Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - news newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
30 Settembre 2017 | STATI UNITI

"Dall'ira al perdono" questo fu il suo motto e il suo stile di vita

A un mese dalla scomparsa Sant’Egidio ricorda Ron Carlson, che ha speso la vita per l'abolizione della pena capitale

Ron Carlson è deceduto a Houston (Texas) il 1 settembre 2017 a seguito di un incidente stradale

 
versione stampabile

La sorella di Ron, Deborah, fu assassinata nel 1983.

Ron nizialmente chiese la pena di morte per i suoi assassini: Karla Faye Tucker e Daniel Ryan Garret

Iniziò poi far uso di alcool e sostanze stupefacenti, fino a quando capì che l’unica via per superare quanto successo via era il perdono.
 
Ron perdonò Karla e Dan e spese gran parte delle sue energie per far commutare la loro sentenza alla pena capitale in ergastolo.
 
Karla chiese a Ron di assistere alla sua esecuzione quale membro della famiglia del condannato e non della famiglia della vittima, Ron lo fece.
Il suo gesto fece scalpore, mai un membro della famiglia di una vittima aveva assistito all’esecuzione come un fratello, un padre, un amico della persona che andava a morire.
 
Dopo l'esecuzione di Karla Ron dichiarò: "Il mondo oggi non è migliore senza Karla".
 
Venne in Italia nel 2010 a portare la sua testimonianza, molti lo hanno conosciuto insieme alla Comunità di Sant'Egidio, in particolare a Roma e a Napoli. Aveva la preoccupazione di insegnare ai giovani a perdonare e a non sprecare la loro vita con i sentimenti di vendetta.
 
Come riportato su alcuni giornali locali dell'epoca, durante la conferenza a Napoli un adolescente, che aveva avuto un parente ammazzato dalla camorra, gli disse: “Io non perdonerei mai. Questo perdono mi farebbe sentire un traditore”. Ron rispose a quel giovane in modo semplice e diretto: “Io credo che dobbiamo perdonare, lo stato può punire un colpevole, ma senza uccidere. La pena di morte non aiuta a chiudere i conti”. E poi aggiunse: "Esiste una “contabilità” superiore, perché se io perdono te, poi verrò perdonato!" E concluse: “Anch’io sono un peccatore, quindi ho bisogno di perdono”. 
 
Ron non tornò più in Italia per motivi di salute, ma siamo rimasti in contatto durante questi anni e l'amicizia è continuata fino agli ultimi giorni 
 
“Dall’ira al perdono” fu il suo motto e stile di vita.  La pena di morte può essere abolita, come Ron ha vinto la sua ira.
NOTIZIE CORRELATE
14 Novembre 2018
NEW YORK, STATI UNITI
La Terza Commissione dell'Assemblea Generale dell'ONU ha approvato la risoluzione per la moratoria con 123 voti a favore

Approvata la risoluzione sulla moratoria della pena di morte con un numero maggiore di consensi rispetto al 2016


Un segnale positivo verso l’obiettivo dell’abolizione completa della pena capitale nel mondo!
3 Novembre 2018
La pena di morte in Germania venne applicata fin dal Medioevo. Fu cancellata dall'ordinamento giudiziario della Repubblica Federale nel 1949, mentre nella Repubblica Democratica fu abolita nel 1987

Germania: lo stato tedesco dell'Assia ha eliminato la pena di morte dalla costituzione che la conservava per un'anomalia giuridica


Con il loro voto i cittadini hanno modificato una norma che da 69 anni conservava la pena di morte
18 Ottobre 2018

Vescovi Usa: plauso per la fine della pena di morte nello Stato di Washington


"Ci uniamo ai vescovi cattolici di Washington, alla Conferenza cattolica dello Stato di Washington, alla rete di mobilitazione cattolica e a tutte le persone di buona volontà nell'accogliere favorevolmente questa decisione e perseverare nel lavoro per porre fine alla pena di morte"
12 Ottobre 2018
STATI UNITI

Lo Stato di Washington ha abolito la pena di morte


La Corte suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte “viola la Costituzione” e di conseguenza viene abolita
10 Ottobre 2018

10 ottobre 2018 - Giornata Mondiale contro la Pena di Morte, Sant'Egidio rafforza l'impegno per l'abolizione

10 Ottobre 2018
Giornata mondiale contro la pena di morte

Intervista a Mario Marazziti, della Comunità di Sant'Egidio: la vendetta rende prigionieri


Nel 2017 la maggior parte delle esecuzioni ha avuto luogo in Iran, Arabia Saudita, Iraq e Pakistan.
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

2 visite

2 visite

1 visite

1 visite

9 visite
tutta i media correlati