Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
2 Dicembre 2014

Guinea: Sant'Egidio chiede l'abolizione della pena di morte

Alla vigilia della votazione in Assemblea generale Onu e in coincidenza con la Giornata Mondiale delle "città per la vita, contro la pena di morte" celebrata il 30 novembre il 1943 città del mondo

città per la vita, moratoria, Guinea Conakry, Onu, Onu
 
versione stampabile

Alcuni rappresentanti della Comunità di Sant'Egidio della Guinea Conakry hanno chiesto al loro paese di lavorare in conformità ai testi nazionali e alle convenzioni internazionali di cui la Guinea risulta firmataria. Questo per arrivare al più presto all'abolizione della pena di morte. 

Proprio il 21 novembre scorso la risoluzione per la moratoria universale è stata firmata in Terza Commissione Onu da 150 paesi, tra questi 114 si sono dichiarati favorevoli alla risoluzione per la moratoria. In Guinea dopo la caduta del regime sous Sékou Touré, la pena di morte è applicata raramente.  

Tale richiesta coincide con la votazione in Assemblea Generale Onu della risoluzione per la moratoria e con la Giornata Mondiale delle "città per la vita, contro la pena di morte" celebrata il 30 novembre il 1943 città del mondo.