Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
10 Ottobre 2016 | GIAPPONE

10 ottobre giornata mondiale contro la pena capitale

In occasione della 14ma giornata mondiale contro la pena di morte una conferenza in Giappone dal titolo "No Justice Without Life"

Tamara Chikunova con la Comunità di Sant'Egidio incontra i detenuti nelle carceri italiane

 
versione stampabile

 In occasione del 10 ottobre 2016, 14ma giornata mondiale contro la pena di morte, la Comunità di Sant'Egidio, che ha partecipato alla fondazione della World Coalition against the Death Penalty,  e che da anni è impegnata nella battaglia abolizionista, organizza in Giappone una conferenza internazionale presso il Parlamento (14 ottobre) e un dibattito presso l'istituto italiano di cultura di Tokyo (15 ottobre). 

 
Gli incontri svilupperanno il tema della giustizia e dei diritti umani nel sistema penale giapponese e vedranno la partecipazione di registi, parlamentari, rappresentanti religiosi e del mondo della cultura, e di Hideko Hakamada, sorella di Iwao Hakamada, condannato a morte innocente e detenuto nel braccio della morte per 48 anni fino alla liberazione a marzo 2014. 
 
Negli stessi giorni la Comunità di Sant'Egidio organizza una serie di incontri nelle carceri italiane (Avezzano, Sulmona, Paliano, Rebibbia, Regina Coeli, Civitavecchia) sul tema della violenza e della pena di morte, con la partecipazione di Tamara Chikunova, la coraggiosa attivista uzbeka che ha contribuito all'abolizione della pena capitale in Uzbekistan, Kirghisistan e Mongolia.
 
La Comunità di Sant'Egidio sottolinea come, nonostante si riduca costantemente il numero di paesi che mantengono la pena capitale nella loro legislazione, essa sia ancora ampiamente utilizzata anche per crimini meno gravi e applicata indiscriminatamente anche a soggetti più deboli (minori, disabili mentali). La giornata mondiale 2016 vuole porre l'attenzione sull'utilizzo distorto della pena di morte quale strumento di prevenzione del terrorismo.  Alcuni paesi hanno infatti ripreso le esecuzioni dopo anni di moratoria, altri hanno ampliato l'applicazione della pena capitale ai reati connessi al terrorismo. 
 
Tuttavia, segnali incoraggianti vengono da alcuni paesi con cui la Comunità di Sant'Egidio ha a lungo collaborato in vista dell'abolizione della pena capitale. Negli Stati Uniti, continua, seppur lentamente, un trend abolizionista: 20 stati hanno abolito la pena capitale e 4 hanno imposto una moratoria, mentre  la California si prepara ad un referendum per l'abolizione il prossimo 8 novembre. In Guinea-Conakry, il parlamento ha recentemente approvato una riforma del codice penale che apre la strada alla piena abolizione della pena di morte. Inoltre, molti paesi che hanno partecipato al IX congresso internazionale dei Ministri della Giustizia organizzato dalla Comunità di Sant'Egidio (Roma, 22-23 febbraio 2016), si sono impegnati a modificare le loro precedenti scelte e a sostenere la moratoria universale della pena di morte che sarà presentata e votata dall'assemblea generale delle Nazioni Unite nei prossimi mesi. 
NOTIZIE CORRELATE
9 Agosto 2018
The Los Angeles Times

The Catholic Church's opposition on the death penalty began with previous popes


By Mario Marazziti
29 Giugno 2018
BURKINA FASO

Il Burkina Faso elimina la pena di morte: un altro passo verso l’abolizionismo globale

26 Giugno 2018
Mons. Rodolfo Diamante, segretario esecutivo della Commissione episcopale per la pastorale carceraria presenta un libro contro la pena di morte

La Conferenza episcopale delle Filippine resta vigile sul tema della pena di morte


In occasione della memoria del dodicesimo anniversario dell'abolizione della pena capitale nel paese
18 Giugno 2018
BIELORUSSIA
La Bielorussia è l'unico paese europeo che ancora mantiene e applica la pena capitale, la sospensione delle due condanne è un fatto senza precedenti

La Corte Suprema bielorussia sospende due condanne a morte


la diplomazia francese era intervenuta lo scorso anno con un comunicato con il quale invitava la Bielorussia ad introdurre una moratoria contro la pena di morte
5 Maggio 2018
STATI UNITI

Robert Earl Butts Jr. è stato messo a morte per iniezione letale venerdì 4 maggio 2018

3 Maggio 2018
STATI UNITI
Per ora Robert è salvo! Ringraziamo per questi 90 giorni di sospensione e continuiamo a inviare appelli per la salvezza di Robert Butts Jr.

Il Comitato per la Clemenza della Georgia ha sospeso l'esecuzione di Robert Butts Jr a meno di 24 dalla esecuzione!


Continuiamo a inviare appelli
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

1 visite

0 visite

0 visite

9 visite

5 visite
tutta i media correlati