Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei dentro: no pena di morte - rassegna stampa newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 

Ilsole24ore

14 Maggio 2016

Pfizer blocca i farmaci per la pena di morte negli Usa

 
versione stampabile

 NEW YORK - La pena di morte diventa un po’ difficile in America. Pfizer, il colosso farmaceutico, ha annunciato di aver bloccato l'ultimo canale ufficiale tuttora esistente per ottenere farmaci utilizzati nelle iniezioni letali. D’ora in avanti gli Stati che intendano continuare nell’esecuzione di condanne capitali potranno così solo ricorrere al mercato nero per approvvigionarsi delle sostanze.

 
La decisione di Pfizer prevede nei fatti l'introduzione di severi controlli sulla distribuzione dei suoi farmaci con l'obiettivo esplicito di assicurarsi che non vengano utilizzati nei confronti dei detenuti nei bracci della morte delle prigioni statunitensi.
La scelta fa seguito a simili provvedimenti - legittimati con ragioni sia morali che di business - già presi da una ventina di società americane ed europee del settore che avevano molto limitato l'accesso ai prodotti e lasciato la Pfizer isolata. La tendenza a fermare le sostanze per le esecuzioni si è rafforzata negli ultimi cinque anni, complici errori nelle condanne e esecuzioni fallite.
 
«Con questa scelta tutti i produttori autorizzati dalle autorità federali della Fda hanno ora bloccato la vendita di ogni potenziale farmaco per le esecuzioni» ha commentato Maya Foa di Reprieve, gruppo dei diritti umani basato a Londra.
Alcuni grandi stati americani hanno tuttavia indicato di voler continuare ad applicare la pena di morte: le alternative all'iniezione legale che hanno adottato suscitano semmai ancora più polemiche, dalla sedia elettrica al plotone d'esecuzione fino alla camera a gas.
Marco Valsani
NOTIZIE CORRELATE
12 Ottobre 2018
STATI UNITI

Lo Stato di Washington ha abolito la pena di morte


La Corte suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte “viola la Costituzione” e di conseguenza viene abolita
10 Ottobre 2018

10 ottobre 2018 - Giornata Mondiale contro la Pena di Morte, Sant'Egidio rafforza l'impegno per l'abolizione

10 Ottobre 2018
Giornata mondiale contro la pena di morte

Intervista a Mario Marazziti, della Comunità di Sant'Egidio: la vendetta rende prigionieri


Nel 2017 la maggior parte delle esecuzioni ha avuto luogo in Iran, Arabia Saudita, Iraq e Pakistan.
9 Agosto 2018
The Los Angeles Times

The Catholic Church's opposition on the death penalty began with previous popes


By Mario Marazziti
29 Giugno 2018
BURKINA FASO

Il Burkina Faso elimina la pena di morte: un altro passo verso l’abolizionismo globale

26 Giugno 2018
Mons. Rodolfo Diamante, segretario esecutivo della Commissione episcopale per la pastorale carceraria presenta un libro contro la pena di morte

La Conferenza episcopale delle Filippine resta vigile sul tema della pena di morte


In occasione della memoria del dodicesimo anniversario dell'abolizione della pena capitale nel paese
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

1 visite

0 visite

0 visite

9 visite

5 visite
tutta i media correlati