Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
17 Gennaio 2011 | IRAN

Iran

"Sakineh Ashtiani prosciolta anche dalla condanna a morte per omicidio"

 
versione stampabile

Reuter

Iran suspends sentence to hang woman in stoning case * Ashtiani's stoning sentence caused global outcry * Stoning was suspended but she still faced hanging * Iranian lawmaker says that too has been suspended
TEHRAN, Jan 17 - Iran has suspended a sentence to hang a woman at the centre of a global outcry about stoning, a member of parliament was quoted as saying on Monday.
Sakineh Mohammadi Ashtiani's sentence to be stoned for adultery was suspended last year after condemnation from several governments, but she had still faced death by hanging for being an accomplice in her husband's murder.
In a letter to Brazilian President Dilma Rousseff, the head of parliament's human rights committee, Zohre Elahian, said the hanging, too, had been suspended due to pleas from her children.
"Although the stoning sentence has not been finalised yet, the hanging sentence has been suspended due to (her children's) pardon," the letter said, according to student news agency ISNA.
Ashtiani has been sentenced to 10 years' jail, Elahian said.
She was arrested in 2006.
Former Brazilian President Luiz Inacio Lula da Silva offered Ashtiani asylum in July, prompting an embarrassing public rejection by Iran which said he was a "humane and sensitive character" but was not in possession of all the facts.
Brazil has warm ties with Iran and attempted to broker a nuclear deal last year which was rejected by the West.
Two reporters for German weekly Bild am Sonntag have been detained in Iran since October when they were arrested for interviewing Ashtiani's son without official permission, highlighting the sensitivity of the case.
Under Islamic law in force in Iran since the 1979 Islamic revolution, adultery may be punished by death by stoning and crimes such as murder, rape, armed robbery, apostasy and drug trafficking are all punishable by hanging.
The case has further worsened relations between Iran and the West, already strained by the nuclear issue. Western countries fear Iran is developing a nuclear weapon, which it denies.
Amnesty International says Iran is the world's second most prolific executioner after China, putting to death at least 346 people in 2008.
The Iranian authorities dismiss allegations of rights abuses, saying they are following Islamic law.
(Reporting by Hossein Jaseb; Writing by Ramin Mostafavi; Editing by Peter Graff)

 AGI

SAKINEH: SOSPESA SIA CONDANNA A LAPIDAZIONE CHE AD IMPICCAGIONE

Teheran, 17 gen. - Nuovo sviluppo nel caso di Sakineh. Le autorita' iraniane hanno sospeso anche l'esecuzione della condanna a morte per impiccagione di Sakineh Mohammadi Ashtiani, riconosciuta colpevole di adulterio e di complicita' nell'uccisione del marito. Lo ha annunciato il presidente della commissione parlamentare iraniana Diritti Umani, Zohre Elahian, in un alettera al presidente brasialiano Dilma Rousseff. "Dopo che la condanna alla lapidazione non e' stata eseguita (era stata bloccata nel 2009, ndr), l'impiccaggione e' stata sospesa grazie al perdono (dei suoi figli)", si legge nella lettera secondo quanto riferisce l'agenzia semiufficiale ISNA. Elahian ha scritto a Roussef perche' il suo predecessore Luiz Inacio Lula da Silva aveva offerto asilo a Sakineh, imbarazzando Teheran, con cui il Brasile e' tra i pochi Paesi ad avere ottime relazione diplomatiche.

NOTIZIE CORRELATE
15 Marzo 2019
STATI UNITI
dall'Osservatore Romano

Marazziti: la decisione presa dal nuovo governatore della California, Gavin Newsom, di “mettere uno stop, forse definitivo, alle esecuzioni capitali è un gesto di coraggio politico

14 Marzo 2019
SANT'EGIDIO: PENA DI MORTE

Pena di morte: grande segnale di speranza la sospensione in California, il più grande braccio della morte del mondo

28 Febbraio 2019
Bruxelles

Messaggio di Papa Francesco al "7° Congresso Mondiale della World Coalition Against the Death Penalty


"La pena di morte una grave violazione del diritto alla vita di ogni persona. Non vengano eliminate altre vite, si offra la via del pentimento"
27 Novembre 2018
REGNO UNITO
Roma, 28 novembre

IX Incontro internazionale dei ministri della Giustizia per "Un mondo senza pena di morte"


presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari - Camera dei Deputati
27 Novembre 2018
#STAND4HUMANITY

IL 30 NOVEMBRE AL COLOSSEO: CITTA' PER LA VITA , CONTRO LA PENA DI MORTE


Lato Arco di Costantino ore 18
14 Novembre 2018
NEW YORK, STATI UNITI
La Terza Commissione dell'Assemblea Generale dell'ONU ha approvato la risoluzione per la moratoria con 123 voti a favore

Approvata la risoluzione sulla moratoria della pena di morte con un numero maggiore di consensi rispetto al 2016


Un segnale positivo verso l’obiettivo dell’abolizione completa della pena capitale nel mondo!
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati