Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
18 Ottobre 2011 | SPAGNA

Espana

Conferenza Internazionale sulla Pena di Morte nei Grandi Caraibi Madrid 17- 19 ottobre 2011

 
versione stampabile

Comunità di Sant’Egidio

Conferenza Internazionale sulla Pena di Morte nei Grandi Caraibi
Madrid 17- 19 ottobre 2011

 E’ in corso in questi giorni (17-19 Ottobre 2011), a Madrid, la Prima Conferenza Internazionale sulla Pena di Morte nei Grandi Caraibi organizzata dalla Comunità di Sant’Egidio e dal Ministero del Commercio e della Cooperazione Internazionale di Spagna.
Secondo i dati di Amnesty International, tra i 25 paesi che compongono la regione di Grandi Caraibi, 13 mantengono la pena capitale nella loro legislazione e hanno eseguito condanne a morte negli ultimi 10 anni: Antigua e Barbuda, Bahamas, Belize, Dominica, Cuba, Guatemala, Guyana, Jamaica, San Cristobal e Nevis, San Vicente e Granadinas, Santa Lucia, Trinidad e Tobago.
Accanto a questi paesi “retenzionisti” , Granada e Suriname sono invece da considerarsi come paesi abolizionisti de facto ( mantengono la pena capitale nella legislazione, ma da oltre 10 anni non la applicano) e El Salvador la mantiene solo nella legislazione militare e in caso di guerra.
Quindi al momento attuale sono solo 9 gli stati della regione che hanno abolito la pena di morte: Messico, Honduras,Nicaragua, Costa Rica, Colombia,Venezuela, Repubblica Domenicana, Haiti e Panama.
Undici nazioni caraibiche votarono contro la Risoluzione per una moratoria universale nel 2010, e tre si astennero.
Nonostante i paesi più grandi e popolosi della regione la abbiano abolita, la pena capitale rimane ancora diffusa in molti dei piccoli paesi della regione.
La Conferenza vede la partecipazione dei rappresentanti di tutte le organizzazioni abolizioniste della regione impegnate nella battaglia per l’abolizione della pena di morte e di esperti e giuristi internazionali. 
L’obiettivo principale di questa Prima Conferenza Internazionale è valutare la situazione della pena capitale nella regione e studiare strategie e iniziative che favoriscano in maniera concreta il cammino verso l’abolizione della pena capitale in tutta la regione.

La Conferenza si può seguire in diretta su: http://www.nodeathpenalty.santegidiomadrid.org/

NEWS CORRELATE
18 Giugno 2018
BIELORUSSIA
La Bielorussia è l'unico paese europeo che ancora mantiene e applica la pena capitale, la sospensione delle due condanne è un fatto senza precedenti

La Corte Suprema bielorussia sospende due condanne a morte


la diplomazia francese era intervenuta lo scorso anno con un comunicato con il quale invitava la Bielorussia ad introdurre una moratoria contro la pena di morte
5 Maggio 2018
STATI UNITI

Robert Earl Butts Jr. è stato messo a morte per iniezione letale venerdì 4 maggio 2018

3 Maggio 2018
STATI UNITI
Per ora Robert è salvo! Ringraziamo per questi 90 giorni di sospensione e continuiamo a inviare appelli per la salvezza di Robert Butts Jr.

Il Comitato per la Clemenza della Georgia ha sospeso l'esecuzione di Robert Butts Jr a meno di 24 dalla esecuzione!


Continuiamo a inviare appelli
10 Aprile 2018
COSTA D'AVORIO

Dichiarazione finale del Congresso Regionale in Abidjan


La svolta africana: umanizzare le carceri e abolire la Pena di Morte
9 Aprile 2018
COSTA D'AVORIO
E' il terzo Congresso Regionale contro la pena capitale. Grande l'interesse, si sono iscritte oltre 300 persone

Il Congresso Regionale delle Associazioni Abolizioniste del mondo in Costa d'Avorio il 9 e 10 aprile 2018


La sessione plenaria del 10 Aprile dal titolo “Pena di morte, povertà, condizioni carcerarie: da una Giornata Mondiale all'altra” sarà presieduta da Annemarie Pieters (al centro nella foto)
23 Febbraio 2018
STATI UNITI

Lo stato della Florida ha portato a compimento l'esecuzione letale di Branch, nella prigione statale della Florida a Raiford


Branch, che era nel braccio della morte da quasi 25 anni, è stato dichiarato morto per un'iniezione letale alle 6:05 del pomeriggio
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

9 visite

5 visite

5 visite

6 visite

8 visite
tutta i media correlati