Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
16 Aprile 2011 | NEW YORK, STATI UNITI

European Union

Il Consiglio d'Europa chiede l'abolizione della pena di morte a USA, Giappone e Bielorussia

 
versione stampabile

ANSA

PENA MORTE: CONSIGLIO EUROPA CHIEDE ABOLIZIONE IN USA STESSA RICHIESTA AVANZATA ANCHE A GIAPPONE E BIELORUSSIA

STRASBURGO, 14 APR - L'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa ha approvato all'unanimita' un rapporto in cui domanda a Stati Uniti, Giappone e Bielorussia di abolire la pena di morte. I primi due Stati sono osservatori dell'organizzazione paneuropea, mentre la Bielorussia non potra'
farne parte (unico Stato del continente europeo) fino a che non cancellera' definitivamente la pena di morte dal proprio ordinamento.
Nel rapporto l'assemblea condanna ''l'applicazione arbitraria e discriminatoria'' della pena di morte negli Stati Uniti, ''l'atroce pratica di condurre le esecuzioni in segreto'' in Giappone e le continue esecuzioni condotte in Bielorussia.
Nel rapporto si evidenzia che oltre al rispetto dei diritti umani questi Stati dovrebbero considerare il costo nell'eseguire la pena capitale. Forse, argomentano da Strasburgo, sarebbe meglio spendere questi soldi per prevenire il crimine, invece che su una pratica che ha dimostrato di non avere alcun effetto nel limitarlo.
Nel documento si sottolinea come sia stato calcolato che il 'sistema' della pena di morte costa alla California 137 milioni all'anno. L'impegno dell'Italia sul fronte dell'abolizione della pena di morte e' stato ricordato durante il dibattito dal senatore Giacomo Santini.

 

AFP

Peine de mort: Etats-Unis et Japon montrés du doigt au Conseil de l'Europe

STRASBOURG (Conseil de l'Europe), 14 avr 2011 () - Les parlementaires du Conseil de l'Europe, dont aucun des 47 Etats membres n'applique la peine de mort, ont exhorté jeudi les Etats-Unis et le Japon, pays observateurs du Conseil, à abolir la peine capitale.
Cent trente-neuf pays ont aboli la peine de mort en droit ou en fait, dont 31 ces dix dernières années, selon un rapport présenté par la parlementaire du Liechtenstein Renate Wohlwend.
La Russie, membre du Conseil de l'Europe, applique un moratoire de fait depuis plusieurs années.
"Les Etats-Unis et le Japon se retrouvent aux côtés de l'Arabie Saoudite, la Corée du Nord, la Somalie, l'Iran et la Chine, qui appliquent toujours la peine de mort à grande échelle", regrette l'auteur du rapport.
Elle invite ces deux pays à se joindre "au consensus croissant des pays démocratiques qui protègent les droits de l'homme et la dignité humaine en abolissant la peine capitale".
La peine de mort est en recul dans le monde, mais des milliers d'exécutions capitales ont encore eu lieu en 2010, selon un rapport d'Amnesty International publié le 28 mars à Londres. Celui-ci fait état "d'au moins 527 exécutions capitales" en 2010, contre 714 un an plus tôt, mais affirme que Pékin aurait eu recours à la peine de mort contre "des milliers de personnes".
Selon le rapport de Mme Wohlwend adopté à Strasbourg, 46 exécutions ont eu lieu en 2010 aux Etats-Unis, dont plus d'un tiers au Texas (Sud).
L'Assemblée parlementaire du Conseil de l'Europe (APCE) a salué jeudi le renoncement du Nouveau-Mexique, du New Jersey, de l'Etat de New York et, en mars, de l'Illinois à la peine capitale.
S'agissant du Japon, elle s'est déclaré très déçue de "l'occasion manquée" de la présence dans les récents gouvernements de ministres de la justice ouvertement abolitionnistes.
"L'étincelle d'espoir qu'avait fait naître la nomination de l'abolitionniste Keiko Chiba comme ministre de la Justice semble s'être éteinte" et "l'exécution de deux personnes le 28 juillet 2010 en la présence de la ministre a mis une fin brutale à un bref moratoire de fait", a-t-elle déploré.
"Les conditions dans les couloirs de la mort où il y aurait toujours une centaine de condamnés ne s'améliorent guère" et le soutien de l'opinion publique japonaise à la peine de mort "s'est en réalité accru, atteignant un pic jamais égalé", ont regretté les parlementaires du Conseil de l'Europe.

NEWS CORRELATE
5 Maggio 2018
STATI UNITI

Robert Earl Butts Jr. è stato messo a morte per iniezione letale venerdì 4 maggio 2018

3 Maggio 2018
STATI UNITI
Per ora Robert è salvo! Ringraziamo per questi 90 giorni di sospensione e continuiamo a inviare appelli per la salvezza di Robert Butts Jr.

Il Comitato per la Clemenza della Georgia ha sospeso l'esecuzione di Robert Butts Jr a meno di 24 dalla esecuzione!


Continuiamo a inviare appelli
10 Aprile 2018
COSTA D'AVORIO

Dichiarazione finale del Congresso Regionale in Abidjan


La svolta africana: umanizzare le carceri e abolire la Pena di Morte
9 Aprile 2018
COSTA D'AVORIO
E' il terzo Congresso Regionale contro la pena capitale. Grande l'interesse, si sono iscritte oltre 300 persone

Il Congresso Regionale delle Associazioni Abolizioniste del mondo in Costa d'Avorio il 9 e 10 aprile 2018


La sessione plenaria del 10 Aprile dal titolo “Pena di morte, povertà, condizioni carcerarie: da una Giornata Mondiale all'altra” sarà presieduta da Annemarie Pieters (al centro nella foto)
23 Febbraio 2018
STATI UNITI

Lo stato della Florida ha portato a compimento l'esecuzione letale di Branch, nella prigione statale della Florida a Raiford


Branch, che era nel braccio della morte da quasi 25 anni, è stato dichiarato morto per un'iniezione letale alle 6:05 del pomeriggio
23 Febbraio 2018
STATI UNITI

Il governatore Greg Abbott ha commutato in pena a vita Thomas Whitacker


Il governatore ha ha accettato la raccomandazione rara e unanime del Texas Board of Pardons and Parole di concedere la grazia Thomas, condannato a morte, la cui esecuzione doveva avere luogo ieri
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

9 visite

5 visite

5 visite

6 visite

8 visite
tutta i media correlati