Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
12 Febbraio 2011 | BIELORUSSIA

Belarus

La Corte Suprema conferma la condanna a morte di Igor Mjalik

 
versione stampabile

AFP

Bélarus: la Cour suprême confirme la peine de mort pour un condamné

MINSK, 11 fév 2011 - La Cour suprême du Bélarus a confirmé vendredi la condamnation à la peine capitale d'un homme pour une série de meurtres commis en été 2009, alors que le Conseil de l'Europe a appelé à plusieurs reprises ce pays à prononcer un moratoire sur la peine capitale.
Igor Mialik, 42 ans, a été condamné le 14 septembre 2010 par un tribunal de Mogilev pour avoir tué deux ressortissants russes et deux Moldaves voyageant en transit par l'Ukraine et volé leurs voitures et bagages.
L'un de ses complices Alexandre Sytchiov a été condamné à la réclusion perpétuelle, alors qu'un autre, Alexandre Kozyrev, s'est suicidé en attendant le verdict dans sa cellule de détention provisoire.
L'Assemblée parlementaire du Conseil de l'Europe (APCE) a averti en 2009 le Bélarus qu'il ne retrouverait son statut d'"invité spécial" auprès de l'institution que s'il acceptait d'introduire un moratoire légal sur la peine de mort. Un appel réitéré régulièrement par cette organisation.
Le Bélarus, dirigé par l'autoritaire président Alexandre Loukachenko, est le seul pays du continent européen qui n'appartient pas au Conseil de l'Europe.

NEWS CORRELATE
7 Luglio 2017
STATI UNITI
Dopo una vasta campagna mondiale basata sulla preoccupazione per la sua salute mentale e sulla richiesta di abolizione della pena di morte

Apprendiamo con dolore che in Virginia ha avuto luogo l'esecuzione di William Morva


William Morva, 35 anni, è morto alle 9.15 di giovedì nel centro correttivo di Greensville a Jarratt, in Virginia
24 Giugno 2017
STATI UNITI

Comunità di Sant'Egidio: a Washington per rafforzare l'impegno contro la pena di morte

2 Maggio 2017
STATI UNITI

Anthony Farina non è più condannato a morte. Non sarà libero, ma non rischia più l'esecuzione


Dal 2012 migliaia di appelli urgenti alle autorità e lettere e cartoline a Anthony hanno sostenuto questo importante cambiamento
29 Aprile 2017
STATI UNITI
Apprendiamo che lo Stato dell'Arkansas ha portato a termine quattro delle esecuzioni previste

L'ultima esecuzione ieri, Kenneth William era un afroamericano di 38 anni

21 Aprile 2017
STATI UNITI

L'Arkansas ha messo a morte uno dei condannati di nome Ledell Lee


E' prima esecuzione dal 2005. La nostra campagna continua con l'invio di appelli e la richiesta di clemenza
15 Aprile 2017
STATI UNITI
Un giudice ha accolto il ricorso dell'azienda produttrice dei farmaci: il prodotto non era stato venduto per questo scopo

Fermate le esecuzioni in Arkansas in seguito all'esposto di un'azienda farmaceutica


Il provvedimento è temporaneo, continuiamo a inviare appelli!
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

0 visite

2 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati