Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
9 Ottobre 2014

Simonovic: “Finché esisterà la pena di morte ci si dovrà battere per abolirla”

L'Onu invita i paesi abolizionisti a non abbassare la guardia

Join the global campain! Cities for life, Cities against the Death Penalty

 
versione stampabile

“Finche’ esistera’ la pena di morte ci si dovra’ battere per abolirla”: lo ha detto a Ginevra l’assistente segretario generale dell’Onu ed ex ministro della giustizia croato Ivan Simonovic invitando i paesi abolizionisti a non abbassare la guardia. Presentando la pubblicazione “Moving away from the Death Penalty, Arguments, Trends and Perspectives” dell’Ufficio dell’Alto Commissario per i Diritti Umani, Simonovic ha celebrato il “processo accelerato” della tendenza all’abolizione da quando nel 1948 e’ stata adottata la Dichiarazione Universale per i Diritti dell’Uomo ma ha osservato anche che, a fronte dei successi, ci sono state recentemente battute d’arresto o passi indietro. “Nel 1948 solo 14 Paesi avevano abolito la pena di morte, la maggioranza in Sud America”, ha detto Simonovic mentre oggi sono 160 le nazioni del mondo che per legge o di fatto non fanno piu’ esecuzioni. Recentemente la Guinea Equatoriale, il Pakistan e negli Usa gli stati di Washington, Maryland e Connecticut negli Stati Uniti hanno imposto la moratoria mentre lo scorso aprile El Salvador, Gabon e Polonia hanno aderito al Secondo Protocollo Opzionale del Trattato Internazionale sui Diritti Civili e Politici che punta all’abolizione. Non ci sono pero’ solo i successi: alcuni Stati hanno riaperto le camere della morte, altri hanno reintrodotto la pena capitale per alcuni reati particolarmente gravi. “Nel 2013, dopo anni di lenta ma costante presa di distanza dalla pena di morte c’e’ stato un aumento del 12 per cento delle esecuzioni rispetto al 2012 e il numero delle Nazioni che mettono a morte e’ aumentato di uno”, ha detto Simonovic secondo cui, proprio per queste ragioni, e’ necessario non abbassare la guardia. La relazione di Simonovic precede di qualche settimana la ripresa del dibattito al Palazzo di Vetro della risoluzione sulla moratoria. Il  documento viene discusso e votato ogni due anni e nel 2012 ha ottenuto 111 voti favorevoli. 

NEWS CORRELATE
24 Giugno 2017
STATI UNITI

Comunità di Sant'Egidio: a Washington per rafforzare l'impegno contro la pena di morte

2 Maggio 2017
STATI UNITI

Anthony Farina non è più condannato a morte. Non sarà libero, ma non rischia più l'esecuzione


Dal 2012 migliaia di appelli urgenti alle autorità e lettere e cartoline a Anthony hanno sostenuto questo importante cambiamento
29 Aprile 2017
STATI UNITI
Apprendiamo che lo Stato dell'Arkansas ha portato a termine quattro delle esecuzioni previste

L'ultima esecuzione ieri, Kenneth William era un afroamericano di 38 anni

21 Aprile 2017
STATI UNITI

L'Arkansas ha messo a morte uno dei condannati di nome Ledell Lee


E' prima esecuzione dal 2005. La nostra campagna continua con l'invio di appelli e la richiesta di clemenza
15 Aprile 2017
STATI UNITI
Un giudice ha accolto il ricorso dell'azienda produttrice dei farmaci: il prodotto non era stato venduto per questo scopo

Fermate le esecuzioni in Arkansas in seguito all'esposto di un'azienda farmaceutica


Il provvedimento è temporaneo, continuiamo a inviare appelli!
7 Aprile 2017
STATI UNITI

La lotta e le speranze di fermare le esecuzioni in Arkansas


Anche alcune ex guardie carcerarie hanno scritto al governatore, preoccupate per i pesantissimi effetti psicologici sui loro colleghi
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

13 visite

5 visite

9 visite

7 visite

8 visite
tutta i media correlati