Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
8 Agosto 2010 | IRAN

Iran - Appello Urgente

Sakineh Ashtiani 43 anni - Condannata a morte

 
versione stampabile

Appello Urgente

 

Sakineh Ashtiani (Iran)

43 anni

Condannata a morte

La storia

Cinque anni fa il marito di Sakineh fu ucciso. La donna, madre di due figli, fu incolpata del delitto e, in più, accusata di adulterio, venne condannata alla pena di morte per lapidazione.

Lei si proclama disperatamente innocente. Il suo avvocato, costretto a lasciare l’Iran, racconta di una sentenza illegittima, emessa senza alcuna prova, senza la possibilità di difendersi durante il processo.

Le autorità giudiziarie iraniane affermano che la condanna sia stata “ridotta” ad impiccagione, e che il suo caso sarebbe tuttora in corso di revisione.

Sakineh, pubblicamente, a più riprese, ha sostenuto categoricamente la falsità delle accuse. Il presunto assassino di suo marito è stato perdonato da uno dei figli della donna e ha dunque evitato la condanna a morte.

Nonostante l’apparente sospensione del procedimento contro di lei, Sakineh teme di poter essere messa a morte in segreto in qualsiasi momento, senza preavviso.

 

L’appello per salvare Sakineh

 

La Comunità di Sant’Egidio invita tutti ad aderire al proprio appello per salvare la vita di Sakineh dalla condanna a morte, inviando il seguente testo all’Autorità suprema dell’Iran.

 

_________________

 

Appello urgente presentato dalla Comunità di Sant’Egidio per salvare la vita di Sakineh Ashtiani, condannata a morte

Eccellenza

Scrivo la mia profonda preoccupazione in merito alla sentenza che ha condannato a morte la sig.ra Sakineh Ashtiani, malgrado un processo di dubbia regolarità, senza alcuna prova fondante delle accuse e senza la possibilità della donna di avere una adeguata difesa legale. Inoltre il probabile vero colpevole del crimine di cui viene imputata è noto, ed  è stato perdonato da uno dei figli di lei.

La esorto ad intervenire affinché sia scongiurata tale crudele e disumana punizione.

La imploro perché tale crudele e disumana sentenza non venga eseguita.

Rispettosamente

(firma e data)

 

 

Testo in inglese – da inviare

 

Urgent appeal brought out by the Community of Sant’Egidio to save the life of Sakineh Ashtiani, sentenced to death

 

Excellency

I am writing to express my deep concern over a ruling that sentenced to death Mrs. Sakineh Ashtiani, in spite of a doubtfully regular trial, without any serious evidence about the charges on her, and without allow her the chance to have an adequate legal defence. Besides, the alleged, real guilty of the crime she is blamed on, is a well-known man, who was even pardoned by one of the sons of hers.

I urge you to intervene on her behalf to prevent this cruel and inhuman punishment from being meted out against her.

I implore you to ensure that this cruel and inhuman sentence is not carried out.

Respectfully yours

(signature and date)

 

_________________

 

Indirizzo cui va mandato l’appello:

 

Ayatollah Sayed 'Ali Khamenei, The Office of the Supreme Leader
Islamic Republic Street - End of Shahid Keshvar Doust Street
Tehran, Islamic Republic of Iran
Email: [email protected]
via website:
http://www.leader.ir/langs/en/index.php?p=letter (English)

 

NOTIZIE CORRELATE
18 Ottobre 2018

Vescovi Usa: plauso per la fine della pena di morte nello Stato di Washington


"Ci uniamo ai vescovi cattolici di Washington, alla Conferenza cattolica dello Stato di Washington, alla rete di mobilitazione cattolica e a tutte le persone di buona volontà nell'accogliere favorevolmente questa decisione e perseverare nel lavoro per porre fine alla pena di morte"
12 Ottobre 2018
STATI UNITI

Lo Stato di Washington ha abolito la pena di morte


La Corte suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte “viola la Costituzione” e di conseguenza viene abolita
10 Ottobre 2018

10 ottobre 2018 - Giornata Mondiale contro la Pena di Morte, Sant'Egidio rafforza l'impegno per l'abolizione

10 Ottobre 2018
Giornata mondiale contro la pena di morte

Intervista a Mario Marazziti, della Comunità di Sant'Egidio: la vendetta rende prigionieri


Nel 2017 la maggior parte delle esecuzioni ha avuto luogo in Iran, Arabia Saudita, Iraq e Pakistan.
9 Agosto 2018
The Los Angeles Times

The Catholic Church's opposition on the death penalty began with previous popes


By Mario Marazziti
29 Giugno 2018
BURKINA FASO

Il Burkina Faso elimina la pena di morte: un altro passo verso l’abolizionismo globale

tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

1 visite

0 visite

0 visite

9 visite

5 visite
tutta i media correlati