Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

change language
sei dentro: no pena di morte - appelli urgenti newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
1 Luglio 2017 | STATI UNITI

Aderiamo all'Appello di Catholic Mobilizing Network per salvare la vita di William

FIRMA L'APPELLO PER FERMARE L'ESECUZIONE DI WILLIAM MORVA

L'esecuzione è prevista per il 6 luglio 2017

condannato a morte:
WILLIAM MORVA
luogo esecuzione:
STATI UNITI
pena eseguita
 
versione stampabile
La sua storia
William fu condannato a morte per l'uccisione di due poliziotti.  La giuria era pienamente consapevole che tutti i suoi crimini erano causati da un forte delirio di persecuzione e da una grave patologia psicotica che non riesce a controllare.  William crede di essere chiamato da un'entità soprannaturale per salvare il mondo,  questi deliri lo hanno condotto a compiere diversi reati ed a subire altri processi in passato.

Chiediamo a tutti gli uomini di buona volontà di scrivere al Governatore della Virginia McAuliffe, affinché fermi l'esecuzione di William Morva, eventualmente utilizzando il testo che viene proposto di seguito. 

Firma anche tu l'appello per salvare la vita di William chiedendo al Governatore di concere uno stop, abbiamo solo pochigiorni. Basta un click!

Ecco il testo per il Governatore:

Caro Governatore McAuliffe,
Le scrivo per esprimere la mia sincera preoccupazione per l'esecuzione di William Morva prevista per il 6 luglio 2017. 
La prego di considerare la malattia mentale di William e l'impatto che essa ha avuto sui crimini che ha commesso. 
Le chiedo di mostrare misericordia e commutare la sua condanna a morte, così come è nel suo potere.
Come credente e come cattolico credo fermamente nella sacralità della vita e nella dignità di ogni persona umana.
Tale rispetto per la vita riguarda tutti, senza eccezioni, anche coloro che abbiano commesso molto male, come sosteneva anche il Papa Giovanni Paolo II.
Ciò vuol dire che dobbiamo riconoscere tale dignità e rispetto per la vita anche a William Morva, nonostante il grave crimine che ha commesso. 
Il dono della vita dipende solo da Dio e noi non abbiamo alcun potere di crearla o di distruggerla.
Non voglio affatto dimenticare il tremendo dolore delle vittime e delle loro famiglie. 
Come Chiesa, preghiamo per la guarigione e la pace di tutte le vittime di crimini violenti, ma non possiamo accettare o perdonare in alcun modo un'esecuzione pianificata da parte di uno Stato che intenda fare giustizia, soprattutto in un caso come quello di William Morva, la cui malattia mentale è evidente e certificata da molti esperti.
Come è noto la malattia e il delirio che essa comporta, fanno sì che Morva ancor oggi viva in una realtà che non esiste.
Per tali motivi le chiedo di concedere un atto di clemenza nei confronti di William Morva, affinché non gli sia negata la dignità della vita.

Cordiali saluti,
FIRMA


 
 
NOTIZIE CORRELATE
14 Novembre 2018
NEW YORK, STATI UNITI
La Terza Commissione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato la risoluzione per la moratoria con 123 voti a favore

Approvata la risoluzione sulla moratoria della pena di morte con un numero maggiore di consensi rispetto al 2016


Un segnale positivo verso l’obiettivo dell’abolizione completa della pena capitale nel mondo!
3 Novembre 2018
La pena di morte in Germania venne applicata fin dal Medioevo. Fu cancellata dall'ordinamento giudiziario della Repubblica Federale nel 1949, mentre nella Repubblica Democratica fu abolita nel 1987

Germania: lo stato tedesco dell'Assia ha eliminato la pena di morte dalla costituzione che la conservava per un'anomalia giuridica


Con il loro voto i cittadini hanno modificato una norma che da 69 anni conservava la pena di morte
18 Ottobre 2018

Vescovi Usa: plauso per la fine della pena di morte nello Stato di Washington


"Ci uniamo ai vescovi cattolici di Washington, alla Conferenza cattolica dello Stato di Washington, alla rete di mobilitazione cattolica e a tutte le persone di buona volontà nell'accogliere favorevolmente questa decisione e perseverare nel lavoro per porre fine alla pena di morte"
12 Ottobre 2018
STATI UNITI

Lo Stato di Washington ha abolito la pena di morte


La Corte suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte “viola la Costituzione” e di conseguenza viene abolita
10 Ottobre 2018

10 ottobre 2018 - Giornata Mondiale contro la Pena di Morte, Sant'Egidio rafforza l'impegno per l'abolizione

10 Ottobre 2018
Giornata mondiale contro la pena di morte

Intervista a Mario Marazziti, della Comunità di Sant'Egidio: la vendetta rende prigionieri


Nel 2017 la maggior parte delle esecuzioni ha avuto luogo in Iran, Arabia Saudita, Iraq e Pakistan.
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

1 visite

0 visite

1 visite

9 visite
tutta i media correlati