Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
14 Luglio 2011 | SINGAPORE

Singapore

Scarcerato lo scrittore inglese Alan Shadrake. Aveva denunciato l'uso della pena capitale nella città-stato asiatica

 
versione stampabile

AGI

SINGAPORE: SCARCERATO LO SCRITTORE INGLESE ANTI-PENA MORTE

Singapore, - Il giornalista inglese Alan Shadrake e' stato liberato a Singapore, dopo aver scontato cinque settimane di carcere per il suo libro-denuncia contro la pena di morte nel piccolo Stato asiatico. Il 76enne e' stato espulso e messo su un aereo per Londra. Shadrake era stato arrestato nel luglio scorso con l'accusa di oltraggio alla magistratura per il suo studio sul sistema giudiziario di Singapore intitolato "C'era una volta un allegro boia,", in cui descriveva alcuni casi di condanne alla pena capitale e intervistava ex boia. A Singapore e' prevista la pena di morte per omicidio e traffico di droga e il Paese ha uno dei piu' bassi tassi di criminalita' del mondo.

 

AFP

Singapour: libération du Britannique condamné pour un livre sur la peine de mort

SINGAPOUR,  - L'auteur britannique Alan Shadrake condamné à six semaines de prison à Singapour pour avoir publié un livre mettant en cause l'application de la peine de mort dans ce pays, a été libéré samedi, a constaté un photographe de l'AFP.
M. Shadrake est sorti de la prison de Changi dans un véhicule des services de l'immigration. Selon son avocat, il devrait être expulsé vers la Grande-Bretagne.
Alan Shadrake, 76 ans, avait été emprisonné le 1er juin après avoir perdu en appel son recours contre sa condamnation en novembre à six semaines de prison. Sa peine avait été allongée de deux semaines en raison de son impossibilité de payer l'amende de 20.000 dollars de Singapour (11.320 euros) à laquelle il avait également été condamné.
Selon son avocat, M. Ravi, il a obtenu une remise de peine pour bonne conduite.
Il avait été condamné pour outrage à la cour, son livre critiquant le système judiciaire.
Sa peine était la plus forte jamais prononcée pour un tel délit.
M. Shadrake, journaliste indépendant, qui partage sa vie entre la Malaisie et la Grande-Bretagne, avait été arrêté le 17 juillet par la police au lendemain de la présentation de son livre "Once a Jolly Hangman: Singapore Justice in the Dock" ("Il était une fois un joyeux bourreau: la justice singapourienne sur le banc des accusés").
Son livre brosse le portrait d'un bourreau retraité de la prison de Changi, Darshan Singh, qui a exécuté, selon l'auteur, un millier de condamnés singapouriens ou étrangers en un demi-siècle.
Shadrake y met en question l'impartialité et l'indépendance de la justice dans l'application de la peine capitale.
Selon Amnesty, Singapour a exécuté 420 personnes entre 1991 et 2004, l'un des ratios les plus élevés au monde au regard de sa population de cinq millions d'habitants.
La peine de mort y est prononcée pour quiconque est arrêté en possession de plus de 15 grammes d'héroïne, 30 gr de cocaïne ou 500 gr de cannabis.

Reuters

British author freed from Singapore prison, off to London

SINGAPORE, - A British author who spent about five weeks in a Singapore prison after being convicted of contempt of court has been freed and has left the city-state, his lawyer said on Saturday.
Alan Shadrake, 76 was sentenced to six weeks in jail and  fined S$20,000 ($16,090) for scandalising the judiciary in his book "Once A Jolly Hangman: Singapore Justice System in the Dock" about the use of the death penalty.
Shadrake could not pay the fine, which increased his jail sentence to eight weeks but M. Ravi, who represented Shadrake in the court, said the author was released early due to good behaviour.
"He is on a plane, going to London," said Ravi, adding that Shadrake had been treated at the prison hospital for a slipped disc.
Wealthy Singapore, an island-nation of 5.1 million people, imposes the death penalty for crimes such as murder and has a mandatory death sentence for drug trafficking. It boasts of one of the lowest crime rates in the world.
The Southeast Asian city-state has, however, been criticised for its harsh laws and use of lawsuits against some of its critics. Authorities say such lawsuits are necessary to protect the reputation of government leaders.

NEWS CORRELATE
4 Dicembre 2016
FIRENZE, ITALIA
A Firenze seduta solenne del Consiglio Regionale in occasione della Giornata internazionale "Città per la vita, contro la pena di morte" e Festa della Toscana, alle ore 11.00, presso il Teatro della Compagnia regionale

Riconoscimento alla Comunità di Sant'Egidio per l'impegno nella lotta alla pena capitale


Ha ritirato il premio il Prof. Adriano Roccucci, segretario generale della Comunità di Sant'Egidio
1 Dicembre 2016

dal Colosseo

1 Dicembre 2016
da Avvenire

Sant'Egidio. Duemila città si illuminano contro la pena di morte


Il 30 novembre è la Giornata mondiale delle città per la vita, iniziativa nata nel 2002 per abolire la pena capitale
30 Novembre 2016
PARIGI, FRANCIA
In occasione della Giornata delle Città per la Vita e dei 35 anni di abolizione della pena di morte in Francia

Parigi: 30 novembre, ore 19 Incontro per l'abolizione universale della pena di morte, Maison Victor Hugo, 6 Places de Vosges, Paris (Metro Bastille)


Con la Comunità di Sant'Egidio e il movimento dei Giovani per la Pace, alla presenza altre personalità
30 Novembre 2016
LISBONA, PORTOGALLO
Insieme alla Comunità di Sant'Egidio

Lisbona è città per la vita, contro la pena di morte, appuntamento il 30 novembre ore 18, Arco da rua Augusta


Sono molte le città portoghesi che aderiscono alla Giornata delle città per la vita
29 Novembre 2016
BIELORUSSIA
Lo annuncia Andrei Paluda dell'Associazione Viasna. Con la Comunità di Sant'Egidio siamo vicini alla sua famiglia

Apprendiamo con dolore che condanna di Ivan Kulesh è stata eseguita in Bielorussia


Ivan è uno dei condannati per i quali stiamo inviando appelli urgenti
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati