Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - news contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 
28 Aprile 2015 | REPUBBLICA DI INDONESIA

Anche oggi 28 aprile si terrà una veglia di preghiera di fronte al palazzo presidenziale a Jakarta

Mille luci contro la pena di morte: mobilitazione promossa da Sant'Egidio in Indonesia per dire no alle esecuzioni

 
versione stampabile

Mentre sembrano esauriti i canali di pressione internazionale, la Comunità, insieme ad altre associazioni indonesiane, ha promosso in diverse città iniziative pubbliche perchè siano evitate le esecuzioni previste dal governo. 

Hanno passato la notte davanti al palazzo del presidente, nel cuore di Jakarta, accendendo mille candele, proprio davanti alla sua porta. E' una delle iniziative che in questi giorni la Comunità di Sant'Egidio, insieme ad altre associazioni indonesiane, ha messo in campo, nell'estremo tentativo di distogliere il governo dall'esecuzione di 10 persone, accusate di traffico di droga. Nelle stesse ore, manifestazioni e veglie si sono tenute in diverse città dell'arcipelago, da Maumere a Yogyakarta, a Medan, davanti a monumenti nazionali, nelle chiese e nelle università.

L'intransigenza mostrata dal governo, anche davanti alle forti pressioni internazionali, non sembra offrire molti spiragli e purtroppo i condannati hanno ricevuto la notifica che le esecuzioni avverranno entro poche ore. Proprio per questo, ancora di più si è moltiplicata l'azione per invitare ad un ripensamento, e dare voce a quella parte dell'opinione pubblica indonesiana che non condivide, anzi rifiuta questa posizione incomprensibilmente dura.

Molti dei condannati sono in prigione da oltre dieci anni. Si tratta spesso di persone povere (come nel caso della filippina Mary Jane) "usate" come corrieri. Due di loro hanno avviato un programma di riabilitazione per altre vittime della droga nella prigione in cui erano detenuti, e lo stesso personale delle prigioni ha parlato in loro favore, consapevoli di umanità che costituiscono un valore.

In una affollata conferenza stampa, tenuta sabato scorso a Jakarta da Sant'Egidio, insieme a Kontras e alle altre associazioni coinvolte, che sono significativamente non confessionali - ovvero raccolgono cristiani e musulmani - è stato rivolto un ultimo appello al presidente Jokowi. 

La mobilitazione continua in tutto il paese: il 28 aprile di fronte al palazzo presidenziale a Jakarta si terrà una veglia di preghiera, con la partecipazione della Conferenza Episcopale Indonesiana KWI.

Veglie di preghiera si svolgeranno anche a Medan, il 27 aprile presso il Convento di Emmaus e il 28 con gli studenti all'università Unimed. Il 28 aprile si terrà una veglia anche a Jogyakarta nella parrocchia di Babarsari. Lo stesso giorno una manifestazione a Kupang vedrà in piazza i cittadini, laici e religiosi, per chiedere a gran voce di fermare le esecuzioni.

 

NEWS CORRELATE
19 Ottobre 2017

GRAZIE a quanti hanno firmato l'appello per Anthony Shore: stanotte la sua esecuzione è stata fermata. La raccolta firme continua


L'esecuzione rimandata di tre mesi
10 Ottobre 2017

Nella Giornata mondiale contro la pena di morte visitiamo i condannati più poveri in Africa


Pena di morte e povertà è il tema della Giornata di quest'anno. Il lavoro di Sant'Egidio nelle carceri africane in vista della Giornata delle Città per la Vita del 30 novembre
IT | EN
6 Ottobre 2017

Sosteniamo "the Pledge", l'appello lanciato da CMN ad impegnarsi per abolire la pena capitale, dando attuazione alle parole del Papa

30 Settembre 2017
STATI UNITI
"Dall'ira al perdono" questo fu il suo motto e il suo stile di vita

A un mese dalla scomparsa Sant’Egidio ricorda Ron Carlson, che ha speso la vita per l'abolizione della pena capitale


Ron Carlson è deceduto a Houston (Texas) il 1 settembre 2017 a seguito di un incidente stradale
7 Luglio 2017
STATI UNITI
Dopo una vasta campagna mondiale basata sulla preoccupazione per la sua salute mentale e sulla richiesta di abolizione della pena di morte

Apprendiamo con dolore che in Virginia ha avuto luogo l'esecuzione di William Morva


William Morva, 35 anni, è morto alle 9.15 di giovedì nel centro correttivo di Greensville a Jarratt, in Virginia
24 Giugno 2017
STATI UNITI

Comunità di Sant'Egidio: a Washington per rafforzare l'impegno contro la pena di morte

tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

9 visite

15 visite

9 visite

9 visite
tutta i media correlati