Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
2 Febbraio 2013 | RUSSIA

RT : Russia – Deputati in Kabardino-Balkaria spingono per l'introduzione della pena di morte per omicidio di giornalisti. (EN)

 
versione stampabile

RT

 

Death penalty for murdering journalists eyed in Russia

Published: 01 February, 2013

 

MPs in the South Russian Region of Kabardino-Balkaria have suggested the federal parliament re-introduce the death penalty for those convicted of killing reporters.

Currently the Russian Criminal Code has an article against creating obstacles to journalists’ work – this is punishable with up to six years in prison. Kabardino-Balkaria politicians want to amend the article with a paragraph that describes attempts on a journalist's life aimed which prevents them from carrying out their profession, as well as in revenge for such activities. Legislators consider it fair that such an offence is punishable by 12 to 20 years in prison or life in prison or even capital punishment.

Russiacurrently has a moratorium on the death penalty introduced in 1996 in order to comply with the regulations of the Council of Europe.

Khamid Bashorov of the Kabardino Balkaria Public Security Committee told the Interfax news agency that the move was prompted by the need to increase the level of protection for Russian journalists, and to secure additional legal guarantees for their work. “Pressuring reporters to the point of attacks on their lives remain the most acute everyday problem in our life,” the official said.

The move comes after the killing of Kazbek Gekkiyev – a correspondent who worked for the state television company Vesti KBR. Gekkiyev was gunned down on December 5, about 6 months after he started anchoring a news program at Vesti KBR. Before that the journalist and his colleagues had repeatedly received threats over their coverage of counter-terrorist operations in the republic.

Police established the identities of Gekkiyev’s two attackers by studying CCTV records and put the men on a wanted list. One of the criminals was killed by police on January 22.

According to the Russian NGO Glasnost Defense Foundation four journalists and media workers were killed throughout Russia in 2012 and over 90 reporters became victims of attacks while at work.

NEWS CORRELATE
20 Agosto 2016
STATI UNITI
PENA SOSPESA PER JEFF WOOD

L'ESECUZIONE DI JEFFERY WOOD NON AVRA' LUOGO


LA SUA ESECUZIONE ERA STATA FISSATA PER IL 24 AGOSTO 2016
5 Luglio 2016
CONAKRY, GUINEA
L'abolizione della pena capitale era stata indicata come possibile dal Ministro della Giustizia Cheik Sako nel corso del Convegno promosso a Roma dalla Comunità di Sant'Egidio lo scorso febbraio

Guinea-Conakry: il parlamento ha approvato l'abolizione pena di morte dal codice penale


E' il primo passo per passare dalla moratoria de facto alla moratoria de jure. L'abolizione sarà la tappa successiva
25 Giugno 2016
OSLO, NORVEGIA
Marazziti presenta l'iniziativa della Comunità di Sant'Egidio

"Citiesforlife" a Oslo, come metodo per continuare nella via dell'abolizione #AbolitionNow


A Oslo la marcia degli abolizionisti per le strade della città
20 Giugno 2016
OSLO, NORVEGIA
Inizia oggi il VI Congresso Mondiale Contro la Pena di Morte a Oslo

La Comunità di Sant'Egidio partecipa al Congresso di Oslo con una delegazione da Italia, Congo, Belgio, Spagna, Germania e Indonesia


Sono 1500 gli iscritti provenienti da oltre 80 paesi del mondo, tra loro 20 ministri, 200 diplomatici, parlamentari, accademici, avvocati, associazioni e membri della società civile
4 Giugno 2016
CITTÀ DEL VATICANO
No alla pena di morte e all'ergastolo: "Una pena senza speranza è tortura"

Papa Francesco parlando ai magistrati e giuristi del mondo torna a dire No alla pena di morte

24 Maggio 2016
INDONESIA
La Comunità di Sant'Egidio in Indonesia e le associazioni indonesiane impegnate in difesa dei diritti umani come Kontras, Imparsial, Elsam, Lbh Masyarakat, chiedono di fermare le esecuzioni

La Chiesa e la società civile si mobilitano contro le esecuzioni capitali


Giacarta è tra le 15 città indonesiane dove negli anni scorsi si è tenuta la manifestazione "Città per la vita, città contro la pena di morte" organizzata da Sant'Egidio in oltre duemila comuni nei cinque continenti
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
23 Maggio 2016
AP

Malaysian death row convict loses final appeal in Singapore
23 Maggio 2016
AsiaNews

Vescovo filippino: È presto per giudicare il contraddittorio Duterte. No alla pena di morte
14 Maggio 2016
Ilsole24ore

Pfizer blocca i farmaci per la pena di morte negli Usa
14 Maggio 2016
La Stampa

Pena di morte, Pfizer blocca l’uso dei suoi farmaci per le iniezioni letali negli Usa
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

1 visite

0 visite

7 visite

6 visite

7 visite
tutta i media correlati