Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
26 Agosto 2010 | STATI UNITI

USA

Il giudice federale della Georgia nega l'innocenza a Troy Davis. Ricorso in appello

 
versione stampabile

Ansa

PENA MORTE: USA; TROY DAVIS NON RIESCE A PROVARE INNOCENZA

WASHINGTON, 24 AGO - Un giudice federale della Georgia ha stabilito che il condannato a morte Troy Davis non e' riuscito a provare la sua innocenza, dopo che la Corte Suprema gli aveva offerto la rara possibilita' di salvarsi.

A questo punto, a Davis non resta che presentare appello contro la decisione del giudice. L'uomo quasi 20 anni fa venne giudicato colpevole di aver ucciso un agente di polizia mentre non era in servizio. A giugno il giudice interrogo' alcuni testimoni che hanno cercato di discolpare Davis. Alcuni di loro dissero che all'epoca del processo, nel 1991, accusarono Davis su pressione della polizia.

Altri hanno riferito di aver sentito un altro uomo confessare l'omicidio del poliziotto. Testimonianze che pero' non hanno convinto la Corte. Cosi' Davis e' tornato nel braccio della morte. Ora la parola all'appello. In caso di un nuovo rifiuto, Davis sara' mandato a morte dal boia

 

EFE

Juez niega nuevo juicio a Troy A. Davis pese a la movilización internacional

Washington, 24 ago.- Troy Anthony Davis, un condenado a muerte por el que han intercedido activistas, organizaciones e incluso la Unión Europea, no tendrá un nuevo juicio ya que no ha demostrado su inocencia, según dictaminó hoy el juez federal William T. Moore.

"El señor Davis no es inocente", afirmó Moore en un dictamen de 172 páginas, en el que agregó que "si bien las nuevas pruebas añaden un poco de dudas sobre su condena, se trata mayormente de trivialidades".

El caso de Davis, condenado por la muerte en 1989 de un agente policial en Georgia, ha alcanzado resonancia internacional y en julio de 2008 el Parlamento Europeo aprobó una resolución en la que pedía que se conmutara la sentencia capital y, si aparecían pruebas suficientes, que se diera a Davis un nuevo juicio.

En abril del año pasado, en una votación de 2-1 un tribunal federal de apelaciones había rechazado el pedido de Davis para que se consideraran nuevas pruebas sobre su inocencia.

La magistrada disidente en esa decisión, Rosemary Barkett, escribió que "ejecutar a Davis, teniendo en frente un volumen significativo de supuestas pruebas que puedan establecer su inocencia, va contra la conciencia y contra la Constitución".

Los alegados de inocencia de Davis se sustentan, principalmente, en las retractaciones de testigos clave de la fiscalía que hicieron declaraciones durante el juicio, y en las declaraciones de otras personas según las cuales otro hombre admitió su responsabilidad en el homicidio.

En octubre pasado, un tribunal federal dejó en suspenso la ejecución tres días antes de la fecha fijada para que Davis recibiera la inyección letal. Fue la tercera vez que los tribunales preservaron la vida del reo poco antes de su ejecución.

Davis, de 40 años de edad, fue condenado por la muerte del policía Mark Allen MacPhail, de Savanna. El ex soldado del Ejército, de 27 años de edad, recibió tres disparos de bala.

"Después de una exhaustiva revisión de los documentos, el tribunal de distrito llegó hoy a la decisión correcta", dijo Russel Willard, portavoz de la fiscalía del estado.

Los abogados de Davis indicaron que estudian la conveniencia de apelar a otro Tribunal Federal o de ir directamente al Tribunal Supremo de Justicia.

 

Associated Press

Judge denies Troy Davis appeal

SAVANNAH -- A federal judge Tuesday denied Georgia death row inmate Troy Davis' innocence claim after a rare hearing.

The ruling against Davis sets the stage for Georgia officials to move forward with executing him for the 1989 shooting death of Mark MacPhail, an off-duty Savannah police officer.

In June, U.S. District Court Judge William T. Moore Jr. heard two days of testimony from witnesses seeking to cast doubt on Davis' conviction. The Supreme Court ordered the hearing for Davis a year ago.

Davis has been spared from execution three times as his attorneys pushed their argument that new evidence showed police ignored MacPhail's real killer as they rushed to pin the shooting on Davis.

For more than a decade, Davis has sought to present in open court his claims of innocence, including the testimony of seven key prosecution witnesses who have recanted or contradicted their trial testimony.

Davis' innocence claims have attracted international attention, including former President Jimmy Carter and Pope Benedict XVI urging that he be spared from execution. In recent years, Davis' scheduled execution has been halted three times -- on one occasion just two hours before he was to be put to death by lethal injection.

NOTIZIE CORRELATE
3 Maggio 2019
GEORGIA
E' stata la prima esecuzione in Georgia nel 2019, la precedente il 4 maggio di un anno fa

L'esecuzione di Scotty Morrow è purtroppo avvenuta. Preghiamo per lui e continuiamo a lottare per l'abolizione della pena di morte, perché non c'è giustizia senza vita


Gli appelli esauriti, la clemenza negata. Scotty ha chiesto ancora perdono ai familiari delle vittime
1 Maggio 2019
STATI UNITI

L'esecuzione di Dexter Johnson è stata temporaneamente sospesa. Ringraziamo tutti coloro che ci hanno aiutato a inviare migliaia di appelli!!!

15 Marzo 2019
STATI UNITI
dall'Osservatore Romano

Marazziti: la decisione presa dal nuovo governatore della California, Gavin Newsom, di mettere uno stop, forse definitivo, alle esecuzioni capitali è un gesto di coraggio politico

14 Marzo 2019
SANT'EGIDIO: PENA DI MORTE

Pena di morte: grande segnale di speranza la sospensione in California, il più grande braccio della morte del mondo

28 Febbraio 2019
Bruxelles

Messaggio di Papa Francesco al "7° Congresso Mondiale della World Coalition Against the Death Penalty


"La pena di morte una grave violazione del diritto alla vita di ogni persona. Non vengano eliminate altre vite, si offra la via del pentimento"
27 Novembre 2018
REGNO UNITO
Roma, 28 novembre

IX Incontro internazionale dei ministri della Giustizia per "Un mondo senza pena di morte"


presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari - Camera dei Deputati
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

16 visite

5 visite

9 visite

5 visite

4 visite
tutta i media correlati