Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
9 Ottobre 2010 | NEW YORK, STATI UNITI

European Union

L'Europarlamento approva a larga maggioranza una risoluzione per una moratoria mondiale delle esecuzioni

 
versione stampabile

ANSA

PENA MORTE: RISOLUZIONE PE PER MORATORIA, 25 VOTANO CONTRO APPELLO AI 43 PAESI CHE ANCORA LA PRATICANO, STATI UNITI INCLUSI

 BRUXELLES, 7 OTT - ''La pena di morte non puo' mai essere considerata un atto di giustizia''. Con queste parole il presidente, Jerzy Buzek, aveva aperto ieri la seduta della sessione plenaria. Oggi l'europarlamento ha approvato una risoluzione che chiede una moratoria mondiale sulle esecuzioni capitali. Straripante la maggioranza a favore (574 si'), macchiata da 25 voti contrari tra i quali quelli dei Le Pen padre e figlia, del francese Gollnisch (lo stesso che oggi si e' esibito nella contestazione dell'inno europeo), degli indipendentisti inglesi, di cinque conservatori e di un popolare (il finlandese Ville Itala).

Nel testo della risoluzione, adottata per rimarcare l'ottava giornata mondiale contro la pena di morte, si fa riferimento esplicito - tra gli altri paesi - a Russia, Cina, Egitto, Iran, Malaysia, Thailandia, Corea del Nord, Kirgyzstan, Arabia Saudita, Sudan Lettonia e Bielorussia (unico paese europeo in cui e' ancora praticata). Ma non mancano gli Usa (dove e' utilizzata in 25 dei 50 stati) che vengono invitati (al punto 6 della risoluzione) ad ''adottare immediatamente una moratoria delle esecuzioni in quanto membri dell'Osce''.

La risoluzione condanna l'uso della pena capitale in ogni caso e in qualsiasi circostanza. ''Nel mondo - e' scritto nel testo - sono 43 i paesi che mantengono la pena di morte e il maggior numero di esecuzioni si e' registrato in Cina, Iran e Iraq; nella sola Cina sono state eseguite circa 5.000 condanne, pari all'88% del totale delle esecuzioni nel mondo; in Iran sono state messe a morte almeno 402 persone, in Iraq almeno 77 e in Arabia Saudita almeno 69''.

Il Parlamento inoltre chiede ''alla Ue e ai suoi Stati membri di assicurare l'applicazione della risoluzione delle Nazioni Unite su una moratoria universale delle esecuzioni, in vista della piena abolizione della pena di morte in tutti gli Stati che ancora la praticano''.

I deputati ritengono infine che il nuovo servizio diplomatico europeo debba fornire orientamenti per una politica europea globale in difesa delle decine di persone di cittadinanza europea che rischiano di essere giustiziate in paesi terzi, attraverso meccanismi di identificazione, prestazione di assistenza giuridica e interventi legali dell'UE e delle rappresentanze diplomatiche.

L'Unione europea e' il principale finanziatore delle organizzazioni della societa' civile che si occupano di combattere la pena di morte. Dal 1994 ad oggi ha sostenuto piu' di 30 progetti in tutto il mondo, con un bilancio complessivo di oltre 15 milioni di euro.

NEWS CORRELATE
20 Agosto 2016
STATI UNITI
PENA SOSPESA PER JEFF WOOD

L'ESECUZIONE DI JEFFERY WOOD NON AVRA' LUOGO


LA SUA ESECUZIONE ERA STATA FISSATA PER IL 24 AGOSTO 2016
5 Luglio 2016
CONAKRY, GUINEA
L'abolizione della pena capitale era stata indicata come possibile dal Ministro della Giustizia Cheik Sako nel corso del Convegno promosso a Roma dalla Comunità di Sant'Egidio lo scorso febbraio

Guinea-Conakry: il parlamento ha approvato l'abolizione pena di morte dal codice penale


E' il primo passo per passare dalla moratoria de facto alla moratoria de jure. L'abolizione sarà la tappa successiva
25 Giugno 2016
OSLO, NORVEGIA
Marazziti presenta l'iniziativa della Comunità di Sant'Egidio

"Citiesforlife" a Oslo, come metodo per continuare nella via dell'abolizione #AbolitionNow


A Oslo la marcia degli abolizionisti per le strade della città
20 Giugno 2016
OSLO, NORVEGIA
Inizia oggi il VI Congresso Mondiale Contro la Pena di Morte a Oslo

La Comunità di Sant'Egidio partecipa al Congresso di Oslo con una delegazione da Italia, Congo, Belgio, Spagna, Germania e Indonesia


Sono 1500 gli iscritti provenienti da oltre 80 paesi del mondo, tra loro 20 ministri, 200 diplomatici, parlamentari, accademici, avvocati, associazioni e membri della società civile
4 Giugno 2016
CITTÀ DEL VATICANO
No alla pena di morte e all'ergastolo: "Una pena senza speranza è tortura"

Papa Francesco parlando ai magistrati e giuristi del mondo torna a dire No alla pena di morte

24 Maggio 2016
INDONESIA
La Comunità di Sant'Egidio in Indonesia e le associazioni indonesiane impegnate in difesa dei diritti umani come Kontras, Imparsial, Elsam, Lbh Masyarakat, chiedono di fermare le esecuzioni

La Chiesa e la società civile si mobilitano contro le esecuzioni capitali


Giacarta è tra le 15 città indonesiane dove negli anni scorsi si è tenuta la manifestazione "Città per la vita, città contro la pena di morte" organizzata da Sant'Egidio in oltre duemila comuni nei cinque continenti
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
23 Maggio 2016
AP

Malaysian death row convict loses final appeal in Singapore
23 Maggio 2016
AsiaNews

Vescovo filippino: È presto per giudicare il contraddittorio Duterte. No alla pena di morte
14 Maggio 2016
Ilsole24ore

Pfizer blocca i farmaci per la pena di morte negli Usa
14 Maggio 2016
La Stampa

Pena di morte, Pfizer blocca l’uso dei suoi farmaci per le iniezioni letali negli Usa
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

3 visite

2 visite

1 visite

1 visite

7 visite
tutta i media correlati