Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
25 Marzo 2011 | PAKISTAN

Pakistan

Timori per la salute di Aasia Bibi

 
versione stampabile

Agenzia Fides

ASIA/PAKISTAN - Asia Bibi digiuna e prega per la pace, ma la sua salute è a rischio

Lahore ­ Asia Bibi, la donna cristiana condannata a morte per blasfemia, prega e digiuna per la pace. “In questa Quaresima voglio pregare e digiunare per la pace e per la giustizia. Voglio offrire a Dio la mia sofferenza per essere più vicina a Lui. Voglio ringraziare quanti stanno pregando per me, in tutto il mondo: sento il loro sostegno. Voglio dire a tutti che anche io prego per loro e li raccomando al Signore, che è Dio della Provvidenza. Chiedo al Papa e a tutti i cristiani di continuare a pregare per me”: è quanto la donna ha dichiarato all’Agenzia Fides, raggiunta nel carcere di Sheikpura tramite la “Masihi Foundation, che si occupa della sua assistenza legale e materiale. Ashiq Masih, il marito di Asia Bibi, e i suoi figli hanno detto a Fides che “stanno digiunando in comunione con lei”.

Haroon Barkat Masih, Direttore della “Masihi Foundation”, commenta preoccupato a Fides: “Asia è una persona fragile e vulnerabile. Siamo preoccupati per le sue condizioni di salute e chiederemo alle autorità del carcere di consentire ad un team di medici di visitarla. Non vorrei che questo prolungato digiuno nuoccia alla sua salute e la indebolisca troppo. Ora è in cella di isolamento da oltre due mesi e ha bisogno anche di prendere aria, di vedere il sole. Le autorità dicono che non lo permettono per tutelare la sua sicurezza. Ma ora è il caso di tutelare anche la sua salute, non vorremmo che crollasse”. I timori per le condizioni di salute di Asia Bibi sono cresciuti dopo il caso di Qamar David, il cattolico trovato morto nel carcere di Karachi, in circostanze .

NOTIZIE CORRELATE
12 Ottobre 2018
STATI UNITI

Lo Stato di Washington ha abolito la pena di morte


La Corte suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte “viola la Costituzione” e di conseguenza viene abolita
10 Ottobre 2018

10 ottobre 2018 - Giornata Mondiale contro la Pena di Morte, Sant'Egidio rafforza l'impegno per l'abolizione

10 Ottobre 2018
Giornata mondiale contro la pena di morte

Intervista a Mario Marazziti, della Comunità di Sant'Egidio: la vendetta rende prigionieri


Nel 2017 la maggior parte delle esecuzioni ha avuto luogo in Iran, Arabia Saudita, Iraq e Pakistan.
9 Agosto 2018
The Los Angeles Times

The Catholic Church's opposition on the death penalty began with previous popes


By Mario Marazziti
29 Giugno 2018
BURKINA FASO

Il Burkina Faso elimina la pena di morte: un altro passo verso l’abolizionismo globale

26 Giugno 2018
Mons. Rodolfo Diamante, segretario esecutivo della Commissione episcopale per la pastorale carceraria presenta un libro contro la pena di morte

La Conferenza episcopale delle Filippine resta vigile sul tema della pena di morte


In occasione della memoria del dodicesimo anniversario dell'abolizione della pena capitale nel paese
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

1 visite

0 visite

0 visite

9 visite

5 visite
tutta i media correlati