Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
29 Novembre 2016 | ROMA, ITALIA

Roma: II° Municipio, incontro degli studenti con Susan Kigula. Da quando ha ritrovato la libertà lotta per salvare riscatto

Momento di grande commozione e formazione per i ragazzi del liceo Azzatita

 
versione stampabile
“Centinaia di ragazze e ragazzi del Liceo Manfredi Azzarita si sono confrontati questa mattina con Susan Kigula, ex detenuta nel braccio della morte in Uganda, una delle testimoni più autorevoli della battaglia per l’abolizione della pena di morte nel Mondo”.

Lo fanno sapere in una nota la presidente del II Municipio Francesca del Bello e l’Assessore alle politiche educative Emanuele Gisci. Un incontro organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio in collaborazione con il Municipio in occasione della Giornata Internazionale “Cities for Life – Città per la Vita/Città contro la Pena di Morte” che si celebra il 30 novembre. Data in cui per la prima volta fu abolita per legge la Pena Capitale: accadde nel Granducato di Toscana nel 1786.

“Le parole di Susan Kigula – ha raccontato l’Assessore Gisci – si sono impresse nelle nostre menti e nei nostri cuori suscitando sentimenti forti. E’ stato un momento di altissima formazione per gli studenti che ha fatto riflettere sull’ingiustizia di condannare a morte un essere umano. La bellezza di Susan sta tutta nella sua capacità di superare la rabbia e il rancore per essere stata imprigionata ingiustamente per quindici anni in attesa della fine. Un tempo che, grazie alla sua forza e alla petizione che ha lanciato, è stato utile per modificare la legge del suo Stato.

Un esempio di grande determinazione, amore per la vita, per la libertà, per la giustizia. Un’esperienza individuale che è diventata collettiva in Uganda e poi internazionale a disposizione di tutti noi. Il nostro Municipio – conclude Gisci – ringrazia infinitamente Susan per aver raccontato la sua storia in una scuola del nostro territorio. Un incontro speciale. Per noi una giornata storica. Un seme di bellezza che potrà diventare qualcosa di grande”.
 
NOTIZIE CORRELATE
14 Novembre 2018
NEW YORK, STATI UNITI
La Terza Commissione dell'Assemblea Generale dell'ONU ha approvato la risoluzione per la moratoria con 123 voti a favore

Approvata la risoluzione sulla moratoria della pena di morte con un numero maggiore di consensi rispetto al 2016


Un segnale positivo verso l’obiettivo dell’abolizione completa della pena capitale nel mondo!
3 Novembre 2018
La pena di morte in Germania venne applicata fin dal Medioevo. Fu cancellata dall'ordinamento giudiziario della Repubblica Federale nel 1949, mentre nella Repubblica Democratica fu abolita nel 1987

Germania: lo stato tedesco dell'Assia ha eliminato la pena di morte dalla costituzione che la conservava per un'anomalia giuridica


Con il loro voto i cittadini hanno modificato una norma che da 69 anni conservava la pena di morte
18 Ottobre 2018

Vescovi Usa: plauso per la fine della pena di morte nello Stato di Washington


"Ci uniamo ai vescovi cattolici di Washington, alla Conferenza cattolica dello Stato di Washington, alla rete di mobilitazione cattolica e a tutte le persone di buona volontà nell'accogliere favorevolmente questa decisione e perseverare nel lavoro per porre fine alla pena di morte"
12 Ottobre 2018
STATI UNITI

Lo Stato di Washington ha abolito la pena di morte


La Corte suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte “viola la Costituzione” e di conseguenza viene abolita
10 Ottobre 2018

10 ottobre 2018 - Giornata Mondiale contro la Pena di Morte, Sant'Egidio rafforza l'impegno per l'abolizione

10 Ottobre 2018
Giornata mondiale contro la pena di morte

Intervista a Mario Marazziti, della Comunità di Sant'Egidio: la vendetta rende prigionieri


Nel 2017 la maggior parte delle esecuzioni ha avuto luogo in Iran, Arabia Saudita, Iraq e Pakistan.
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

2 visite

2 visite

1 visite

1 visite

9 visite
tutta i media correlati