Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
12 Dicembre 2014

A Jakarta cinque condannati a morte rischiano l'esecuzione nel mese di dicembre 2014

L’esecuzione è in attesa di un ordine scritto del Procuratore HM Prasetyo. La Comunità di Sant'Egidio auspica un ripensamento da parte delle autorità

pena di morte, Indonesia
 
versione stampabile

“L’esecuzione avverrà in questo mese di Dicembre. Verranno fucilati sicuramente, ma rimaniamo in attesa di una lettera del Procuratore generale” così si è espresso il Ministro del Coordinamento Politico- Giuridico e della Sicurezza H.E. Tedjo Edhi Purdijatno al Palazzo Presidenziale a Jakarta, giovedi ( 4/12/2014)

Tedjo ha dichiarato che non si conoscono ancora in nomi dei 5 condannati. Ma ha rivelato unicamente che tra i cinque nominativi, vi sono cittadini indonesiani ed anche qualcuno di cittadinanza straniera.

In questo momento, ha dichiarato il Ministro, che ci sono 64 casi di condanna a morte. Eppure, aggiunge, solo per 5 di loro si è raggiunto il verdetto di condanna per cui il tribunale può disporre l’esecuzione.

L’esecuzione di questi narcotrafficanti è stata voluta per dare maggior impulso al raggiungimento dell’obiettivo “Indonesia senza droga 2015”. Ma l’esecuzione dei trafficanti, verrà praticata anche per evitare il traffico di droga all’interno delle carceri.

“Questo non è l’ordine del Presidente ( Joko Widodo ). Ma il Presidente ha chiesto all’apparato competente di proseguire nell’applicazione della legge in maniera coerente. Quindi ciò che viene dichiarato dalla legge, verrà applicato dallo Stato”: ha aggiunto.

L’esecuzione della Pena Capitale ha sempre raccolto opinioni favorevoli e non. C’è una parte favorevole all’abolizione della pena di morte che ha definito tale azione strumentalizzata politicamente del precedente Presidente Susilo Bambang Yudhoyono.

Ci sono anche altre motivazioni che definiscono la pena capitale lontana dal senso di giustizia ed umanità, perché i condannati ricevono una condanna doppia; sicuramente per la prigione, la tortura psichica, il non sapere quando sarà eseguito e l’esecuzione stessa.

Eppure c’è chi sostiene la pena capitale, in particolar modo per traffico di droga, per il bene del Paese. 

NEWS CORRELATE
18 Febbraio 2016
ROMA, ITALIA

IX Congresso Internazionale dei Ministri della Giustizia per un mondo senza pena di morte, il 22 febbraio a Roma


Rappresentanti di paesi sia abolizionisti che mantenitori si confronteranno sul tema della pena capitale in un congresso alla Camera dei Deputati promosso dalla Comunità di Sant'Egidio. Diretta streaming su santegidio.org
27 Ottobre 2015
GIAPPONE
L'impegno per abolire la pena capitale

Il supplizio di Iwao, da 47 anni nel braccio della morte


I perché di una moratoria delle esecuzioni in Giappone
20 Ottobre 2015
GIAPPONE

Giustizia e diritti umani per una società senza pena di morte - #NoJusticewithoutlife in Giappone


Il 22 ottobre alla House of Representatives di Tokyo. Leggi il programma
5 Ottobre 2015
GIAPPONE
I condannati a morte in Giappone non conoscono la data dell'esecuzione. Per 46 anni l'esecuzione poteva avvenire in un giorno qualunque

Okunishi Masaru è morto a 89 dopo aver trascorso ogni giorno per 46 anni come se fosse l'ultimo


Invecchiato in attesa dell'esecuzione è morto confessando ancora la sua innocenza
25 Marzo 2015
GIAPPONE
Comunità di Sant'Egidio, 27 marzo 2014 – 27 marzo 2015

Messaggio a 1 anno dalla liberazione di Iwao Hakamada


INNOCENTE, per 48 anni nel braccio della morte
25 Marzo 2015
PAKISTAN
Nell'ultimo mese in Pakistan sono state eseguite 60 condanne

PAKISTAN: sospesa l'esecuzione di un condannato a morte minorenne


Dallo scorso 10 marzo il Pakistan ha deciso la revoca totale della moratoria
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
5 Ottobre 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte
9 Marzo 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens
9 Marzo 2015
Reuters

Australia to restate opposition to death penalty as executions loom in Indonesia
5 Marzo 2015
Vatican Insider

Abolizione pena di morte: nuovo appello della Santa Sede
5 Marzo 2015
Avvenire

Appello vaticano: stop alla pena di morte
tutta la rassegna stampa correlata