Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
16 Ottobre 2010 | GUYANA

Guyana

Il Parlamento approva l'abolizione quasi totale della pena di morte

 
versione stampabile

Fijilive

Guyana abolishes death penalty

October 16, 2010

Guyana's parliament has voted to abolish the mandatory death penalty for people convicted of murder unless they have killed members of the security forces or the judiciary.

Lawyers for some 40 death row inmates on Friday appealed to officials to commute their sentences after Thursday's National Assembly vote in the South American nation.

"We are asking for them, in light of what they have just done, to look at those prisoners there and remove their sentences, to remove them from death row," opposition spokeswoman for legal affairs Clarissa Riehl told reporters.

The 65-seat assembly agreed to retain a mandatory death penalty for people convicted of murdering law enforcement officials, prison officers, and members of the judiciary.

Riehl, from the opposition People's National Congress Reform, said those who have been waiting on death row for more than 10 years should have their sentences commuted to life imprisonment.

"Give them a life-term or see how many years they have been on death row and give them a number of years and then let them out of the prison," said Riehl, a practicing lawyer.

Several leading Western nations have called on the former British colony to abolish the death penalty and scrap laws against homosexuality and corporal punishment.

The mandatory death penalty for murder and treason had been inherited from Britain at the time of independence in 1966 and had remained law for more than 100 years in Guyana.

NEWS CORRELATE
2 Maggio 2017
STATI UNITI

Anthony Farina non è più condannato a morte. Non sarà libero, ma non rischia più l'esecuzione


Dal 2012 migliaia di appelli urgenti alle autorità e lettere e cartoline a Anthony hanno sostenuto questo importante cambiamento
29 Aprile 2017
STATI UNITI
Apprendiamo che lo Stato dell'Arkansas ha portato a termine quattro delle esecuzioni previste

L'ultima esecuzione ieri, Kenneth William era un afroamericano di 38 anni

21 Aprile 2017
STATI UNITI

L'Arkansas ha messo a morte uno dei condannati di nome Ledell Lee


E' prima esecuzione dal 2005. La nostra campagna continua con l'invio di appelli e la richiesta di clemenza
15 Aprile 2017
STATI UNITI
Un giudice ha accolto il ricorso dell'azienda produttrice dei farmaci: il prodotto non era stato venduto per questo scopo

Fermate le esecuzioni in Arkansas in seguito all'esposto di un'azienda farmaceutica


Il provvedimento è temporaneo, continuiamo a inviare appelli!
7 Aprile 2017
STATI UNITI

La lotta e le speranze di fermare le esecuzioni in Arkansas


Anche alcune ex guardie carcerarie hanno scritto al governatore, preoccupate per i pesantissimi effetti psicologici sui loro colleghi
3 Marzo 2017
CITTÀ DEL VATICANO, CITTÀ DEL VATICANO

Il Vaticano all' Onu ribadisce il suo no alla pena di morte, non si fa giustizia uccidendo


L'intervento di Mons. Jurkovic a Ginevra
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

13 visite

5 visite

9 visite

7 visite

8 visite
tutta i media correlati