Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
8 Febbraio 2011 | PAKISTAN

Pakistan

La deposizione di Aasia Bibi al processo di primo grado

 
versione stampabile

Agenzia Fides

ASIA/PAKISTAN - La deposizione di Asia Bibi al processo di primo grado

Lahore ­ Nella deposizione rilasciata nel processo di primo grado, presso il tribunale di Nankana Sahib, di cui l’Agenzia Fides ha ricevuto copia, Asia Bibi rivendica con queste testuali parole la sua innocenza:
“Sono una donna sposata. Mio marito è un operaio. Ero solita lavorare nei campi di Muhammad Idree con un gruppo di altre donne, ricevendo un salario giornaliero. Il giorno dell’episodio contestatomi, stavo lavorando nei campi con altre donne. Due di loro, Mafia Bibi e Asma Bibi, si sono alterate con me per l’acqua che avevo portato loro: l’hanno rifiutata dicendo che sono una cristiana e che non avrebbero mai accettato acqua da una cristiana. Da qui è nata una discussione e sono volate parole forti fra me e le due donne. Le due si sono poi recate da Qari Salaam (l’imam del villaggio ndr), dato che conoscono sua moglie. Cospirando con lui, hanno costruito una accusa falsa e totalmente artefatta contro di me. Alla polizia che mi ha convocato ho giurato sulla Bibbia di non aver mai pronunziato alcuna parola contro il Profeta Maometto e contro il Corano, per i quali nutro grande rispetto. Ma la polizia è stata complice e ha registrato un caso basato su false accuse contro di me.
 Le due donne hanno voluto coinvolgermi per vendicarsi del litigio. I miei avi hanno vissuto in questo villaggio fin dalla creazione del Pakistan. E per quanto mi riguarda, in oltre 40 anni di vita, nessuna accusa di tal genere mi è mai stata rivolta. Non ho una istruzione, non c’è nessuna chiesa nel villaggio, non conosco il pensiero islamico: come potrei fare affermazioni sconvenienti contro il Profeta e contro il Corano? Anche il mio datore di lavoro è persona non imparziale, in quanto ha stretti legami familiari con le donne menzionate”.

NOTIZIE CORRELATE
27 Novembre 2018
REGNO UNITO
Roma, 28 novembre

IX Incontro internazionale dei ministri della Giustizia per "Un mondo senza pena di morte"


presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari - Camera dei Deputati
27 Novembre 2018
#STAND4HUMANITY

IL 30 NOVEMBRE AL COLOSSEO: CITTA' PER LA VITA , CONTRO LA PENA DI MORTE


Lato Arco di Costantino ore 18
14 Novembre 2018
NEW YORK, STATI UNITI
La Terza Commissione dell'Assemblea Generale dell'ONU ha approvato la risoluzione per la moratoria con 123 voti a favore

Approvata la risoluzione sulla moratoria della pena di morte con un numero maggiore di consensi rispetto al 2016


Un segnale positivo verso l’obiettivo dell’abolizione completa della pena capitale nel mondo!
3 Novembre 2018
La pena di morte in Germania venne applicata fin dal Medioevo. Fu cancellata dall'ordinamento giudiziario della Repubblica Federale nel 1949, mentre nella Repubblica Democratica fu abolita nel 1987

Germania: lo stato tedesco dell'Assia ha eliminato la pena di morte dalla costituzione che la conservava per un'anomalia giuridica


Con il loro voto i cittadini hanno modificato una norma che da 69 anni conservava la pena di morte
18 Ottobre 2018

Vescovi Usa: plauso per la fine della pena di morte nello Stato di Washington


"Ci uniamo ai vescovi cattolici di Washington, alla Conferenza cattolica dello Stato di Washington, alla rete di mobilitazione cattolica e a tutte le persone di buona volontà nell'accogliere favorevolmente questa decisione e perseverare nel lavoro per porre fine alla pena di morte"
12 Ottobre 2018
STATI UNITI

Lo Stato di Washington ha abolito la pena di morte


La Corte suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte “viola la Costituzione” e di conseguenza viene abolita
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati