Le donazioni alla Comunità di Sant'Egidio sono fiscalmente deducibili
secondo la normativa vigente
 
Anche quest'anno è possibile destinare il 5x1000 alla Comunità di Sant'Egidio
Scrivi il numero 80191770587 nella dichiarazione dei redditi

Andrea Riccardi: sul web

Andrea Riccardi: sui social network

change language
sei dentro: no pena di morte - appelli urgenti newslettercontattilink

Sostieni la Comunità

 
28 Luglio 2019 | TEXAS, STATI UNITI

APPELLO URGENTE PER LA VITA DI DEXTER JOHNSON, CONDANNATO A MORTE IN TEXAS. L'ESECUZIONE E' FISSATA IL 15 AGOSTO 2019

Lo scorso 2 maggio, grazie a migliaia di appelli, l'esecuzione era stata sospesa. Rinnoviamo il nostro impegno per la sua vita

condannato a morte:
DEXTER JOHNSON TDCJ# 999527
luogo esecuzione:
TEXAS, STATI UNITI
pena sospesa
 
versione stampabile
PER CONOSCERE LA SUA STORIA
 
Dexter Johnson è accusato dell’omicidio di una giovane donna, Maria Aparece e del fidanzato, commesso nel 2006 a 18 anni, assieme ad altri quattro giovani nel corso di una rapina. Lo stato del Texas lo ha condannato a morte.
Siamo vicini alla famiglia della Signora Maria Aparece e del fidanzato, e preghiamo per lei e per i suoi cari, feriti dal dolore di una morte ingiusta, come preghiamo per tutti coloro che sono stati vittime di omicidi e di crimini violenti.
A Johnson è stato rifiutato un ricorso al Quinto Circuito della Corte d’Appello, così come una richiesta di appello per motivi di salute. Il suo avvocato infatti sostiene che Dexter soffra di un serio handicap mentale cronico dovuto ad un importante trauma cranico subito nel corso dell’infanzia.
La data dell’esecuzione, che era stata fissata per il 2 maggio 2019, è stata rinviata, anche grazie alla mobilitazione di tanti amici che hanno inviato migliaia di appelli. Ciò ci spinge ancora di più a continuare ad inviare appelli per salvare la vita di Dexter, la cui esecuzione è stata fissata per il 15 agosto.
 
Dexter ha ora 31 anni.  Federica della Comunità di Sant'Egidio, che dal 2008 corrisponde per lettera con lui, scrive: "Dexter mi ha raccontato che lui e i suoi cinque fratelli sono stati cresciuti e protetti amorevolmente dalla loro dolce mamma che, da quando è in prigione è sempre andata a trovarlo, senza fargli mancare mai il suo affetto". Dexter non ha conosciuto suo padre, ma è diventato lui stesso padre di una ragazza che oggi ha tredici anni e di cui è molto orgoglioso. 
Dexter sa bene che con la Comunità di Sant'Egidio preghiamo per lui e ringrazia molto per questo tutti coloro che lo sostengono con la preghiera. Nei 12 anni trascorsi finora nel braccio della morte ha vissuto momenti di tristezza e angoscia per la morte di altri condannati di cui era diventato amico ed ha imparato a trovare conforto nella lettura quotidiana della Bibbia. Come lui stesso scrive, è stata la preghiera ad aiutarlo ad essere forte e a non abbattersi nei momenti difficili”.
 
Nel link trovi questo testo rivolto al Governatore del Texas e al Texas Board of Pardon and Paroles:
 
APPELLO PER SALVARE LA VITA DI DEXTER JOHNSON TDCJ# 999527
Modello di testo da mandare in inglese tramite il sito www.santegidio.org
 
Egregio Governatore Abbott,
Gentili componenti del Texas Board of Pardons and Paroles
 
con grande rispetto mi rivolgo a voi, con la speranza che sia possibile usare clemenza e misericordia, al fine salvare la vita di Dexter Johnson, la cui esecuzione è fissata per il prossimo 15 agosto.
Siamo vicini alla famiglia della Signora Maria Aparece e del fidanzato, e preghiamo per lei e per i suoi cari, feriti dal dolore di una morte ingiusta, come preghiamo per tutti coloro che sono stati vittime di omicidi e di crimini violenti.
Come testimoniato con coraggio da numerosi familiari delle vittime, l’uccisione di chi ha commesso un crimine efferato non restituisce una vita recisa e per questo non può dare vera consolazione. L’esecuzione della condanna a morte costituisce un ulteriore ed inutile spargimento di sangue che alimenta nella nostra società un ciclo di violenza che non si chiude.
Sono convinto che la dignità della vita di ogni persona umana vada rispettata senza eccezioni, anche nei riguardi di chi abbia fatto del male, sino al male estremo. Appoggio pienamente la posizione della Chiesa cattolica la quale, convinta che non vada confuso il male con chi lo ha commesso, afferma nel Catechismo Universale: «la pena di morte è inammissibile perché attenta all’inviolabilità e dignità della persona»,
Ritengo che oggi (tutti) gli Stati, particolarmente quelli con una lunga tradizione democratica, dispongano di mezzi idonei e sufficienti per reprimere efficacemente il crimine, senza uccidere nessuno e senza togliere definitivamente al reo la possibilità di redimersi.
Ritengo che la diminuzione delle condanne a morte negli USA renda ragione di una maggiore consapevolezza circa le contraddizioni insite nell’applicazione della pena di morte, e testimonia nel contempo un orientamento nuovo della stessa opinione pubblica, ora più favorevole a misure alternative, quali pene detentive lunghe o condanne a vita. 
 
Per tali motivi, 
nella fiducia piena nel vostro discernimento, 
vi chiedo di improntare le vostre decisioni a sentimenti di umanità e di pietà nei confronti del sig. Johnson;
vi chiedo, se potete – trattandosi di decisione grave – di fermare l’esecuzione e rinviarla, così da avere il tempo necessario per ponderarla con piena coscienza;
vi invito a considerare infine l’ipotesi di commutare la condanna a morte del sig. Johnson: si tratterebbe di un atto coraggioso e di grande portata, a cui verrebbe data la risonanza che merita. 
 
Firma

NOTIZIE CORRELATE
17 Novembre 2019
Buona notizia!

Usa, sospesa in Texas l'esecuzione di Rodney Reed! Ringraziamo tutti coloro che hanno inviato petizioni


La pena di morte è una strada senza ritorno, molti condannati sono poi stati riconosciuti innocenti ed estranei ai fatti #NoDeathPenalty
27 Ottobre 2019
Ruben NON verrà eseguito il 30 ottobre!

Buona notizia! La Corte d'Appello del Texas ha concesso una sospensione dell'esecuzione a Ruben Gutierrez


Ringraziamo tutti quelli che hanno inviato l'appello per Ruben
8 Ottobre 2019
RINGRAZIAMO TUTTI COLORO CHE HANNO INVIATO PETIZIONI E CONTRIBUITO ALLA GIUSTIZIA

L'ESECUZIONE DI RANDY HALPRIN E' STATA SOSPESA! RIPRENDEREMO A MANDARE APPELLI SE SARA' NECESSARIO


ERA PREVISTA PER IL 10 OTTOBRE 2019 GIORNATA MONDIALE CONTRO LA PENA DI MORTE
6 Settembre 2019
STATI UNITI

Nonostante le migliaia di appelli l’esecuzione di Bill Crutsinger ha avuto luogo. Dolore e sdegno per questo orrore


Grazie a tutti quelli che hanno inviato appelli e che continueranno a lottare con noi
16 Agosto 2019

Sospesa - per la seconda volta - l'esecuzione di Dexter Johnson in Texas. Grazie a tutti coloro che hanno aderito all'appello in suo favore

3 Maggio 2019
GEORGIA
E' stata la prima esecuzione in Georgia nel 2019, la precedente il 4 maggio di un anno fa

L'esecuzione di Scotty Morrow è purtroppo avvenuta. Preghiamo per lui e continuiamo a lottare per l'abolizione della pena di morte, perché non c'è giustizia senza vita


Gli appelli esauriti, la clemenza negata. Scotty ha chiesto ancora perdono ai familiari delle vittime
tutte le notizie correlate

RASSEGNA STAMPA CORRELATA
28 Novembre 2016
AP

High court to examine mental disability, death penalty issue
12 Novembre 2016
Internazionale

Si rafforza la pena di morte negli Stati Uniti
11 Novembre 2016

Al liceo classico “Socrate” di Bari, conferenza “Non c’è giustizia senza vita”
24 Ottobre 2016
New York Times

The Death Penalty, Nearing Its End
4 Giugno 2016
The Washington Post

Meet the red-state conservatives fighting to abolish the death penalty
tutta la rassegna stampa correlata

VIDEO FOTO
53
Video promo Cities for Life 2015
3:22

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite

0 visite
tutta i media correlati