Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

Andrea Riccardi: la rassegna stampa

change language
sei in: no pena di morte - rassegna stampa contattinewsletterlink

Sostieni la Comunità

 

La Repubblica on line

18 Gennaio 2015

Indonesia, eseguita condanna a morte per sei trafficanti di droga: 5 sono stranieri

pena di morte, Indonesia, esecuzioni, traffico di droga
 
versione stampabile

BANGKOK - Sei condannati per traffico di droga - tra cui cinque stranieri - sono stati giustiziati nella notte mediante fucilazione in Indonesia, in un caso che ha già portato Brasile e Olanda a ritirare i loro due ambasciatori per "consultazioni", dopo che appelli dell'ultimo minuto per risparmiare i loro concittadini erano stati respinti dal presidente Joko Widodo.

I condannati - quattro uomini da Brasile, Olanda, Nigeria e Malawi, una donna vietnamita e una donna indonesiana - sono stati giustiziati poco dopo mezzanotte; a parte la vietnamita, fucilata nella località di Boyolali, gli altri cinque sono stati fucilati simultaneamente in coppia vicino a un carcere di alta sicurezza sull'isola di Nusakambangan.

In un comunicato, la presidente brasiliana Dilma Rousseff ha dichiarato di essere "indignata e sgomenta", aggiungendo che l'esecuzione del suo cittadino Marco Moreira (53 anni) ha "colpito le relazioni tra i due Paesi". L'Olanda, tramite il suo ministro degli Esteri Bert Koenders, ha definito l'accaduto "un'inaccettabile negazione della dignità e integrità umana".

I condannati erano in carcere da circa un decennio, per casi diversi; Moreira era stato arrestato nel 2003 all'aeroporto di Giakarta mentre trasportava 13 chili di cocaina. Il procuratore generale indonesiano, Muhammad Prasetyo, ha affermato di sperare che le esecuzioni avranno "un effetto deterrente" contro il traffico di stupefacenti.

Oltre 138 persone - di cui un terzo sono stranieri - sono tuttora nel braccio della morte in Indonesia, la maggior parte di esse per crimini legati alla droga. Il Paese, il più popoloso stato musulmano al mondo, ha una legislazione in materia tra le più severe al mondo, e ha reintrodotto la pena di morte nel 2013 dopo cinque anni di sospensione delle esecuzioni.
 

NEWS CORRELATE
18 Febbraio 2016
ROMA, ITALIA

IX Congresso Internazionale dei Ministri della Giustizia per un mondo senza pena di morte, il 22 febbraio a Roma


Rappresentanti di paesi sia abolizionisti che mantenitori si confronteranno sul tema della pena capitale in un congresso alla Camera dei Deputati promosso dalla Comunità di Sant'Egidio. Diretta streaming su santegidio.org
27 Ottobre 2015
GIAPPONE
L'impegno per abolire la pena capitale

Il supplizio di Iwao, da 47 anni nel braccio della morte


I perché di una moratoria delle esecuzioni in Giappone
10 Ottobre 2017

Nella Giornata mondiale contro la pena di morte visitiamo i condannati più poveri in Africa


Pena di morte e povertà è il tema della Giornata di quest'anno. Il lavoro di Sant'Egidio nelle carceri africane in vista della Giornata delle Città per la Vita del 30 novembre
IT | EN
20 Ottobre 2015
GIAPPONE

Giustizia e diritti umani per una società senza pena di morte - #NoJusticewithoutlife in Giappone


Il 22 ottobre alla House of Representatives di Tokyo. Leggi il programma
5 Ottobre 2015
GIAPPONE
I condannati a morte in Giappone non conoscono la data dell'esecuzione. Per 46 anni l'esecuzione poteva avvenire in un giorno qualunque

Okunishi Masaru è morto a 89 dopo aver trascorso ogni giorno per 46 anni come se fosse l'ultimo


Invecchiato in attesa dell'esecuzione è morto confessando ancora la sua innocenza
25 Marzo 2015
GIAPPONE
Comunità di Sant'Egidio, 27 marzo 2014 – 27 marzo 2015

Messaggio a 1 anno dalla liberazione di Iwao Hakamada


INNOCENTE, per 48 anni nel braccio della morte
tutte le news correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
5 Ottobre 2015
EFE

Fallece un preso japonés tras pasar 43 años en el corredor de la muerte
9 Marzo 2015
Reuters

Australia to restate opposition to death penalty as executions loom in Indonesia
9 Marzo 2015
AFP

Peine de mort en Indonésie: la justice va étudier un appel des deux trafiquants australiens
5 Marzo 2015
Vatican Insider

Abolizione pena di morte: nuovo appello della Santa Sede
5 Marzo 2015
Avvenire

Appello vaticano: stop alla pena di morte
tutta la rassegna stampa correlata