed to holding a referendum on the subject.

Despite taking steps toward abolition, the ministry has so far declined to confirm whether it would also propose revisions to the Criminal Code such as removing capital punishment entirely.

Speaking on the issue, Tseng said that there was no timetable, adding that the ministry “could not move” until some sort of public consensus is reached.

Meanwhile, during the legislative hearing, Tseng also proposed that the ministry establish a new type of prison facility designed specifically to house those sentenced to life without parole, citing differences in the management of different types of inmates and the need to prevent prison overcrowding.

“Our position is that we need to deal with current cases according to what already exists in the law books. However, it remains our goal to gradually reduce the use of capital punishment through the use of substitute sentencing,” Tseng said.

A panel held by the ministry late last month came to the conclusion that several laws, including those protecting crime victims and beefing up public security, would have to be passed before Taiwan moves to give up capital punishment.

NEWS CORRELATE
20 Agosto 2016
STATI UNITI
PENA SOSPESA PER JEFF WOOD

L'ESECUZIONE DI JEFFERY WOOD NON AVRA' LUOGO


LA SUA ESECUZIONE ERA STATA FISSATA PER IL 24 AGOSTO 2016
5 Luglio 2016
CONAKRY, GUINEA
L'abolizione della pena capitale era stata indicata come possibile dal Ministro della Giustizia Cheik Sako nel corso del Convegno promosso a Roma dalla Comunità di Sant'Egidio lo scorso febbraio

Guinea-Conakry: il parlamento ha approvato l'abolizione pena di morte dal codice penale


E' il primo passo per passare dalla moratoria de facto alla moratoria de jure. L'abolizione sarà la tappa successiva
25 Giugno 2016
OSLO, NORVEGIA
Marazziti presenta l'iniziativa della Comunità di Sant'Egidio

"Citiesforlife" a Oslo, come metodo per continuare nella via dell'abolizione #AbolitionNow


A Oslo la marcia degli abolizionisti per le strade della città
20 Giugno 2016
OSLO, NORVEGIA
Inizia oggi il VI Congresso Mondiale Contro la Pena di Morte a Oslo

La Comunità di Sant'Egidio partecipa al Congresso di Oslo con una delegazione da Italia, Congo, Belgio, Spagna, Germania e Indonesia


Sono 1500 gli iscritti provenienti da oltre 80 paesi del mondo, tra loro 20 ministri, 200 diplomatici, parlamentari, accademici, avvocati, associazioni e membri della società civile
4 Giugno 2016
CITTÀ DEL VATICANO
No alla pena di morte e all'ergastolo: "Una pena senza speranza è tortura"

Papa Francesco parlando ai magistrati e giuristi del mondo torna a dire No alla pena di morte

24 Maggio 2016
INDONESIA
La Comunità di Sant'Egidio in Indonesia e le associazioni indonesiane impegnate in difesa dei diritti umani come Kontras, Imparsial, Elsam, Lbh Masyarakat, chiedono di fermare le esecuzioni

La Chiesa e la società civile si mobilitano contro le esecuzioni capitali


Giacarta è tra le 15 città indonesiane dove negli anni scorsi si è tenuta la manifestazione "Città per la vita, città contro la pena di morte" organizzata da Sant'Egidio in oltre duemila comuni nei cinque continenti
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
23 Maggio 2016
AP

Malaysian death row convict loses final appeal in Singapore
23 Maggio 2016
AsiaNews

Vescovo filippino: È presto per giudicare il contraddittorio Duterte. No alla pena di morte
14 Maggio 2016
Ilsole24ore

Pfizer blocca i farmaci per la pena di morte negli Usa
14 Maggio 2016
La Stampa

Pena di morte, Pfizer blocca l’uso dei suoi farmaci per le iniezioni letali negli Usa
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

1 visite

1 visite

7 visite

6 visite

7 visite
tutta i media correlati