Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
22 Dicembre 2010 | NEW YORK, STATI UNITI

ONU

La pena di morte sempre più debole: 109 paesi approvano la Risoluzione per la moratoria universale delle esecuzioni

 
versione stampabile

Comunità di Sant’Egidio

LA PENA DI MORTE SEMPRE PIU’ DEBOLE NEL MONDO DOPO L’APPROVAZIONE DELLA TERZA RISOLUZIONE  PER UNA MORATORIA UNIVERSALE DA PARTE DELL’ASSEMBLEA GENERALE DELLE NAZIONI UNITE

L’Assemblea generale dell’ONU ha approvato per la terza volta (109 voti a favore, 41 contro, 35 astenuti, 7 assenti) una Risoluzione che chiede una moratoria universale della pena di morte, verso la sua completa abolizione. E’ riaffermato in maniera solenne il dovere di tutti i sistemi giudiziari di rispettare sempre la vita umana. Viene confermato il superamento della pena capitale tra gli obiettivi della comunità internazionale e si fissa una soglia di rispetto dei diritti umani non più compatibile con l’uso della pena di morte.

Il numero crescente dei paesi co-sponsor e il voto favorevole alla Risoluzione di paesi come la Mongolia e le Maldive, Vanuatu, Bhutan e Somalia, in passato contrari, segnano in maniera concreta l’indebolimento della pena capitale anche nel continente con più esecuzioni al mondo, mentre si apprende di ulteriori iniziative allo studio della Corte Suprema cinese per l’uso della pena di morte per gli ultrasettantacinquenni.

La Comunità di Sant’Egidio che ha accompagnato il percorso verso la fine delle esecuzioni in Asia centrale, dall’Uzbekistan al Kazakhstan, con interventi diretti presso i presidenti di Mongolia e Maldive, segnala con soddisfazione gli importanti cambiamenti nel continente asiatico e la conferma dei passi positivi in Africa, il continente che con più rapidità ha visto ridursi il numero dei paesi favorevoli alla pena capitale.

Il voto positivo delle Nazioni Unite è un risultato straordinario e conferma un trend generale verso la fine della pena capitale, e segnali importanti appaiono il voto favorevole alla Risoluzione dell’Algeria, le astensioni di 7 paesi arabi e di paesi come Cuba, dove progressivamente le sentenze capitali negli ultimi anni sono state commutate, come nel caso recente di Cruz Leon, dopo le commutazioni in 30 anni di reclusione di quasi tutti i condannati a morte cubani nel 2008, e la ratifica dell'abolizionista Protocollo Opzionale 2  in Kyrgyzstan.

Stanno calando le esecuzioni nel mondo. In India meno di 200 persone sono nel braccio della morte, e negli Stati Uniti le esecuzioni sono scese al livello più basso da oltre un decennio, 46 nell’anno trascorso, contro le 80 dell’anno 2000. Negli USA rimane il braccio della morte più popolato del mondo, in California, 697 detenuti, anche a causa del fatto che ormai le esecuzioni sono scese al di sotto di una per anno, e Wyoming  e New Hampshire conservano i meno popolati del mondo con un solo detenuto.

Stanno crescendo le difficoltà all’approvvigionamento dei farmaci necessari all’iniezione letale e con soddisfazione la Comunità di Sant’Egidio vede l’accordo di massima raggiunto dal Ministero degli Affari Esteri italiano con la società Hospira di Liscate finalizzato a impedire l’uso del farmaco Pentothal (sodium thiopental) nei bracci della morte americani e internazionali. Un accordo a cui la Comunità di Sant’Egidio ha lavorato direttamente assieme ad altre organizzazioni umanitarie nazionali e internazionali. Un accordo che deve essere tradotto in un percorso vincolante e con sanzioni applicabili come danno economico anche agli intermediari e distributori.

Un passo avanti per una cultura e una giustizia della vita.

Mario Marazziti

Comunità di Sant’Egidio

Piazza di S.Egidio 3/a – 00153 Roma - Tel +39.06585661  -  Fax +39.065883625

www.santegidio.org   Email – [email protected]

NOTIZIE CORRELATE
27 Novembre 2018
REGNO UNITO
Roma, 28 novembre

IX Incontro internazionale dei ministri della Giustizia per "Un mondo senza pena di morte"


presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari - Camera dei Deputati
27 Novembre 2018
#STAND4HUMANITY

IL 30 NOVEMBRE AL COLOSSEO: CITTA' PER LA VITA , CONTRO LA PENA DI MORTE


Lato Arco di Costantino ore 18
14 Novembre 2018
NEW YORK, STATI UNITI
La Terza Commissione dell'Assemblea Generale dell'ONU ha approvato la risoluzione per la moratoria con 123 voti a favore

Approvata la risoluzione sulla moratoria della pena di morte con un numero maggiore di consensi rispetto al 2016


Un segnale positivo verso l’obiettivo dell’abolizione completa della pena capitale nel mondo!
3 Novembre 2018
La pena di morte in Germania venne applicata fin dal Medioevo. Fu cancellata dall'ordinamento giudiziario della Repubblica Federale nel 1949, mentre nella Repubblica Democratica fu abolita nel 1987

Germania: lo stato tedesco dell'Assia ha eliminato la pena di morte dalla costituzione che la conservava per un'anomalia giuridica


Con il loro voto i cittadini hanno modificato una norma che da 69 anni conservava la pena di morte
18 Ottobre 2018

Vescovi Usa: plauso per la fine della pena di morte nello Stato di Washington


"Ci uniamo ai vescovi cattolici di Washington, alla Conferenza cattolica dello Stato di Washington, alla rete di mobilitazione cattolica e a tutte le persone di buona volontà nell'accogliere favorevolmente questa decisione e perseverare nel lavoro per porre fine alla pena di morte"
12 Ottobre 2018
STATI UNITI

Lo Stato di Washington ha abolito la pena di morte


La Corte suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte “viola la Costituzione” e di conseguenza viene abolita
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati